Hunan: Donna di 69 anni muore 6 mesi dopo il rilascio da un centro di detenzione

Sintesi dei principali fatti di persecuzione:

Nome: Zhao Yaling (赵亚玲)
Sesso: Donna
Età: 69 anni
Indirizzo: Changsha, provincia di Hunan
Data di morte: 12 gennaio 2015
Data di arresto: 30 marzo 2014
Luogo dell'ultima detenzione: Quarto Centro di Detenzione Femminile della città di Changsha (长沙 市 第四 女子 看守所)
Città: Changsha
Provincia: Hunan

(Minghui.org) "Io non voglio morire. Ho ancora voglia di vivere. "

Questo è ciò che la signora Zhao Yaling ha detto alla sua famiglia durante i suoi ultimi giorni; è morta per motivi di salute il 12 gennaio 2015, sei mesi dopo il suo rilascio. Aveva 69 anni.

A marzo 2014 la signora Zhao e altri dieci praticanti del Falun Gong della contea di Changsha, in provincia di Hunan, sono stati arrestati illegalmente (*) nell'arco di cinque giorni. Soprannominato "F1307", il loro caso è stato considerato prioritario dal Ministero della Pubblica Sicurezza; l'arresto è stato preceduto da mesi di pianificazioni e monitoraggio da parte della polizia.

Due dei praticanti arrestati sono stati subito liberati, ma un mese più tardi, la procura locale ha approvato l'arresto formale delle restanti nove persone, tra cui la signora Zhao.

A giugno 2014 il Centro di Detenzione Femminile n°.4 della città di Changsha, ha rilasciato la signora Zhao per motivi di salute, dopo che le sue condizioni erano così peggiorate da porla in pericolo di vita. La Procura ha proceduto verso gli altri otto praticanti, con l'accusa di "Intercettazione di programmi televisivi che espongono la persecuzione del Falun Gong."

Le autorità locali, hanno continuato a molestare la signora Zhao anche a casa. Hanno minacciato di prelevarla non appena si fosse ripresa dal suo stato di salute; così la pressione persecutoria incessante, ha peggiorato la sua salute già compromessa, fino al decesso. Due settimane più tardi, gli altri otto praticanti sono stati processati in tribunale.

La signora Zhao ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 2004. La pratica, non solo l'ha aiutata a riprendersi dalla perdita dei suoi genitori deceduti un anno prima, ma ha anche migliorato la sua salute. Sembrava molto più giovane della sua età, tanto che i conducenti dell'autobus, spesso mettevano in discussione l'autenticità della sua tessera gratuita per anziani.

Avendo beneficiato così tanto dal Falun Gong, ha dedicato molto tempo a raccontare alla gente della violenta persecuzione che il regime comunista cinese attuava, nei confronti della pratica che ha trasformato la sua vita.

Ma questo, ha attirato l'attenzione del governo, difatti la polizia l'ha sorvegliata per mesi prima di arrestarla il 30 marzo 2014.

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.