Rassegna dell’anno: le 10 notizie principali del 2013

(Minghui.org) Il 2013 è stato un anno ricco di eventi. Il Falun Gong, la pratica spirituale che aveva attirato 100 milioni di praticanti prima che la persecuzione iniziasse in Cina nel luglio del 1999, è importante per tutti i cinesi. C'è sempre qualcuno che conosce una persona che pratica il Falun Gong. La persecuzione a livello nazionale che dura da 14 anni ha coinvolto i familiari, gli amici ed i colleghi dei praticanti. Ciò equivale alla maggior parte della società in Cina.

Siamo lieti di vedere che nel 2013 sempre più persone, sia all'interno che all'esterno della Cina, hanno capito come la questione del Falun Gong sia rilevante per loro. Hanno scelto di essere a favore del Falun Gong. In una manifestazione pubblica nel mese di ottobre Dana Rohrabacher, membro del Congresso degli Stati Uniti, ha dichiarato che il Falun Gong "viene dall'anima della Cina". Mentre noi non pensiamo che la sua considerazione sia molto comune al di fuori della Cina o molto chiara per i cinesi continentali, abbiamo notato la tendenza globale verso questa comprensione.

Nel 2013, la resistenza pacifica dei praticanti del Falun Gong ha guadagnato enorme rispetto e ha cambiato l’ambiente in larga misura. La comunità internazionale ha adottato una serie di azioni per contribuire a fermare l’espianto di organi, sempre più persone cinesi all'interno e all'estero della Cina si fanno avanti pubblicamente e parlano a favore del Falun Gong, molti assassini della persecuzione hanno dovuto affrontare la loro retribuzione karmica, e la cultura della coltivazione divina ricostruita dalle manifestazioni artistiche di Shen Yun è stata apprezzata in tutto il mondo.

Le seguenti 10 principali notizie evidenziano alcune delle incoraggianti tendenze a porre fine alla persecuzione.

Il mondo entra in azione per condannare l’espianto di organi in Cina

Lo smascheramento dei crimini di espianto degli organi ha fatto una lunga strada. Da quando la notizia venne fuori nel 2006, è sempre stata accolta con scetticismo, dato che i crimini erano davvero talmente atroci che molti non riuscivano a credervi. Tuttavia, attraverso gli sforzi persistenti dei praticanti del Falun Gong e l'aiuto di esperti come David Kilgour, ex diplomatico canadese e procuratore della corona, e David Matas, un noto avvocato internazionale dei diritti umani, la condanna globale del prelievo forzato di organi in Cina è culminata nel contesto europeo in una risoluzione del Parlamento europeo a dicembre 2013. Una risoluzione simile che è in corso negli Stati Uniti è stata approvata dal sottocomitato Asiatico del comitato della Camera degli Affari Esteri. Nel mese di dicembre, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che esprime "profonda preoccupazione per le notizie persistenti e credibili di un sistematico espianto di organi, autorizzato dallo stato, su prigionieri di coscienza della Repubblica popolare cinese non consenzienti, e anche su un gran numero di praticanti del Falun Gong imprigionati per le loro convinzioni religiose" e chiedendo "la fine immediata dei 14 anni di persecuzione della pratica spirituale del Falun Gong da parte del Partito Comunista Cinese".

I membri del Parlamento europeo hanno sottolineato che una delle principali cause dell’espianto forzato di organi su larga scala in Cina è la persecuzione nazionale del Falun Gong. Edward McMillan-Scott, Vice-Presidente del Parlamento europeo, ha identificato la persecuzione come genocidio secondo le leggi internazionali.

Nella giornata internazionale dei diritti umani (10 dicembre), è stata presentata una petizione all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, chiedendo "la fine immediata dell’espianto forzato di organi dai praticanti del Falun Gong in Cina". Quasi 1,5 milioni di persone provenienti da oltre 50 paesi in 4 continenti hanno firmato la petizione.

L'anno scorso, i media hanno prestato grande attenzione a questo crimine. Ad esempio , i principali media italiani, come il Quotidiano, il Corriere della Sera e la RAI ( Radiotelevisione Italiana) hanno esposto la questione, e La Repubblica, il secondo quotidiano italiano, ha usato il termine "atti mostruosi" in un articolo pubblicato nel mese di dicembre. Nel mese di ottobre, il giornale tedesco Augsburger Allgemeine ha pubblicato un articolo intitolato "La lotta contro il trapianto di organi umani", citando gli sforzi compiuti per fermare queste atrocità.

