Istantanea di cause dei praticanti del Falun Gong contro Jiang Zemin, ricevute da Minghui il 24 agosto

(Minghui.org)Molti praticanti del Falun Gong stanno ora esercitando il loro diritto legale di citare in giudizio Jiang Zemin, per aver dato il via alla persecuzione del Falun Gong e aver causato loro gravi danni e terribili sofferenze negli ultimi 16 anni. Attualmente, questa nuova ondata di azioni legali contro l'ex dittatore cinese è in aumento.

Il sito web Minghui riceve ogni giorno copie di denunce penali contro Jiang da migliaia di praticanti. Tra la fine di maggio e il 27 agosto 2015, più di 166.000 praticanti del Falun Gong e i loro familiari hanno presentato le denunce.

Queste cause sono spedite alla Corte suprema del Popolo e Procura suprema del Popolo, che sono tenute ad elaborare tutte le denunce penali presentate dai cittadini, come da una recente sentenza della Corte suprema del Popolo.

Questo rapporto è una fotografia di alcune denunce ricevute da Minghui e selezionate il ​​24 agosto 2015. Fornisce uno scorcio della brutalità della persecuzione - alcuni praticanti sono stati perseguitati a morte, alcuni sono stati condannati a pene pesanti, molti sono stati torturati e alcuni sono stati privati ​​del reddito e hanno sofferto per le minacce infinite e per le molestie da parte della polizia.

I praticanti non erano le uniche vittime. Alcuni bambini hanno perso uno o entrambi i genitori. Dato che molti dei praticanti erano i capifamiglia, il fatto di essere perseguitati ha comportato anche enormi difficoltà finanziarie per i loro familiari.

Sig. Li Zaiji: sua moglie, la signora Zu Chunrong ha presentato una denuncia a suo nome

Marito morto per alimentazione forzata.

La signora Zu Chnrong ha dettagliato la morte del marito nella sua denuncia penale.

Ha scritto, "Sono passati 15 anni da quando ho perso mio marito a causa del genocidio commesso contro praticanti del Falun Gong da parte del regime comunista cinese.

"La vita è stata estremamente difficile per me senza di lui. Essendo una madre single, senza una cultura adeguata, sono stata costretta ad accettare molti lavori saltuari, per permettere a mio figlio di ottenere una istruzione superiore”.

"C'è una crescente ondata di denunce penali presentate contro Jiang Zemin, l'autore della persecuzione senza precedenti contro i praticanti. Voglio vederlo portare davanti alla giustizia".

Le sue denunce che chiedono giustizia per la morte di suo marito sono state consegnate alla Corte suprema del Popolo e alla Procura suprema del Popolo.

Il signor Li Zaiji, suo marito, è morto in un campo di lavoro forzato, nel luglio del 2000, quando un medico veterinario gli somministrava con violenza un alimento composto per lo più da acqua salata, ad alta concentrazione. I suoi organi sono stati rimossi prima che le guardie del campo lo cremassero frettolosamente. Aveva 45 anni.

Fotografia del matrimonio tra il Signor Li Zaiji e la Signora Zu Chunrong

Mr. Xiao Guobing: sua madre ha presentato una denuncia a suo nome

Un ragazzo di 5 anni perde il padre

Mr Xiao Guobing, un insegnante di scuola superiore di 31 anni, è stato condannato a due anni di lavori forzati nel 2000, per essere un praticante del Falun Gong. Le guardie del campo di lavoro, l'hanno picchiato selvaggiamente, l'hanno colpito con bastoni elettrici e l'hanno tenuto in isolamento.

Poiché ha rifiutato di rinunciare al suo credo nel Falun Gong, le guardie hanno protratto il suo arresto di un anno. Quando ha proclamato lo sciopero della fame per protestare contro la persecuzione, le guardie lo hanno sottoposto ad alimentazione forzata.

Dopo essere stato rilasciato, l'Ufficio 610 non gli ha permesso di tornare a lavorare. Hanno inoltre ordinato alla polizia di monitorarlo e molestarlo.

Il Sig. Xiao è stato arrestato di nuovo il 26 maggio 2004. Mentre sette agenti di polizia saccheggiavano la sua casa, è caduto da una finestra al 6 ° piano ed è morto all'istante. I suoi familiari sospettano che la polizia lo abbia ucciso.

"Mio nipote aveva solo 5 anni quando suo padre morì. La sua morte è stata senza senso", ha detto la madre 65enne di Mr. Xiao. Ha presentato la denuncia per chiedere giustizia per suo figlio.

