Italia: Nei pressi dei siti turistici di Roma, i cinesi si impegnano a dimettersi

Il Colosseo e la città del Vaticano a Roma sono due dei più famosi luoghi turistici, e ogni giorno vengono visitati da molti turisti cinesi. I praticanti locali del Falun Gong si recano spesso lì per chiarire la verità sulla persecuzione del Falun Gong in Cina ai turisti cinesi, e li aiutano a dimettersi dal Partito Comunista Cinese (PCC).

Un uomo di mezza età: “Siete davvero bravi, mi dimetto!”

Un praticante, dopo aver parlato a lungo per la chiarire la verità sulla persecuzione del Falun Gong ad un uomo cinese di mezza età, un dirigente di una società cinese, lui ha dato uno sguardo al giornale e ha chiesto indegnamente: "Perché fate questo? Perché distribuite il giornale e aiutate i cinesi a dimettersi?" Il praticante ha riposto sinceramente: "Dopo che il Partito Comunista Cinese ha conquistato il potere politico, ha continuamente instillato l'ateismo nella mente del popolo cinese. La nostra gente ha una cultura tradizionale, vi sono divinità un metro sopra la testa. Nel mondo della divinità, loro non accetteranno la gente atea, allora dove andranno queste persone? Andranno a vedere Marx? Andranno a trovare Satana all'inferno? Questo giornale non mi costa nulla, tuttavia quando una persona lo legge, capirà la verità, e poi forse sarà in grado di fare la scelta giusta e non seguire il male. Si può pregare le divinità di aiutarla a ripulire la traccia del PCC, fatta dal PCC stesso quando la persona promette di far parte del partito. Non è quindi una cosa giusta? Le persone non saranno cosi protette dalle divinità in futuro? Avere un buon futuro... non ne vale la pena? Penso che ne vale la pena quindi credo in quello che sto facendo, anche se ci sarà una sola persona ogni giorno che vorrà dimettersi". L'uomo ha riflettuto un po' e poi ha detto: "Siete davvero bravi, mi dimetto".

Una guida incoraggia i turisti cinesi a dimettersi dal PCC

Nei pressi della piazza del Vaticano, i praticanti del Falun Gong hanno acceso la radio con contenuti per chiarire la verità sulla persecuzione del Falun Gong in Cina, mentre hanno aiutato i turisti cinesi a dimettersi dal PCC. Ad un certo punto, la voce di una guida turistica ha gridato ai turisti cinesi: "Collaboriamo! Veloci! Firmiamo (per dimetterci dal PCC), andiamo via fra un po', quindi sbrigatevi a farlo!"

Quando la guida ha finito di parlare, una donna di 50 anni, è venuta velocemente davanti ad un praticante e ha detto: "Non sono un membro del PCC, ma sono membro della Lega della gioventù. Aiutami a dimettermi per favore".



Una ragazza: mi dimetto, mi dimetto sicuramente!

Mentre un praticante parlava ad un uomo del fatto che ci sono milioni di cinesi che hanno dichiarato le dimissioni dal PCC, una ragazza venuta da Taiwan ha chiesto: "Perché salvi solo i cinesi? Perché non salvi anche i taiwanesi?" Il praticante ha riposto: "Perché i taiwanesi non hanno preso parte al PCC, non corrono pericolo. Il PCC sembra sia molto forte, ma va contro alle divinità, non ci sarà un'altra strada per il PCC tranne che soffrire nella loro propria dannazione".

Il praticante ha continuato poi a parlare con l'uomo, ma la ragazza lo ha interrotto di nuovo impaziente: "Quando ero piccola, io sono andata a Taiwan con i miei genitori, però quando ero in Cina, ho preso parte ai Giovani Pionieri, come faccio adesso?" Il praticante ha risposto: "Allora, dimettiti, con il nome vero o il soprannome". La ragazza ha gridato felicemente: "Mi dimetto, mi dimetto sicuramente! Sono finalmente libera!".

Un ragazzo: "Signora, ha dimenticato di scrivere il mio nome"

Mentre dei turisti stavano aspettando le persone del loro gruppo, una praticante ha iniziato a parlare con i turisti più giovani: "Avete sentito la radio no? Capite perché dovete dimettervi? Vi posso dare qualche soprannome, e dimettervi, va bene? Guarda questo ragazzo, così carino, ti posso dare il soprannome "Yingjun" (in cinese significa una persona bella), che ne pensi? Hai preso parte a qualche organizzazione del PCC?" Il ragazzo ha riposto: "Solo nei Giovani Pionieri". La praticante ha detto: "Allora dimettiti, sei d'accordo?" Il ragazzo ha annuito.

Accanto al ragazzo, ce n'era un altro che ha detto: "Si chiama Yingjun? allora io mi chiamerò Xiaosa (un significato simile a Yingjun) anch'io ho partecipato ai Giovani Pioneri!" La praticante pensava che lui stesse scherzando, dato che non aveva un accento simile a quello della Cina continentale, quindi non ci ha prestato attenzione, e ha continuato a parlare con le altre persone accanto. Quando il gruppo stava per partire, quel ragazzo ha riferito di chiamarsi Xiaosa, ed è andato davanti alla praticante, dicendo: "Signora, non c'è Xiaosa nella sua lista. Ha dimenticato di scrivere il mio nome". La praticante ha realizzato che anche lui proveniva dalla Cina continentale e scusandosi, lo ha registrato con il suo vero nome.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.