Shen Yun aggiunge molti primati al suo successo globale

Nel 2013, Shen Yun, la Compagnia artistica di fama mondiale, ha raggiunto molti primati. Nel mese di maggio, Shen Yun ha debuttato in Messico, il 30° paese in cui si esibisce. Tre spettacoli si sono svolti nell’Auditorio Nacional, il più grande teatro del mondo con 10.000 posti a sedere. Nel mese di settembre, l’Orchestra Sinfonica di Shen Yun ha dato il via al suo primo tour in sette città degli Stati Uniti presso la Concert Hall Kennedy Center di Washington DC. Questo è stato anche il debutto dell'orchestra presso questa sede. Nel mese di dicembre, Shen Yun ha formato la sua quarta troupe, per soddisfare la crescente domanda degli spettacoli in programma per il tour del 2014.

Attraverso la musica e la danza, Shen Yun intesse antiche leggende e moderni racconti eroici, portando il pubblico in un viaggio attraverso 5000 anni di cultura cinese. Otto manifestazioni a Buenos Aires hanno concluso il suo tour mondiale nel 2013, durante il quale tre compagnie hanno completato 354 spettacoli in 106 città. I teatri pieni e le vendite dei biglietti hanno fatto di Shen Yun un fenomeno di cultura globale. Sei settimane di spettacoli effettuati a Taiwan hanno attirato molti viaggiatori provenienti dalla Cina continentale che si precipitavano a vedere Shen Yun in persona, e ciò è un riflesso della reputazione che Shen Yun ha in Cina, dove le sue esibizioni sono vietate.

Decadono funzionari comunisti di alto rango responsabili della persecuzione del Falun Gong

Un'indagine nel mese di dicembre sugli affari di Li Dongsheng, vice ministro della pubblica sicurezza del Partito Comunista Cinese (PCC) e direttore dell'Ufficio 610 (*) , ha dato un duro colpo al PCC con la caduta dei funzionari comunisti di alto rango coinvolti nella persecuzione del Falun Gong. Questo effetto a catena è stato preceduto dall'arresto e dalla condanna di Bo Xilai all'inizio di quest'anno. Bo e Li, entrambi ex pezzi grossi del PCC, sono stati profondamente coinvolti nell’espianto di organi da praticanti del Falun Gong. Dietro di loro c'era Zhou Yongkang, l'ex capo dell'apparato di sicurezza della Cina e membro del Comitato permanente del Politburo del PCC.

Dall'inizio del mese di dicembre, sono circolate voci che Zhou fosse sotto inchiesta. Anche se al pubblico è stato detto che Zhou e la sua famiglia sarebbero colpevoli di appropriazione indebita per i guadagni disonesti di miliardari di dollari, il vero crimine di Zhou è il suo ruolo nella persecuzione del Falun Gong.

I campi di lavoro vengono chiusi, eppure la persecuzione continua


Il campo di lavoro Fangqiang nella Provincia di Jiangsu (nella foto) è stato chiuso nel febbraio 2013, secondo un rapporto di Amnesty International. Tuttavia, i praticanti del Falun Gong sono stati trasferiti in un altro campo di lavoro dopo essere stati "rilasciati". Le scritte sul muro dicono sia "riforma attraverso il lavoro" che "centro di riabilitazione dalla droga." Sappiamo che il campo di lavoro è stato dichiarato "chiuso", ma ciò non significa che sia stato chiuso anche il centro di riabilitazione dalla droga nello stesso sito.

Le autorità cinesi hanno annunciato all'inizio del 2013 la loro intenzione di chiudere il sistema dei campi di lavoro forzato entro la fine dell'anno. Tale sistema ha svolto un ruolo chiave nella persecuzione del Falun Gong. Secondo un recente rapporto di Amnesty International, "i praticanti del Falun Gong hanno costituito in media da un terzo e, in alcuni casi, fino al totale della popolazione di alcuni campi RTL [rieducazione attraverso il lavoro]".

Tuttavia, l'abolizione del sistema dei campi di lavoro sembra essere "un cambiamento superficiale giusto per scongiurare la protesta pubblica sul sistema abusivo RTL dove la tortura era all'ordine del giorno", afferma un ricercatore di Amnesty International della Cina, "Gli abusi e le torture continuano, solo in un modo diverso".

