Leaders politici svizzeri sostengono le denunce contro l'ex dittatore cinese

(Minghui.org) Dopo che il 10 agosto dieci politici svizzeri hanno scritto al presidente cinese Xi Jinping chiedendo di perseguire penalmente l'ex leader cinese Jiang Zemin a causa del suo ruolo nella persecuzione del Falun Gong, sempre più leader svizzeri stanno aggiungendo la loro firma alla lettera.

Dal mese di maggio più di 170 mila praticanti del Falun Gong hanno presentato denunce penali contro Jiang Zemin, colpevole di aver ordinato e diretto la persecuzione. La lettera svizzera si unisce all'ondata di azioni legali in corso.

Nella lettera diretta a Xi Jinping i leaders politici dichiarano: "Auspichiamo che lei possa agevolare l'arresto dell'ex presidente Jiang Zemin e di coloro che sono responsabili di questa vergogna, portarli di fronte alla giustizia e processarli per i loro crimini".

"Il mondo ci guarda e noi siamo tutti testimoni. Il nostro dovere è quello di presentare questo appello perché un giorno la storia giudicherà il nostro comportamento di fronte a questi crimini che non possono essere lasciati impuniti".

I nuovi co-firmatari sono undici membri del Parlamento del Cantone di Ginevra, Joseph Roduit, l'abate emerito di Saint-Maurice e Albert Longchamp, un famoso scrittore svizzero.

Il deputato Jean-Francois Girardet Il deputato Patrick Saudan

Il deputato Jean – Charles Rielle Il deputato Daniele Magnin

Il deputato Thierry Cerutti Il deputato Pascal Spubler

Il deputato Francisco Valentin Il deputato Jean Marie Voumard

Il deputato Jean Sanchez Il deputato François Baertchi

L'abate Joseph Roduit

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.