Jilin: Il praticante del Falun Gong Chang Guiyun è morto l'8 marzo, non ha mai recuperato dagli effetti degli abusi prolungati subiti in carcere

(Minghui.org) Nel 2008 la signora Chang Guiyun, una praticante del Falun Gong, è stata condannata a otto anni di carcere. È stata incarcerata nella prigione femminile di Heizuizi nella città di Changchun. A causa delle crescenti torture e abusi nel carcere, ha avuto un ictus ed è rimasta parzialmente paralizzata, ciò l’ha resa incapace di prendersi cura di se stessa. Alla fine ha perso tutti i denti, il suo viso era sfigurato in modo permanente, non poteva parlare in modo chiaro e i capelli le erano diventati bianchi. È stata finalmente rilasciata per motivi medici nel 2012, ed è morta l'8 marzo 2013, all'età di 62 anni.

(Nota dell'editore: "motivi medici" in questo caso è un altro modo per dire che la salute del praticante si era deteriorata a tal punto che i funzionari temevano che spirasse mentre era sotto la loro custodia, e quindi hanno pensato che attraverso il suo rilascio avrebbero potuto sfuggire alla responsabilità per la sua morte. Tuttavia è opinione diffusa nel mondo occidentale che "chi la fa, l'aspetti" e, allo stesso modo, i praticanti credono che coloro che perseguitano il Falun Gong, si incontreranno con la giustizia finale per tutte le loro cattive azioni. Nessuno può nascondere quello che hanno fatto, e il bene e il male saranno retribuiti naturalmente.)

Riassunto delle caratteristiche principali:
Nome: Chang Guiyun (常桂云)
Sesso: Femminile
Età: 62
Indirizzo: Sconosciuto
Occupazione: Dipendente in pensione
Data del decesso: 8 Marzo 2013
Data dell'arresto più recente: 21 Marzo 2008
Luogo di detenzione più recente:Prigione femminile di Heizuizi (长春黑嘴子女子监狱)Città: Jiaohe
Provincia: Jilin
Persecuzioni sofferte:Lavaggio del cervello, sentenza illegale, percosse, appesa per le manette, carcere, torture, estorsioni, contenzione fisica, casa saccheggiata, interrogatorio, detenzione, negazione dell'uso del bagno.

Sottoposta a persecuzione dopo beneficiato del Falun Gong

La signora Chang ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1996, e le sue malattie sono sparite poco dopo. Dopo che il regime comunista cinese ha iniziato a perseguitare il Falun Gong nel luglio 1999, la signora Chang è andata due volte a Pechino per fare appello legalmente per il diritto di praticare. A causa della continua minaccia di arresto, è stata costretta a lasciare la casa per molti anni.

La signora Chang è stata arrestata dagli agenti della stazione di polizia di Chang'an, nella primavera del 2007. La polizia ha perquisito la sua casa e ha confiscato le foto del fondatore del Falun Gong, insieme a del materiale informativo.

La polizia ha estorto una "confessione" dalla signora Chang e l'ha portata in un centro di detenzione. Mentre era nel centro di detenzione, la signora Chang si ammalò gravemente. Quando le guardie l'hanno portata per farla vedere da un medico, la signora Chang ha trovato l'opportunità di fuggire dall'ospedale. Successivamente è stata costantemente molestata dalla polizia locale e dall'associazione di quartiere.

La signora Chang è stata nuovamente segnalata e arrestata il 21 marzo 2008 da agenti della Divisione di Sicurezza Interna della città di Jilin e della stazione di polizia di Chang'an. Nel corso di una successiva perquisizione a casa sua, la polizia ha confiscato una TV, un VideoCD e una parabola satellitare. La signora Chang è stata presa dalla brigata di polizia antisommossa. È stata interrogata sotto tortura, utilizzando metodi in cui si viene appesi per i polsi ammanettati e torturata sulla la panca della tigre. La signora Chang è stato successivamente portata al centro di detenzione di Jiaohe.

False prove

La signora Chang è stata processata il 4 luglio 2008 dal Tribunale della città Jiaohe. È stata condannata a otto anni di reclusione con false accuse. Prima del processo, i suoi familiari sono stati minacciati dalla Procura di Jiaohe nel tentativo di evitare che venisse assunto un avvocato per difenderla.