Il rapporto di Amnesty afferma che i membri dello staff dell'Ufficio 610 comunicano giornalmente di routine ai campi di lavoro locali quali praticanti del Falun Gong vengono rilasciati per trasferirli direttamente ai centri di lavaggio del cervello e per proseguire con la tortura ed altre umiliazioni imposte forzatamente. I praticanti vengono detenuti presso le stesse strutture che assumono nomi diversi, come "centri di riabilitazione dalla droga."

La popolazione cinese offre al Falun Gong un supporto sociale a livello locale

Quest'anno, più che mai, i cinesi hanno dimostrato il loro coraggio di schierarsi dalla parte del Falun Gong pubblicamente. Gli arresti di Li Lankui e Jia Zhijiang, praticanti del Falun Gong nella provincia di Hebei, hanno innescato un grande clamore locale all'inizio di quest'anno. Diversi gruppi di persone hanno firmato a marzo una petizione, chiedendo il loro rilascio. Le firme hanno raggiunto alla fine il numero di 10.955. Nel mese di maggio, più di 2000 abitanti nella provincia di Hebei hanno firmato una petizione chiedendo la liberazione di Dai Meixia, che è stato condannato a 5 anni a causa della sua fede nel Falun Gong.

Alcuni fogli di una parte delle 10.955 firme per sostenere i praticante del Falun Gong Li Lankui e Jia Zhijiang

Petizioni simili sono apparse in tutta la Cina, 626 firme nell’area di Hebei, 900 a Wuhan, 400 a Tongcheng, nella provincia di Hubei. Questo sta ad indicare che un numero sempre maggiore di cinesi ha superato la paura verso il PCC, e fanno sentire la loro voce in nome della giustizia.

I praticanti e i loro familiari difendono i loro diritti con mezzi legali

Quest'anno sempre più vittime hanno intentato cause legali contro le persone e le istituzioni coinvolte nella persecuzione del Falun Gong. Il sito Minghui riassume sei categorie di cause: (1) azioni legali contro i luoghi di lavoro che licenziano le vittime o riducono i loro stipendi; (2) cause legali contro i poliziotti per rapimento a scopo di estorsione; (3) cause legali contro i campi di lavoro forzato; (4) cause legali contro i giudici per violazione della legge durante i processi; (5) cause legali contro le carceri per l’uso di torture e (6) cause legali contro l'ufficio 610.

Più di 20 persone, tra cui quattro avvocati della difesa, la famiglia e gli amici dei praticanti del Falun Gong detenuti, si sono riuniti all’ingresso del centro di lavaggio del cervello Qinglongshan il 5 dicembre e hanno chiesto che Fang Yuechun, il direttore del centro, rilasciasse immediatamente i praticanti arrestati illegalmente. Come mostrato nella foto, la targa di identificazione di solito affissa all'ingresso è stata rimossa dai funzionari il giorno della visita degli avvocati.

I turisti cinesi vanno alla ricerca dei fatti sul Falun Gong durante i viaggi all'estero

Quest'anno è stata osservata una tendenza nelle persone cinesi che viaggiano all'estero. Molti di loro hanno aggiunto i siti di pratica del Falun Gong al loro itinerario. Si è sparsa la voce che i praticanti del Falun Gong siano una grande fonte di fatti importanti che sono stati dissimulati o distorti in Cina. Alcuni turisti cinesi hanno inviato un saluto al fondatore del Falun Gong e sperano che presto possa tornare in Cina. Si impegnano in discussioni con i praticanti del Falun Gong nei siti turistici per conoscere la verità riguardo l'auto-immolazione messa in scena dal PCC e sull’atrocità dell’espianto d'organi.

I viaggi all'estero sono inoltre ideali per lasciare il PCC e le sue organizzazioni affiliate, la Lega della Gioventù Comunista e i Giovani Pionieri. I volontari del Centro Servizi Globale per Dimettersi dal PCC hanno aiutato i cinesi di tutto il mondo. I turisti non solo abbandonano il partito, ma inoltre riportano le informazioni ai loro amici e familiari in Cina.

Turisti cinesi leggono i fatti della persecuzione presso il Centro Liberty Bell di Philadelphia negli Stati Uniti

150 milioni di cinesi si sono dimessi dal PCC e dalle sue organizzazioni affiliate

Il numero sempre crescente di cinesi che abbandonano il PCC ha superato i 150 milioni nel 2013. Il movimento del rinunciare al PCC e alle sue organizzazioni affiliate è iniziato nel 2004 con la pubblicazione dei Nove Commentari sul Partito Comunista, che analizza il partito comunista dettagliando la sua storia di repressione e concludendo che la Cina non sarà libera fino a quando il partito rimarrà al potere. Il primo resoconto sulle dimissioni dal PCC è stato pubblicato online nel dicembre del 2004. Ad oggi, oltre 150 milioni di cinesi hanno lasciato il PCC e le sue organizzazioni affiliate.

