Australia: I candidati alle cariche pubbliche del Queensland sostengono i diritti umani

(Minghui.org) Decine di candidati politici per l'imminente elezione australiana del 2016 hanno dato il loro sostegno alla libertà fondamentale di praticare la Falun Dafa senza il timore della persecuzione, ed hanno espresso la loro indignazione riguardo all'uccisione dei praticanti della Falun Dafa per i loro organi, attualmente in corso in Cina.

I candidati politici australiani esprimono le loro posizioni sulla persecuzione del Falun Gong attualmente in corso in Cina

Nella città di Gold Coast nel Queensland, un totale di nove candidati per il Senato e per la Camera dei Rappresentanti hanno incontrato i praticanti della Falun Dafa durante il loro gruppo di studio settimanale ed hanno condiviso le loro priorità per l'elezione. Hanno espresso la loro posizione sulla detenzione, sulla tortura, sul prelievo di organi e sui decessi dei praticanti della Dafa in Cina negli ultimi 17 anni.

I candidati hanno ascoltato i resoconti personali di due praticanti che sono stati perseguitati in Cina. Un praticante di nome Ming è stato congedato dall'esercito cinese perché ha rifiutato di rinunciare alla sua fede nella Falun Dafa. Un'altra praticante, Lizhu, che si era recata in Piazza Tiananmen per appellarsi in favore della disciplina, è stata attaccata dalla polizia. Gli agenti le hanno tirato i capelli e l'hanno costretta a consegnare loro tutto il denaro in suo possesso, che non le è mai stato restituito. Entrambi hanno ottenuto lo status di rifugiati da parte delle Nazioni Unite e sono stati autorizzati dal governo federale a risiedere in Australia.

I candidati politici chiedono la cessazione dei crimini del prelievo di organi

Ken Stevens

Il candidato al Senato del Partito Progressista Australiano, Ken Stevens, ha vissuto per molti anni in Asia. Da quando è tornato in Australia ha dedicato gran parte del suo tempo ad incoraggiare le comunità del Queensland ad essere una forza trainante del cambiamento sociale. Dopo aver ascoltato i resoconti di prima mano delle vittime della persecuzione, ha invitato pubblicamente il governo australiano a sostenere l'ultima risoluzione della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, condannando l'uccisione in Cina dei prigionieri di coscienza per i loro organi.

Il signor Stevens ha affermato: “Questo attacco ai diritti umani è a dir poco un terribile. Se verrò eletto al Senato, una delle mie prime azioni sarà quella di sollevare questa questione e portarla al voto, negoziando con i parlamentari della Camera dei Rappresentanti. E se non verrò eletto lavorerò attivamente per mettere in grado le comunità di essere una forza trainante dell'azione e del cambiamento”.

Deb Lynch

La candidata al Senato del partito Drug Law Reform Australia, l'ex operatrice sanitaria Deb Lynch, ha elogiato i praticanti della Dafa come un “gruppo di persone meravigliose” che sono vittime di un “deplorevole” prelievo di organi in Cina. Ha incoraggiato tutti ad aumentare la consapevolezza pubblica di questa occultata e atroce violazione dei diritti umani.

La signora Lynch ha dichiarato: “Essendo una difenditrice dei pazienti, metto davanti a tutto le persone. Vi prego vivamente di prendervi il tempo di considerare ciò che i trapianti di organi sono diventati e di intraprendere qualunque iniziativa possibile per sostenere la causa e condividere informazioni... insieme a tutto il resto, le persone e adesso i loro organi non solo sono agognati, ma sottratti in numero sempre più crescente – talvolta mentre i praticanti sono ancora in vita”.

Candidato cristiano, che è stato detenuto in Cina, condanna la persecuzione

Sean MacNamara

Sean MacNamara, candidato del Partito dei Veterani per la divisione elettorale di Fadden, è stato detenuto per breve tempo in una prigione cinese perché è un pastore cristiano ed aveva con sé una copia della Bibbia.

Il signor MacNamara ha affermato: “Sono stato detenuto per il divertimento di un membro del PCC [Partito Comunista Cinese]. Ho dovuto usare un gabinetto alla turca, ma non ho mai permesso a nessuno di prevaricarmi [o angariarmi]. Il Partito dei Veterani considera la persecuzione di un individuo ripugnante. In quanto tale, crediamo che tutta la forza della legge dovrebbe essere applicata contro qualsiasi atto, compiuto sul suolo sovrano, che è in violazione di questa”.

Darryl Hodkinson

Il candidato al senato del Partito dei Compagni Veterani, Darryl Hodkinson, ha prestato servizio nelle Forze di Difesa Australiane per quasi venti anni. Ha affermato che non gli piace vedere che i gruppi pacifici come la Falun Dafa vengano perseguitati.

“La vita umana ha più valore del commercio. Se sarò eletto, contatterò l'ambasciatore cinese e l'incaricherò di fare una valutazione”, ha detto il signor Hodkinson.

Il candidato del partito One Nation per Fadden, Brenden Ball, ha sentito parlare del Falun Gong e della persecuzione di recente ed ha già in programma di fare pressione sul regime cinese con l'intento di porre fine alla persecuzione e alla pratica del prelievo di organi.

Il signor Ball ha dichiarato: “Il prelievo di organi è spaventoso. Se fossi eletto, farei pressione per sospendere il commercio con la Cina fino a quando il PCC non risolve i suoi problemi riguardo ai diritti umani”.

