Suonare il liuto a una mucca(對牛彈琴)

Suonare il liuto a una mucca (Zhiching Chen/Epoch Times)

L'idioma "suonare il liuto a una mucca" proviene da Li Huo Lun (1), un libro destinato a spiegare i concetti del Buddismo.

Durante il periodo degli Stati combattenti (476-221 a.C.), ci fu un musicista di nome Mingyi Gong del regno di Lu. Amava suonare il Qin (琴), uno strumento musicale cinese a sette corde.

Un giorno mentre suonava il Qin nella sua casa, vide dalla finestra una mucca che se ne stava tranquilla sotto un grande albero vicino e corse fuori a suonare una melodia per la mucca.

Come inebriato dalla musica, suonò e suonò il suo strumento, mentre la mucca non prestava però alcuna attenzione alla sua elegante musica, continuando a pascolare nell’erba.

In un primo momento, Mingyi Gong fu sorpreso dall’ignoranza della mucca, ma poi comprese che non aveva capito o apprezzato la sua musica, nonostante la sua magistrale esecuzione.

In seguito usò il suo strumento per imitare il ronzio delle zanzare e il grido di un vitello solitario. Allora la mucca smise di mangiare, drizzò le orecchie, agitò la coda e si mosse in avanti per ascoltare con attenzione.

L'idioma "suonare il liuto a una mucca" è attualmente molto usato per descrivere quando qualcuno parla o scrive senza considerare la capacità globale del pubblico, come pure quando il pubblico è troppo stupido per capire chi parla.

Ci suggerisce di parlare ad un livello comprensibile e di interesse per il pubblico.

Note:
1. Si tratta di un testo classico cinese buddhista di Mouzi. Letteralmente Li Huo Lun può essere tradotto come “I testi che sistemano i dubbi”. Mouzi era un funzionario scolastico confuciano del tardo 2° secolo che si era convertito al buddismo.

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.