Shandong: Il signor Wang Guangqi disabile, è morto a causa della persecuzione

Nome: Wang Guangqi (王光 起)
Sesso: Uomo
Età: 58
Indirizzo: Villaggio di Jiuquanyu, centro urbano Taoxu, contea di Mengyin, città di Linyi
Data di morte: 19 giugno 2012
Data di arresto: Marzo 2002
Posto più recente di detenzione: Stazione di Polizia della città Taoxu (桃 墟镇 派出所)
Città: Linyi
Provincia: Shandong
Persecuzione subita: condanna illegale, percosse, casa perquisita, interrogatorio, detenzione
Persecutori chiave: Fang Guoming, Shi Yunduan.

(Minghui.org) Il signor Wang Guangqi fu duramente perseguitato negli ultimi 13 anni dal Partito Comunista Cinese. Fu arrestato, trattenuto in arresto, picchiato, torturato, i terreni a lui assegnati vennero confiscati, e fu costretto a mendicare cibo. Morì il 19 giugno 2012, a 58 anni di età.

Una volta portatore di handicap, rinacque a nuova vita dopo aver praticato il Falun Gong

Il signor Wang Guangqi nacque nel 1954 al villaggio di Jiuquanyu, città di Taoxu, contea di Mengyin, provincia di Shandong. Da giovane fu uno studente diligente e di talento, fu sempre tra i primi della classe. Divenne un insegnante di scuola elementare, dopo il diploma di scuola secondaria.

Quando il signor Wang ebbe circa 26 anni, la schiena improvvisamente iniziò a fargli male. Andò a farsi visitare dal medico del paese che gli prescrisse una medicina a base di erbe. Purtroppo, dopo il trattamento peggiorò. La sua colonna vertebrale si curvò. Poi sviluppò la necrosi della testa femorale e non riusciva a separare le gambe. Poté solo trascinarsi lentamente con le stampelle e non fu in grado di vestirsi da solo. Non poté più lavorare e non si sposò mai. Al fine di curare la necrosi della testa femorale, andò da un medico privato e dovette pagare 1.300 yuan per i farmaci. Tutti questi soldi dovette prenderli in prestito. Il suo viso e la testa erano gonfi. I vicini pensavano che stesse per morire. Era un uomo finito.

Nel 1988, il signor Wang iniziò a praticare il Falun Gong. Dopo poco tempo, il suo colorito migliorò, poté separare un po’ le gambe, e riuscì a camminare con l'uso di una sola stampella. Smise di provare dolore, anche se non aveva completamente recuperato. Quindi fu nuovamente in grado di occuparsi del suo fratello anziano paralizzato e di coltivare le proprie assegnazioni terriere, allo stesso tempo aiutando gli altri. Non avrebbe mai immaginato di fare una cosa del genere in passato. La gente del suo paese fu testimone del suo miglioramento dopo aver iniziato a praticare il Falun Gong. Per il signor Wang si riaccese la speranza nella vita. Poté godere la sua vita nella coltivazione di tutti i giorni.

Perseguitato per chiarire i fatti

Il 19 gennaio 2000 Fang Guoming, segretario di partito del villaggio di Jiuquanyu, invitò con l’inganno il signor Wang ad andare all’ufficio del villaggio per una riunione. Il signor Wang venne poi portato al Municipio di Taoxu e detenuto lì con altri praticanti del Falun Gong. Ogni praticante venne "multato" con 220 yuan, ma il signor Wang non aveva soldi, così fu trattenuto presso l'ufficio della finanza locale. La sera del 1° febbraio, decine di persone, tra cui Mo Guangli, Bao Xitang, Qin Chengzhi, e Lai Xianlu, utilizzarono i rami degli alberi e lo picchiarono fino a che non fu coperto di lividi e tagli. Colpirono la sua testa con le gambe delle sedie, e il sangue coprì i suoi vestiti.

Rievocazione della tortura: pestaggio con bastoni

Dopo essere stato rilasciato, i funzionari della città di Taoxu continuarono a perseguitare il signor Wang. Al fine di evitare ulteriori persecuzioni, dovette separarsi dal fratello paralizzato e si ritirò a vivere su una montagna. Non c'era cibo, così suoi vicini del villaggio si alternarono a portargli frittelle in modo che potesse sopravvivere.

Dato che la Dafa è stata trattata ingiustamente e al Maestro della Falun Dafa è stato fatto un torto, il signor Wang volle fare qualcosa per chiedere giustizia per la Dafa. Nel marzo 2002, andò a fare appello a Pechino. Espose uno striscione e gridò in Piazza Tiananmen, " la Falun Dafa è buona!" Venne arrestato e riportato alla stazione di polizia della città di Taoxu da Li Taoxu Changxiang, vice direttore della stazione, da Shi Yunduan, capo dell’Ufficio 610 (*) della città Taoxu, e da Fang Guoming, segretario del Partito del villaggio di Jiuquanyu. Sulla strada per la stazione, Shi Yunduan disse: "Se pagassimo 5.000 yuan per assumere un delinquente che ti uccida, spariresti dal mondo umano e nessuno saprebbe mai quello che abbiamo fatto."