Il Signor Wu Baoku, ricorrente

Vice Capo dell'ufficio di trattamento delle acque torturato

Il Signor Wu Baoku ha rifiutato di rinunciare al Falun Gong, nonostante la persecuzione senza precedenti di questa pratica di coltivazione. La polizia ha spesso saccheggiato la sua casa e lo ha molestato. Il suo telefono è stato tenuto sotto controllo. È stato costretto a presentarsi agli uffici di polizia due volte al giorno.

Il signor Wu è stato arrestato nel mese di ottobre 2004. È stato condannato a sette anni di carcere dopo otto mesi di detenzione. È stato torturato in carcere. Ad esempio, è stato appeso per i polsi, è stato legato alla panca della tigre, aveva le dita delle mani e dei piedi bruciati, aveva sale strofinato sulla sue ferite e aveva un sacchetto di plastica messo sopra la sua testa. É stato più volte in pericolo di vita.

Il suo datore di lavoro lo ha licenziato mentre era imprigionato, nonostante avesse ricevuto numerosi riconoscimenti. Per far fronte a difficoltà finanziarie, la moglie ha venduto la loro casa, in modo da poter pagare gli studi del figlio. Si è trasferita da un posto all'altro per evitare le molestie senza sosta da parte della polizia.

Le molestie e il saccheggio della casa hanno terrorizzato suo padre, poi scomparso nel 2003.

A causa del Falun Gong, il signor Wu ha sperimentato grandi miglioramenti per la salute. Non soffriva più di problemi cardiaci, infezioni renali o problemi di stomaco. È diventato più dolce e premuroso.

Signora Fu Huiya, ricorrente

La polizia ha approfittato dello stato di disabile della figlia per costruire prove accusatrici.

La Signora Fu Huiya fu ripetutamente arrestata e la sua casa è stata perquisita per non aver voluto rinunciare alla sua fede nel Falun Gong. È stata arrestata nel dicembre 2003 e imprigionata per quattro anni.

La polizia ha ingannato la figlia, disabile mentale, costringendola a ripetere frasi costruite appositamente per poter perseguitare sua madre.

"È stato scandaloso che la polizia abbia approfittato di mia figlia e le abbia fatto fornire falsa testimonianza contro sua madre", ha detto la signora Fu nel suo reclamo.

"Come un bambino speciale, ha bisogno di più attenzione e amore da me. Ma la polizia l'ha privata di questo e mi ha condannato al carcere. Era sempre triste e spaventata. È diventata sempre più introversa e non gli piace parlare con gli sconosciuti, cosa che ha reso ancora più difficile per lei sviluppare la capacità di prendersi cura di se stessa".

Ripetuti arresti della signora Fu e vessazioni da parte della polizia hanno anche causato una tremenda pressione mentale per gli altri membri della sua famiglia, in particolare al marito e ai genitori.

Suo marito ha avuto un ictus, è stato ricoverato in un ospedale per due anni e poi è morto. La sua morte ha provocato ulteriori difficoltà finanziarie per la signora Fu e la sua famiglia.

Quando si è presa cura di sua sorella malata di cancro, la polizia dalla sua città natale Hangzhou, si è recata a Shanghai e l'ha arrestata nel 2010, affermando di averlo fatto perché a Shanghai si stava per tenere la fiera internazionale. A Hangzhou, la polizia ha ordinato al comitato di quartiere di monitorarla 24 ore su 24.

Era un premiata insegnante, che credeva nei miglioramenti della sua salute dovuti alla pratica del Falun Gong.

Antefatti

Nel 1999, Jiang Zemin, a capo del Partito Comunista Cinese, ha escluso altri membri del comitato permanente del Politburo e ha lanciato la violenta repressione del Falun Gong.

La persecuzione ha causato la morte di molti praticanti del Falun Gong nel corso degli ultimi 16 anni. Molti sono stati torturati per la loro fede e persino uccisi per i loro organi. Jiang Zemin è direttamente responsabile per l'inizio e la continuazione della brutale persecuzione.

Sotto la sua direzione personale, il Partito Comunista Cinese ha istituito un organo di sicurezza extralegale, l'Ufficio 610, il 10 giugno 1999. L'organizzazione ha avuto la precedenza sulle forze di polizia e il sistema giudiziario nello svolgimento delle direttive di Jiang per quanto riguarda il Falun Gong: rovinare la loro reputazione, tagliare loro le risorse finanziarie e distruggerli fisicamente.

La legge cinese permette che i cittadini siano ricorrenti nelle cause penali e molti praticanti stanno ora esercitando questo diritto di sporgere denunce penali contro l'ex dittatore.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.