Heilongjiang: Indagini sulla morte del signor Wang Xiaozhong evidenziano la pratica di prelievo di organi attuata dal PCC

(Minghui.org) Il 17 agosto 2001, il signor Wang Xiaozhong di 36 anni, un praticante del Falun Gong della città di Mudanjiang, è stato arrestato illegalmente (*) nella sua casa. La polizia ha notificato la notizia della sua morte alla famiglia, 12 giorni dopo.

Un dipendente del Centro di Detenzione di Xinglong, dove era detenuto il signor Wang, ha detto che il signor Wang è stato trasferito al Beifang Hospital intorno a mezzanotte ed alla sua famiglia è stato detto che la morte è avvenuta per un'emorragia cerebrale.

Secondo informazioni riservate, gli organi del signor Wang, (cuore, fegato e polmoni) sono stati rimossi in ospedale e congelati. Sul suo corpo era presente un lungo taglio dalla mascella al pube, mentre le braccia e le gambe si presentavano viola.

Il giorno prima della morte, la moglie del signor Wang, era andata a trovarlo. Lui gli aveva detto che le guardie lo avevano torturato usando bastoni elettrici e che gli avevano dato poco cibo.

Nonostante sia morto il giorno dopo, alla sua famiglia è stata data la notizia con molti giorni di ritardo, inoltre, gli è stato detto che era deceduto a causa di una emorragia cerebrale, pertanto il centro di detenzione non si è preso responsabilità sulla sua morte.

Le persone che lo conoscevano dicono, che prima dell’arresto era in ottima salute.

Per ulteriori informazioni sulla morte del signor Wang, si veda: (*) Guardie del centro di detenzione nella città di Mudanjiang torturano praticante Wang Xiaozhong a morte (versione inglese)

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.