Taiwan-Kaohsiung: Consiglio comunale approva risoluzione a supporto delle denunce contro l'ex dittatore cinese Jiang Zemin

(Minghui.org) Il 9 dicembre i legislatori della città di Kaohsiung hanno approvato una risoluzione a supporto delle denunce penali depositate contro l'ex dittatore della Cina Jiang Zemin. Il giorno successivo, il 10 dicembre, era la giornata mondiale dei diritti umani.

La risoluzione era stata proposta dal presidente del consiglio comunale di Kaohsiung, la signora Kang Yu-Cheng, a sostegno delle denunce contro Jiang Zemin per invitare il governo cinese ad attenersi alle norme di legge e fermare la persecuzione del Falun Gong.

La risoluzione ha ricevuto il pieno appoggio dei legislatori di ambo le parti ed è passata dopo tre letture, che ne hanno fatto la prima città nei paesi di lingua cinese ad aver sostenuto le denunce penali contro Jiang Zemin.

Praticanti del Falun Gong, la presidente del consiglio comunale di Kaohsiung e altri consiglieri durante la "Giornata mondiale dei diritti umani 2015 – udienza pubblica e conferenza stampa" del 1° dicembre 2015 nella città di Kaohsiung

I consiglieri di Kaohsiung hanno firmato su un grande modulo un rapporto su Jiang Zemin per la Procura Suprema del Popolo e la Corte Suprema del Popolo in Cina

Presidente del consiglio comunade di Kaohsiung: "Tutta la mia vita per salvaguardare i diritti umani"

La signora Kang Yu-Cheng, presidente del consiglio comunale di Kaohsiung

La signora Kang ha rimarcato che questa è la prima risoluzione sui diritti umani approvata con il sostegno del consiglio comunale ed ha aggiunto: "Questa risoluzione dichiara che il consiglio comunale di Kaohsiung abbraccia i valori universali dei diritti umani e che lo stesso è contro qualsiasi regime che sopprime i diritti umani con l'autarchia".

Estratto della risoluzione:

"Considerato che l'ex segretario generale del Partito Comunista Cinese Jiang Zemin ha abusato dei suoi poteri, violato la costituzione cinese e le leggi del Paese ordinando la costituzione di un 'Gruppo di controllo di prevenzione del Falun Gong' e della sua organizzazione esecutiva, "l'Ufficio 610" ed ha iniziato il 29 luglio 1999 la persecuzione del Falun Gong in Cina, che è ancora in atto".

"Considerato che Jiang Zemin ha abusato del suo potere, controllando, guidando, monitorando e rinforzando la persecuzione del Falun Gong, ordinando ai responsabili di tutti i lavoratori a tutti i livelli, compresi diplomatici dislocati in Paesi esteri, di perseguitare il Falun Gong, con il risultato che milioni di praticanti del Falun Gong sono stati incarcerati illegalmente, uccisi, torturati ed anche privati forzatamente di organi vitali".

"Considerato che le organizzazioni internazionali, compreso il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani, Amnesty International, la Commissione degli Stati Uniti sulla libertà di credo religioso, il Congresso degli Stai Uniti e la Commissione Esecutiva sulla Cina hanno investigato e pubblicato molti rapporti sulla violazione dei diritti umani".

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.