Veglie e manifestazioni in tutto il mondo caratterizzano il 15 ° anniversario della dimostrazione del Falung Gong del 25 aprile

(Minghui.org) Un'altra veglia a lume di candela si è tenuta il 25 aprile di fronte al consolato cinese a Chicago. Mentre la pacifica musica degli esercizi del Falun Gong risuonava in sottofondo, la mente del signor Yu Chao viaggiava indietro nel tempo a 15 anni fa.

Egli ricorda: "La sera prima del 25 aprile 1999 ho detto a mia moglie: 'Se cogliamo questa opportunità di dimostrare pacificamente per i diritti dei praticanti del Falun Gong, la nostra vita sarà completamente imprevedibile da domani. Ma qualcuno deve dire alla gente che il Falun Gong è buono' ". All’epoca il signor Yu e sua moglie stavano studiando all'Università di Tsinghua a Pechino.

"Quella sera sapevo che se il Falun Gong mi avesse dato la forza spirituale per fare questo, la soppressione che era già in corso da tre anni prima del 25 aprile 1999 non avrebbe avuto successo. Il Falun Gong si diffonderà in tutto il mondo", ha continuato, "Eravamo solo incerti di una cosa: saremo ancora vivi per vedere quel giorno?".

Il signor Yu e sua moglie si sono uniti a più di 10.000 praticanti che hanno silenziosamente dimostrato a Pechino, chiedendo che la legge ribadisse il loro diritto di praticare e che un certo numero di praticanti detenuti dalla polizia a Tianjin fosse rilasciato. I 10.000 dimostranti se ne sono andati tranquillamente più tardi quel giorno, dopo che il Premier cinese Zhu Rongji ha incontrato i rappresentanti del Falun Gong. Zhu ha accettato di rilasciare i praticanti di Tianjin e ha assicurato che il governo non si sarebbe opposto al Falun Gong.

Dopo 15 anni, il signor Yu dice che ora lui conosce la risposta alla sua domanda: "Il Falun Gong è diffuso in tutto il mondo. Attraverso persistenti sforzi pacifici dei praticanti per raccontare i fatti alla gente, il mondo è venuto a sapere cos'è il Falun Gong e che cos’è il PCC. Sono orgoglioso e molto fortunato!"

Chicago è uno dei luoghi in cui i praticanti del Falun Gong hanno tenuto manifestazioni e veglie a lume di candela come in tutto il mondo durante il fine settimana del 25 aprile 2014, rinnovando la richiesta che il Partito Comunista Cinese (PCC) ponga fine ai suoi 15 anni di campagna soppressiva. La campagna comprende espianto forzato di organi, che è ormai ben documentata e, recentemente, è al centro di una condanna globale.

I praticanti in Cina hanno celebrato l'anniversario anche con striscioni affissi in aree pubbliche per informare la gente: "la Falun Dafa è buona” e “il mondo ha bisogno di Verità, Compassione e Tolleranza".

Una decorazione appesa ad un albero con su scritti i fatti del Falun Gong nella Contea di Gong'an, nella Provincia di Hubei, durante il 15° anniversario della pacifica dimostrazione del 25 aprile.

I praticanti del Falun Gong hanno tenuto una marcia a Flushing, New York, il 26 aprile 2014 per commemorare il 15° anniversario della pacifica manifestazione del 25 aprile. Un corteo per le dimissioni dal PCC e dalle sue organizzazioni affiliate ha fatto parte del corteo a Flushing, a New York il 26 aprile. "Dagli alti funzionari del PCC ai cittadini medi, nessuno può sfuggire al controllo e all'abuso del PCC". La signora Sun, una spettatrice, ha commentato: "Mi piacciono gli striscioni, soprattutto quello che dice 'Il PCC non è la Cina”.

Praticanti del Falun Gong hanno eseguito la danza di tamburi a Flushing, New York. I praticanti del Falun Gong a Washington DC hanno tenuto una manifestazione e fiaccolata davanti all'ambasciata cinese in commemorazione del 15° anniversario della manifestazione pacifica del 25 aprile 1999.

Forza tranquilla

Il signor Chen Gang, che attualmente vive a Monaco di Baviera, in Germania, è stato uno dei 10.000 manifestanti presenti a Zhongnanhai il 25 aprile 1999. Ha condiviso che era molto impressionato dalla pacifica dimostrazione e dalla forza spirituale dei praticanti.

Il signor Chen ha vissuto il massacro di Tiananmen e ha aiutato a soccorrere gli studenti e i cittadini feriti dai proiettili del PCC. Conosce fin troppo bene la natura brutale del PCC, e ha visto solo due tipi di risposte dei cinesi: reagire con violenza o tirarsi indietro.

"La forza tranquilla dei praticanti del Falun Gong ha acceso la speranza nel mio cuore. Pensavo che i cinesi alla fine avrebbero riguadagnando la loro dignità", ha aggiunto.

I praticanti del Falun Gong si sono riuniti davanti al consolato cinese a Monaco di Baviera, in Germania il 25 aprile 2014 per chiedere la fine della persecuzione ed esporre i crimini dell’espianto forzato di organi in Cina.

"Mamma, io sono fiera di te!"

La signora Jiang aveva solo 13 anni il 25 aprile 1999. Ha iniziato a praticare il Falun Gong all'inizio del 1999, insieme alla madre. La sua adolescenza è stata molto diversa da quella di un adolescente medio in Cina: la madre è stata arrestata per non aver voluto rinunciare alla sua fede nel Falun Gong. La famiglia è stata costretta a pagare una grande somma di denaro per ottenere il suo rilascio.

Suo padre è stato coinvolto e ha perso il lavoro. La famiglia ha dovuto convivere con molti debiti. La sua insegnante di scuola elementare è stata torturata a morte perché praticava il Falun Gong. Essendo solo un’adolescente, ha dovuto subire una forte pressione. Tuttavia, lei e sua madre non hanno rinunciato al loro credo.

La loro fede nel Falun Gong e la fiducia nella coscienza delle persone sono cresciute sempre più forti. Hanno iniziato la produzione di materiali per il chiarimento della verità a casa e li consegnavano alla gente del quartiere. La polizia ha fatto irruzione a casa loro nel mese di aprile 2007, quando sua madre era sola in casa. La madre alla fine è riuscita a fuggire, ma negli ultimi sette anni è stata costretta a spostarsi da un posto all'altro.

La signora Jiang è riuscita poi a lasciare la Cina. In occasione dell'anniversario della manifestazione del 25 aprile, ha mandato un saluto con tutto il suo cuore: "Mamma, sono orgogliosa di te!"

"Anche se ho avuto un'adolescenza molto diversa, sono orgogliosa di essere la figlia di mia madre. La sua fede nella verità mi ha profondamente ispirato e ha influenzato la mia vita. Spero che tutti lavoreremo insieme per porre fine a questa persecuzione. Spero che mia madre tornerà a casa presto. A me e mio padre manca molto".

I praticanti del Falun Gong hanno tenuto una veglia a lume di candela davanti al consolato cinese a Chicago, Illinois, la notte del 25 aprile 2014.

Eventi del fine settimana comprendono quelli tenuti a New York City, San Francisco, Washington DC, Los Angeles, Chicago, Houston, Spagna, Svezia, Finlandia, Brasile, Germania, Australia, Nuova Zelanda, e altri ancora.

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.