Hebei: Ex infermiera ricorda gli indizi che l'hanno portata a sospettare del prelievo di organi

(Minghui.org) La sconvolgente notizia del prelievo di organi è stata rivelata per la prima volta nel marzo 2006. Una donna ha affermato che migliaia di praticanti del Falun Gong sono stati uccisi per i loro organi presso l'ospedale in cui ha lavorato.

Da allora, un crescente numero di prove ha dimostrato che i funzionari del governo cinese hanno agito in collaborazione con gli ospedali; anche le autorità carcerarie e i funzionari militari hanno agito in complicità per vendere gli organi estratti dai praticanti del Falun Gong ancora in vita, traendone un enorme profitto.

La signora Shang Shiying ha cominciato ad accorgersi di questa attività per conto proprio. La donna, infermiera presso il dipartimento di urologia dell'ospedale dei lavoratori della città di Tangshan, ha operato con pazienti che si sono sottoposti al trapianto di rene alla fine degli anni 80 e all'inizio degli anni 90.


La signora Shang Shiying

In quanto praticante del Falun Gong è stata arrestata, detenuta più volte e condannata ai lavori forzati. Grazie alla sua preparazione medica ha potuto notare differenti indizi inerenti al prelievo di organi nei centri di detenzione, nelle carceri e negli ospedali.

Secondo la donna, nei primi anni 90 ci sono stati solo alcuni casi di trapianti di rene e gli organi disponibili nell'ospedale dove lavorava provenivano dai prigionieri giustiziati.

“Ogni volta che c'era una nuova disponibilità di reni, i medici del nostro reparto si recavano nel luogo dell'esecuzione, rimuovevano chirurgicamente gli organi e li conservavano in un apposito congelatore. Appena ritornavano in sede, il paziente veniva preparato per l'intervento chirurgico”, ha raccontato la signora Shang.

Quando nel 2006 la vicenda del prelievo di organi è venuta alla luce, l'infermiera ha voluto saperne di più riguardo all'aumento dei trapianti che si stava verificando nell'ospedale in cui lavorava. Ha cercato delle risposte parlando con alcuni ex colleghi, tuttavia le conversazioni con loro hanno portato solo ad ulteriori domande e pochi chiarimenti.

A novembre del 2000 la praticante è stata incarcerata al centro di detenzione n.1 di Tangshan, dove ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro i maltrattamenti subiti.

Di conseguenza è stata mandata all'ospedale psichiatrico di Ankang, dove ha incontrato un'altra praticante del Falun Gong. “Lei non era del luogo, perché aveva un accento della Cina nord-occidentale”, ha detto la praticante. “Si è rifiutata di dare il suo nome ed è scomparsa dopo alcuni giorni”.

L'infermiera sospetta che questa donna sia stata vittima del prelievo di organi.

Un giorno lei stessa è stata sottoposta agli esami del sangue e delle urine. Le è stato detto che nelle sue urine c'era la presenza di globuli rossi e di chetoni a causa del prolungato periodo di sciopero della fame che aveva fatto. Ripensandoci, ritiene che questo possa averla salvata dall'essere divenuta lei stessa una vittima.

Nel 2010 la praticante è stata arrestata e condannata a tre anni di prigione da scontare nel carcere femminile dell'Hebei. Un giorno le prigioniere sono state invitate a fornire dei campioni di sangue dalle loro dita per un test contro le malattie infettive.

La signora Shang si è subito allarmata. “Hanno bisogno di prelevare del sangue venoso per accertare l'infezione da HIV e da epatite? Per verificare quella da tubercolosi è inoltre necessario fare una radiografia”.

La donna sospetta che il test eseguito sia stato in realtà utilizzato per determinare il tipo di sangue per un eventuale prelievo d'organo.

Quando la signora Shang si è rifiutata di fornire un campione di sangue, diverse persone l'hanno immobilizzata e le hanno effettuato il prelievo con la forza.

Articoli correlati:

Ms. Shang Shiying Severely Tortured in Hebei Women's Prison (Photo)

Women's Prison of Hebei Province Persecutes Ms. Shang Shiying (Photo)

Ms. Shang Shiying and Ms. Shan Huanrong of Tangshan City Illegally Arrested, Tortured and Interrogated

Ms. Shang Shiying and Other Practitioners Tortured at Fengnan Police Department and the Fengnan Detention Center

Ms. Shang Shiying from Tangshan City Arrested and Tortured

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.