Tra quelli che si sono ritirati, ci sono molti funzionari del PCC, tra cui alti ufficiali di polizia e militari. Mentre alcuni cinesi devono ancora accorgersi della natura malvagia del partito, molti addetti ai lavori hanno già visto il suo futuro spacciato e hanno cercato di abbandonarlo.

Si è conclusa la 10ª conferenza di condivisione online delle esperienze del Falun Gong in Cina

La 10ª "conferenza virtuale di condivisione delle esperienze" in Cina sul sito Minghui.org nel mese di novembre, durata 15 giorni, quest'anno è stata un grande successo. Oltre 100 articoli sono stati scelti dalle molte presentazioni per essere evidenziati nelle pagine del sito Web di Minghui. Gli articoli riflettono i grandi cambiamenti che i praticanti del Falun Gong stanno attraversando nella loro coltivazione: come raggiungono la chiarezza nonostante la confusione, come si guardano dentro in mezzo ai conflitti per risolvere fondamentalmente le difficoltà, come persistono nei principi di Verità-Compassione-Tolleranza a fronte di calunnie e persecuzioni, e come migliorano se stessi quando aiutano le persone a comprendere i fatti della persecuzione.

I partecipanti di quest'anno provengono da tutti i ceti sociali, compresi agricoltori, studiosi, alti funzionari, e uomini d'affari di successo. Hanno aderito alla pratica per motivi diversi e hanno diverse esperienze di coltivazione. Tuttavia, essi hanno almeno una cosa in comune: si sforzano di essere brave persone nella loro vita quotidiana secondo i principi di Verità-Compassione-Tolleranza. Gestiscono i conflitti e le tribolazioni con la compassione e la perseveranza.

Le librerie Tianti aprono nel centro di Manhattan

Una libreria Tianti ha aperto sulla 30ª strada nel centro di Manhattan, a New York

La libreria Tianti ha operato on-line per oltre dieci anni, e grazie alla crescente domanda nella zona di New York, ha aperto una sede fisica nel cuore di Manhattan il 10 ottobre 2013. Tianti, come dice il nome: tian = cielo o paradiso, ti = scala, si propone di fornire ai lettori una via di auto-miglioramento attraverso la pratica del Falun Gong.

La libreria Tianti di Toronto ha aperto il suo secondo negozio il 1° luglio, giorno del Canada. Situato nella regione York prevalentemente cinese di Toronto, nei pressi del Pacific Mall, il più grande centro commerciale cinese al coperto nel Nord America, il negozio è dedicato a fornire libri e contenuti multimediali sul Falun Gong.

Prospettive future

Per il 2014 ci sono due importanti iniziative legislative degne di essere sostenute per quanto riguarda il porre fine all’espianto di organi in Cina. Il Congresso USA voterà una imminente risoluzione per la condanna di questo crimine. Potrebbe anche guadagnare terreno una normativa introdotta dal parlamentare canadese Irwin Cotler, che creerebbe sanzioni penali per le persone che sono consapevolmente coinvolte nel trapianto illegale di organi.

La caduta dei funzionari del PCC condurrà alla fine alle dimissioni del principale assassino nella persecuzione del Falun Gong, Jiang Zemin, l'ex leader del partito comunista, e ciò sarebbe l’inizio della disintegrazione del PCC. Altri cinesi dentro e fuori della Cina abbandoneranno il PCC, e di conseguenza aumenterà il sostegno al Falun Gong da parte del popolo cinese.

Con 10 spettacoli a Houston, in Texas, il 23 dicembre Shen Yun ha lanciato il suo tour mondiale del 2014. Come negli anni precedenti, gli spettatori delle manifestazioni sono rimasti incantati dalla bellezza dello stile di Shen Yun nelle coreografie, nei colori e nei costumi. Molti sono stati felici di scoprire nell’esibizione artistica uno strato più profondo di spiritualità, con i programmi di musica e danza permeati di allusioni al senso della vita e all’antica cultura divina. Nel nuovo anno, la straordinaria bellezza e la grande energia di Shen Yun, e il programma completamente rinnovato, lasceranno il pubblico ancor più ispirato e nobilitato.

Versione Inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.