Più di 27.000 persone della “capitale del carbone” firmano le petizioni per processare Jiang Zemin

(Minghui.org) Da quando la Corte Suprema del Popolo cinese ha annunciato che i giudici, a partire dal 1° maggio 2015, sono tenuti a prendere in esame tutti i casi presentati dai cittadini, le denunce penali presentate dai praticanti del Falun Gong hanno iniziato ad imperversare.

Oltre 200.000 praticanti del Falun Gong, insieme ai loro parenti e a semplici cittadini di ogni estrazione sociale, hanno finora esercitato il loro diritto legale di citare in giudizio Jiang Zemin, l'ex dittatore cinese accusato di aver dato il via alla persecuzione del Falun Gong che negli ultimi 16 anni ha causato gravi danni e sofferenze.

Anche se, quando è iniziata la persecuzione, c'erano molti che equivocavano e non comprendevano il Falun Gong, col tempo un certo numero di persone in Cina sono giunte a comprendere la situazione reale che si trova dietro la propaganda del regime comunista. Molti cinesi hanno unito le forze per sostenere le denunce contro Jiang Zemin.

Nella città di Fushun, provincia del Liaoning, oltre 27.000 cittadini hanno firmato petizioni a sostegno del procedimento di Jiang Zemin. La provincia del Liaoning è una delle province in cui i praticanti del Falun Gong sono stati più gravemente perseguitati.

Secondo gli articoli sul sito web Minghui 4.651 persone della contea di Qingyuan e 3.240 della contea di Xinbin hanno firmato le petizioni dal mese di gennaio 2016. Altre 2.077 dai quartieri all'interno della città di Fushun e dalla contea di Fushun, 6.048 dalla contea di Xinbin, e 11.302 persone dalla contea di Qingyuan hanno firmato a sostegno del procedimento di Jiang per i suoi crimini.

Queste petizioni sono state poi presentate on-line alla Corte Suprema del Popolo ed alla Procura Suprema del Popolo.

Firme ed impronte digitali di residenti della città di Fushun sulla petizione per citare in giudizio Jiang Zemin

Un persecutore ha firmato la petizione ed ha affermato di essere molto rammaricato per quello che ha fatto ai praticanti del Falun Gong. Ha detto: "Jiang Zemin non ha fatto nulla di buono mentre era al potere. Ha prodotto una marea di funzionari corrotti. Io ho gestito vari casi del Falun Gong, ma dopo che ho appreso la verità me ne sono molto dispiaciuto. Ho commesso azioni sbagliate nel seguire gli ordini di Jiang Zemin, quindi auguro il meglio ai praticanti del Falun Gong. Voglio anche dimettermi dal Partito Comunista Cinese (PCC) e dalle sue organizzazioni affiliate. Non voglio mai più dar retta al PCC. Sostengo le denunce contro Jiang Zemin per i suoi crimini".

La sorella di una signora che è stata perseguitata a morte per aver praticato il Falun Gong ha detto: "Mia sorella praticava il Falun Gong ed è stata arrestata e torturata a morte per non aver rinunciato alla pratica. Suo figlio ha perso la madre, e suo marito ha perso la moglie. La persecuzione del Falun Gong ha causato questa tragedia. Non è un fatto raro in Cina, sono quindi a favore delle denunce a Jiang Zemin per aver causato questa immane tragedia".

Anche un funzionario del villaggio ha firmato la petizione. "Jiang Zemin è davvero malvagio", ha detto. "Non ha fatto nulla di buono, ma i praticanti del Falun Gong sono brave persone. Egli ha emesso l'ordine di arrestare, torturare ed uccidere i praticanti. Io sostengo le denunce a Jiang Zemin: egli avrebbe dovuto essere arrestato tempo fa. Inoltre voglio usare il mio vero nome per firmare la petizione, lasciamo che la giustizia prevalga".

"So che il PCC e Jiang Zemin saranno puniti", ha detto un giovane. "Sono un membro del PCC, e ho chiesto più volte di potermene andare, ma non mi è stato permesso. I funzionari di partito sono molto corrotti, e le persone li odiano. Il Falun Gong promuove Verità, Compassione e Tolleranza. Sostengo le denunce dei praticanti del Falun Gong contro Jiang Zemin. Egli deve essere arrestato e punito per i suoi crimini".

Scenario

Nel 1999 Jiang Zemin, come capo del Partito Comunista Cinese, contro la volontà degli altri membri del comitato permanente del Politburo, lanciava la violenta repressione del Falun Gong.

Nel corso degli ultimi 16 anni migliaia di praticanti del Falun Gong sono stati torturati a morte. Il bilancio attuale è probabilmente più alto poiché tale informazione viene strettamente censurata in Cina. Molti sono stati torturati per la loro fede e molti altri uccisi per i loro organi. Jiang Zemin è direttamente responsabile di aver dato inizio e condotto questa brutale persecuzione.

Il 10 giugno 1999, sotto la sua personale direzione, il Partito Comunista Cinese ha istituito un organo di sicurezza extralegale, l'Ufficio 610. Quest'organo ha la precedenza sulle forze di polizia e sul sistema giudiziario nello svolgimento degli ordini di Jiang per quanto riguarda il Falun Gong: “Rovinare la loro reputazione, distruggerli economicamente ed eliminarli fisicamente”.

La legge cinese permette che i cittadini ricorrano alle cause penali e molti praticanti stanno ora esercitando tale diritto sporgendo denunce penali contro l'ex dittatore.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.