Racconti Storici poco conosciuti: Lao Zi, Confucio e Sakyamuni

PARTE 2
 

PARTE 1

Confucio

Il cognome di Confucio è Kong, il suo vero nome è Qiu. Il suo nome di cortesia è Zhongni. Nacque nel 551 a.C. nella città di Zou Yi di Chang Ping, nello Stato di Lu. Dopo esser cresciuto, Confucio fu ufficiale minore responsabile della gestione del magazzino; era equo e preciso quando movimentava denaro e grano. Fu anche gestore di un allevamento, si occupandosi dei suoi animali con molta cura. Grazie alla sua metodicità, fu promosso ufficiale amministratore dei progetti di costruzione. Confucio era alto più di 2 metri (9 piedi e , così la gente lo chiamava "persona lunga" e sentiva che era diverso dagli altri.

Quando ritornò nello Stato di Lu dopo aver visitato Zhou e appreso il sistema di osservanza del cerimoniale Zhou, sempre più studenti andavano a studiare con lui. Si può dire che Confucio fu la prima persona nella storia dell’istruzione cinese che insegnava privatamente agli studenti. Prima di lui, le scuole erano gestite dal governo. Confucio promosse la sua scuola privata, riceveva studenti di vario genere, e rese l'istruzione alla portata della gente comune. Diffuse la conoscenza alla società apportando un grande contributo alla cultura antica.

Quando aveva 35 anni andò nello Stato di Qi. Il duca Jing di Qi consultò Confucio sul modo in cui si dovrebbe governare il paese.

Confucio disse: "L'imperatore dovrebbe agire come un imperatore, gli ufficiali dovrebbero agire come ufficiali, i padri dovrebbero agire come padri e i figli dovrebbero agire come figli." Udendo queste parole, il duca Jing rispose: "Hai perfettamente ragione! Se l'imperatore non si comporterebbe come un imperatore, gli ufficiali non agirebbero come ufficiali, i padri non si comporterebbero come padri, ed i figli non si comporterebbero come figli, e anche se vi fosse abbondanza di cibo, come posso lasciare che lo mangino?" In un’occasione differente, il duca Jing consultò Confucio sui principi per governare il paese. Confucio disse: "La cosa più importante nel governo di un paese è quello di essere parsimoniosi con il bilancio ed eliminare ogni spreco".

Il duca Jing era felice per il consiglio ed intendeva concedere a Confucio alcuni terreni a Ni Xi. Il suo consigliere Yan Ying lo dissuase dal farlo dicendo: "Questo genere di studiosi è molto bravo a parlare. Non è possibile tenerlo sotto controllo con le leggi. È orgoglioso, testardo e cocciuto. Ci tiene molto a organizzare il funerale ed è disposto a esaurire i propri averi per grandiosi funerali. Gira tutto il mondo e cerca buone posizioni lavorative e retribuzioni. Pertanto, non è possibile usarlo per governare il paese. Ora, Confucio insiste sull'aspetto, sugli abiti e sugli ornamenti personali, definisce la complicata etichetta cerimoniale per entrare ed uscire dalle corti, e promuove scrupolosamente la regola dei buoni comportamenti. Anche dopo diverse generazioni, non saremo in grado ne di padroneggiare ne saremo fluenti con queste inutili ed eccessivamente elaborate formalità. Se speri di cambiare le abitudini di Qi, temo che non sia una buona idea". Il consiglio di Yan Ying fece effetto. Da allora, anche se il Duca Jing ancora si incontrava educatamente con Confucio, non chiese più alcun consiglio sulla cerimonia.

Confucio sentì dire che alcuni funzionari dello Stato di Qi avevano intenzione di danneggiarlo. Il duca Jing disse a Confucio: "Sono vecchio e non posso più darti una carica." Così Confucio lasciò Qi e ritornò nello Stato di Lu.

Tornato a Lu, anche se Confucio realizzò grandi accordi in politica ed ebbe diversi importanti risultati, il suo percorso come funzionario governativo non era agevole. Una volta nel corso di una cerimonia tenutasi dal duca per offrire sacrifici al cielo, il Consigliere Reale San Huan intenzionalmente non offrì a Confucio un pezzo di carne, e questa era una delle più gravi pene nel sistema di galateo di Zhou. Confucio sapeva che non avrebbe più avuto molto futuro nel governo di Lu, così lasciò il suo paese, guardandosi intorno per dare lezioni e promuovere le sue idee.

Confucio in quel periodo aveva circa 50 anni. Lavorò instancabilmente, portando i suoi studenti in diversi paesi per promuovere le sue idee. Tuttavia, nessun paese le accettò. Quando aveva 63 anni, tornò a Lu. Ma Lu non gli diede alcuna posizione importante. Dopo di che, Confucio smise di cercare qualsiasi posizione ufficiale.

Anche se stava diventando molto vecchio, i suoi pensieri fecero le fiammate più brillanti negli ultimi nove anni della sua vita. Durante quel periodo, Confucio si dedicò all’insegnamento ed alla scrittura di libri. Finalmente, come un sistema filosofico, il confucianesimo venne istituito in questi ultimi nove anni.