Abusi nella prigione hanno portato ad un grave deterioramento della salute

La signora Chang è stata trasferita al carcere femminile di Heizuizi il 12 ottobre 2008. È stata attentamente monitorata dai detenuti e sottoposta a lavaggio del cervello nel continuo tentativo di costringerla a rinunciare alla sua fede.

È stata fatta sedere su uno sgabello di plastica per 15 ore al giorno mentre guardava programmi video che diffamavano il Falun Gong, ed è stata costretta a fare dichiarazioni scritte e orali di diffamazione verso il Falun Gong. Non le era permesso dormire se non aveva finito i compiti assegnati. Durante una sessione violenta di lavaggio del cervello, le è stato rotto un braccio.

Dopo un anno di questo trattamento in carcere, i capelli della signora Chang diventarono completamente bianchi, e il lato sinistro del suo corpo è rimasto paralizzato. Tutti i suoi denti sono caduti, e non poteva più parlare in modo chiaro. Dopo essere diventata paralizzata, la signora Chang non poteva più prendersi cura di se stessa, e qualcuno doveva darle da mangiare. A causa della sua difficoltà a mangiare e il breve tempo assegnato per i pasti, non poteva avere cibo a sufficienza. È diventata incontinente e aveva bisogno di aiuto per andare in bagno.

La prigione, infine, ha ordinato alla famiglia della signora Chang di pagare diverse migliaia di yuan per le spese mediche, ma non si sa se il denaro sia stato effettivamente utilizzato per il trattamento della signora Chang. La sua salute continuava a peggiorare, e nonostante la sua condizione, le guardie ancora organizzavano i detenuti per monitorarla da vicino.

Ad altri praticanti del Falun Gong in carcere non è stato permesso di parlare o di aiutare la signora Chang. Doveva essere sostenuta da due persone di controllo quando la sua famiglia veniva a farle visita. La sua famiglia ha ripetutamente chiesto alle autorità carcerarie di rilasciarla per motivi medici, ma la prigione ha sempre rifiutato.

Un altro report riassuntivo sul suo maltrattamento

Un praticante ha inviato un articolo al sito Minghui nel quale dice che la signora Chang Guiyun ha avuto un ictus in prigione. Le guardie carcerarie hanno sostenuto che lei faceva finta.

Le guardie la picchiavano ogni giorno, la costringevano a stare in piedi per lunghi periodi di tempo, e non le lasciavano usare il bagno o bere acqua. A volte ha dovuto bere l'acqua del gabinetto, ma è stata picchiata quando è stata scoperta. Alla fine è diventata incontinente e paralizzata.

L'articolo diceva che la signora Chang era stata legata con delle corde, perché le autorità carcerarie pensavano che non fosse stata "trasformata" abbastanza bene. Dopo questo la signora Chang non poteva distendere le dita. Le cicatrici delle corde erano ancora presenti dopo due anni.

Difficilmente riconoscibile, la signora Chang è finalmente uscita

Le condizioni della signora Chang divennero così terribili alla fine del 2011, che finalmente i funzionari della prigione allentarono leggermente la persecuzione. Dopo aver raccolto 10.000 yuan e diverse dichiarazioni di garanzia dalla sua famiglia, la prigione finalmente permise al figlio di portarla a casa nei primi mesi del 2012.

Dopo il suo rilascio, tutti coloro che hanno visto la signora Chang sono rimasti scioccati dal suo aspetto. Si chiedevano come una persona sana potesse cambiare così tanto dopo tre anni di prigione, questo perché era costretta a letto, parzialmente paralizzata, senza espressione e senza essere in grado di prendersi cura di se stessa.

Nonostante la sua condizione, le autorità della prigione hanno ancora chiesto che il figlio della signora Chang facesse rapporto sulla sua situazione o che inviasse mensilmente una lettera certificata alla locale stazione di polizia.

La signora Chang era così gravemente ferita sia fisicamente che mentalmente, che non era in grado di recuperare, nonostante le cure della sua famiglia. È morta l'8 marzo del 2013, poco più di un anno dopo il suo rilascio.

Articoli correlati:
Ms. Chang Guiyun from Jiaohe City, Jilin Province Partially Paralyzed Due to Torture in Prison (September 2012)
Chang Guiyun is Tortured at the Heizuizi Women's Prison (January 2010)

(*) GLOSSARIO
 
Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.