Dopo l'arrivo alla stazione di polizia di Taoxu, l’agente Diao Chuanjun costrinse il signor Wang contro il muro e lo ammanettò. Un agente alle spalle del signor Wang disse al suo collega: "Hai finito di scavare il buco?" L'altro rispose: "Sono già ad un metro di profondità." La polizia voleva seppellirlo in montagna, ma avevano paura che la notizia potesse trapelare, quindi lo trasferirono al municipio locale, detenendolo lì per sette giorni, poi lo lasciarono andare.

Costretto dal Partito Comunista Cinese a mendicare

Nella primavera del 2002 Guoming Fang, segretario del Partito del villaggio di Jiuquanyu, Shi Yunxiang, Wang Zhaoyang e Li Xiangyan andarono a casa del signor Wang e ruppero in mille in pezzi le sue pentole, ciotole, tegami, e coltelli, che era tutto ciò che egli possedeva. Le sue frittelle vennero distrutte e gettate a terra. Non c'era altro in casa. Il signor Wang essendo disabile non poteva lavorare per guadagnarsi da vivere. Suo fratello anziano, un non praticante, è rimasto paralizzato da quando era giovane. La casa di suo fratello era poco più di un mucchio di pietre ricoperte di plastica sulla parte superiore. C'era un letto di paglia tutto stracciato, e una vecchia coperta. Questi erano tutti i loro averi.

La casa del signor Wang

Le proprietà dei fratelli Wang

Shi Yunduan e Fang Guoming ordinarono ad alcune persone di bloccare con delle pietre la porta e le finestre della casa del signor Wang. Fang Guoming inviò anche persone a fare turni per controllarlo e non gli permisero di lasciare l’abitazione. Allo stesso tempo vietò che gli venissero dati acqua e cibo. Il signor Wang venne talmente perseguitato da non riuscire nemmeno a stare in piedi. Fang Guoming aveva proclamato a tutto il villaggio, "Chiunque darà del cibo o acqua a Wang Guangqi verrà punito. Lasciatelo morire di fame." Il signor Wang disse in seguito a qualcuno che egli non sapeva chi fosse stato a lasciare segretamente un paio di frittelle e un pò d’acqua vicino a casa sua, che lo aiutarono a sopravvivere in quei 20 e più giorni.

Fang Guoming decise di propria iniziativa di confiscare tutte le proprietà agricole del signor Wang (il suo campo e un orto), che erano il suo unico mezzo di sostentamento. Mise anche in vendita un’altra proprietà assegnata al signor Wang, un castagneto che valeva 15.000 yuan. Il signor Wang perse quindi la possibilità di provvedere alle proprie necessità. Dovette mendicare il cibo per mantenere se stesso e il suo fratello invalido.

Il fratello mezzano del signor Wang, un non praticante, quando seppe che Fang Guoming vendeva gli orti di Wang Guangqi, espose i crimini dei funzionari locali. Gli agenti Li Zhenguo e Wang Zhaoyang presso l'Ufficio 610 della città di Taoxu presero a calci e pugni il fratello mezzano del signor Wang, lo afferrarono per la gola, e provarono a strozzarlo ripetutamente. Venne poi multato di 2.000 yuan.

La gente del villaggio era in collera per i crimini commessi da Fang Guoming e per come maltrattò il signor Wang. Dissero: "Fang Guoming è così crudele! È sbagliato confiscare gli orti al signor Wang. Anche ai condannati a morte viene dato del cibo. Inoltre, Wang Guangqi non ha fatto niente di male. Questo è troppo! "

Il fratello invalido del signor Wang morì nel 2011, terrorizzato e intimidito. Il signor Wang morì il 19 giugno 2012.

Parti coinvolte nella persecuzione del signor Wang:
Shi Yunduan, capo dell'Ufficio 610 della città di Taoxu: +86-539-4558228, +86-539-4558249, 86-13573933601 (cell)
Fang Guoming, segretario di partito del villaggio di Jiuquanyu: +86-13954985677 (cellulare)
Li Zhenguo, ex capo dell'ufficio 610 della città di Taoxu: 86-15863879166 (cell)
Ma Yingxiang, segretario di partito dell’ufficio amministrativo di Mengshan: +86-13805399562 (cell)
Ufficio del comitato locale di partito : +86-539-4558918
Ufficio del segretario di partito: +86-539-4558928
Ufficio del responsabile cittadino: +86-539-4558984
Stazione di polizia di Mengshan: +86-539-4818666

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.