Ai tempi di Confucio, la corte di Zhou era in declino, ed il sistema di osservanza cerimoniale e la musica erano tutti corrotti. Anche lo "Shi (poesia)" e "Shu (libro)" erano incompleti. Confucio studiò i sistemi di osservanza cerimoniale delle Dinastie Xia, Shang e Zhou occidentale e li pubblicò in "Shang Shu" e "Li Ji". Dopo esser ritornato a Lu da Wei, Confucio iniziò a ripristinare la poesia e la musica, e restaurò "Ya" e "Song" ai loro motivi originali. A quel tempo, c’erano più di tremila poesie tramandate dai tempi antichi. Confucio cancellò i duplicati e scelse quelle con contenuti appropriati per l'insegnamento della correttezza e della giustizia. L'inizio della collezione di poesie era un poema sull’affetto tra uomo e donna. Confucio poteva suonare e cantare tutte le 305 poesie in sequenza con i motivi di "Shao", "Wu", "Ya" e "Song". Così, i sistemi musicali delle dinastie precedenti furono restaurati ed adeguatamente trasmessi.

Nei suoi ultimi anni, Confucio era interessato a studiare il Libro dei Mutamenti. Era così diligente nello studio del libro che aveva usurato più volte, il filo di legamento di mucca che lo teneva insieme. Disse: "Lasciatemi vivere ancora molti anni, così sarò in grado di comprendere appieno ed imparare perfettamente le parole ed i principi del libro".

Confucio disse: "Ciò che preoccupa un gentiluomo è quello di non lasciare un buon ricordo dopo la sua morte. Se il mio proposito non può essere soddisfatto, che contributo devo dare per lasciare un buon nome alla società?" Pertanto scrisse "Annali delle primavere e degli autunni", basato sui libri storici di Lu, a partire dal primo anno di Yin Lu Gong (722 a.C.) terminando con i quattordici anni di Lu Ai Gong (481 a.C.), che comprende dodici duchi di Lu. È incentrato su Lu, che promosse ereditando le tradizioni delle dinastie di Xia, Shang e Zhou. Le parole del libro sono semplici, eppure il significato è ampio. Nel libro, i duchi di Wu e dello Stato di Chu sono stati declassati e chiamati "nobili". Alla fine della dinastia Zhou, l’imperatore aveva perso ogni potere. I duchi degli Stati belligeranti forzarono l'imperatore a unirsi a loro in una riunione. Nel libro, l'evento è registrato come " l'Imperatore Xiang della Dinastia Zhou è venuto a He Yang per cacciare." Ci sono molti esempi di questo tipo. "Annali delle primavere e degli autunni" ritratta eventi storici in base alle idee dello scrittore, ed è noto come la tecnica di scrittura "Annali delle primavere e degli autunni".

Infine, Confucio completò la redazione di "Shi (Poesia)," Shu (Libro)", "Li (Cerimonia)," "Yue (Musica)", "Yi (Mutamenti)," e "Annali delle primavere e degli autunni" che insieme sono chiamati" Liu Yi (Sei Arti)." Confucio usò "Shi (Poesia)," Shu (Libro)", "Li (Cerimonia)," e "Yue (Musica)", come libri di testo per insegnare ai suoi studenti. Aveva circa tremila studenti (di cui 72 erano conosciuti come abili e virtuosi). Ce n’erano ancora di più che hanno ricevuto l'insegnamento di Confucio nei suoi vari aspetti, ma non furono ufficialmente registrati come suoi studenti.

Quando stava per morire, il suo allievo Zi Gong andò a fargli visita. Confucio sospirò e cantò: "Il Monte Tai sta per crollare! Il luogo principale è sul punto di decadere e il filosofo sta per morire!" Le lacrime uscirono dagli occhi di Confucio mentre stava cantando e disse a Zi Gong, "Il mondo ha perso il Tao comune per lungo tempo. Nessuno potrà seguire la mia proposta..." Sette giorni più tardi, Confucio morì all'età di 73 anni. Fu nel giorno di Ji Chou, aprile, 479 a.C.

Basato sulle sue parole e sul suo comportamento, gli studenti di Confucio redassero il suo "Dialoghi", ed è diventato il materiale più diretto e affidabile attraverso il quale noi oggi capiamo Confucio. Confucio ha detto alla gente che cosa sia la Via di Mezzo, gettando così le fondamenta delle norme per essere un uomo, che sono la benevolenza, la giustizia, la cortesia, la saggezza e la fiducia. Ha avuto un'influenza enorme sulla storia e sulla cultura della Cina e del Sud-Est asiatico.

Il famoso storico Sima Qian una volta disse: " 'Il poema' ha le seguenti linee, 'Alto come una montagna per essere rispettato dalle persone e grande come il Tao per essere seguito dalle persone.' Sin dai tempi antichi, ci sono stati molti imperatori e uomini virtuosi, che sono stati influenti e gloriosi ufficiali da vivi, ma non hanno lasciato nulla al momento della morte. Confucio fu un uomo normale, ma gli studiosi lo chiamavano un grande maestro. Da imperatori, duchi, alla gente comune che hanno parlato delle 'Sei Arti,' tutti riprendono le teorie di Confucio come i principi più elevati. Si può dire che Confucio sia il santo supremo." La valutazione di Sima Qian è considerata piuttosto precisa.

Fonte: http://www.pureinsight.org/pi/index.php?news=4004

Versione inglese: http://clearwisdom.net/html/articles/2007/10/28/90898.html

Versione cinese: http://www.zhengjian.org/zj/articles/2006/5/7/37440.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.