Il principale partito politico si interessa alla difficile situazione dei praticanti della Falun Dafa

Meaghan Scanlon

La candidata del Partito Laburista Australiano per Fadden, Meaghan Scanlon, si è interessata alla difficile situazione dei praticanti della Falun Dafa, in particolar modo da quando lavora come avvocato per una piccola azienda di Brisbane che fornisce consigli in materia di diritti umani.

La signora Scanlon ha affermato: “Il Partito Laburista ha già sostenuto precedentemente la Falun Dafa. Abbiamo aiutato il vostro gruppo in precedenza tramite la parlamentare della città di Fremantle, Melissa Parke, ed anche l'ex primo ministro Kevin Rudd. La questione del prelievo di organi è scandalosa. Il commercio non dovrebbe andare a scapito dei diritti umani”.

Michael Kaff

Il candidato indipendente al Senato, Michael Kaff, ha espresso preoccupazione riguardo agli episodi locali in cui il regime cinese ha esteso la persecuzione in Australia cercando di escludere i praticanti della Falun Dafa dagli eventi della comunità cinese della città di Gold Coast, esercitando la propria influenza in quanto finanziatore degli stessi.

Kaff ha detto: “Contrariamente al film degli anni 80, Wall Street, ritengo che l'avidità non sia una buona cosa; le persone dovrebbero venire sempre prima del profitto. Se il governo mette il commercio davanti alle persone, allora abbiamo bisogno di un nuovo governo”.

Karin Hanbidge

La candidata al senato per il Partito della Giustizia di Derryn Hinch, Karin Hanbidge, ritiene che per le persone sia importante essere una unica voce, per il senso comune, e di mantenere onesto il governo eletto.

Hanbidge ha chiesto: “Se mettiamo il commercio davanti alla vita, cosa ci dice questo di noi?”.

I candidati encomiano i principi di Verità, Compassione e Tolleranza

Gary Pead

Il candidato indipendente al Senato, Gary Pead, ha elogiato i principi della Falun Dafa di Verità, Compassione e Tolleranza.

Il signor Pead ha affermato: “Io sostengo la critica del governo australiano nei confronti della persecuzione in Cina e non lascerei mai che accada in Australia”.

Daniel Kwon

Il candidato dei Verdi per Fadden, Daniel Kwon, ha affermato di riuscire a percepire l'energia positiva dei praticanti della Falun Dafa e di vivere attualmente con gli stessi principi della disciplina – di Verità, Compassione e Tolleranza.

Egli ha detto: “Sono un gruppo meraviglioso ed è una pratica molto pacifica”.


Jo McCormack

La candidata al Senato dei Progressisti Australiani, Jo McCormack, ha detto di sentirsi privilegiata di incontrare i praticanti della Dafa ed ha espresso preoccupazione per la crescente influenza degli Istituti Confucio e il loro mutismo nel dissenso accademico verso il PCC.

“Che bel gruppo di persone. Sono delusa dal fatto che all'Istituto Confucio del Turismo sia consentito di operare presso la Griffith University”, ha detto la signora McCormack.

Il sostegno ai praticanti della Falun Dafa è stato ricevuto da tutto il “Sunshine State”

Il Queensland è il secondo Stato più grande dell'Australia. Molti candidati vivono in differenti città o persino nelle zone più remote del Paese. I praticanti hanno utilizzato la tecnologia e i contatti locali per superare il divario geografico e raggiungere i candidati politici che non hanno potuto incontrare di persona.

Nella città di Brisbane il candidato al Senato del Partito Nazionale Liberale, Dan Ryan, ha detto di avere molta familiarità con la questione dei diritti umani in Cina, inclusa la situazione dei praticanti della Falun Dafa.

“Ho vissuto e lavorato in Cina per più di dieci anni e leggo e parlo il cinese mandarino. Sto leggendo di recente libro di Ethan Gutmann, The slaughter (Il massacro) ed ho trovato che è particolarmente ben documentato”, ha detto Ryan.

Il candidato indipendente al Senato, Marshal Anderson dell'area metropolitana della Sunshine Coast, ha espresso la sua più forte opposizione ai crimini dei diritti umani in Cina e nel resto del mondo, inclusa l'Australia.

Il signor Anderson ha affermato: “Sostengo persone le cui credenze sono di pace e tolleranza verso gli altri esseri umani e mi oppongo ciò che sta accadendo in Tibet. Ho un amico cinese che adesso vive qui in Australia a causa del modo in cui opera il governo cinese. Ho le mie preoccupazioni per l'accordo di libero scambio che esiste attualmente con la Cina. Ma potete essere certi che sosterrò tutte le questioni relative ai diritti umani”.

I candidati reputano la persecuzione “inaccettabile”

Anche il candidato al Senato del Rise Up Australia Party, Paul Taylor, per la divisione elettorale di Brisbane, aveva sentito parlare della persecuzione ed ha affermato di ritenerla “inaccettabile”.

Egli ha dichiarato: “Tragicamente la Cina è una Nazione che più volte ignora in generale le opinioni della comunità internazionale. La comunità cinese riveste un ruolo molto importante e costruttivo nell'economia australiana. Il Falun Gong è parte di quella comunità; l'essere trattati nel modo in cui il governo cinese tratta i praticanti è qualcosa che trovo aberrante”.

In qualità di operatrice sanitaria con un interesse per i diritti umani, la candidata al Senato per il Rise Up Australia Party, Neroli Mooney, aveva sentito parlare molto della Falun Dafa ed aveva guardato i documentari sul prelievo di organi e sulla persecuzione in Cina.

La signora Mooney ha dichiarato: “Sono un'infermiera professionale e ritengo questi atti deplorevoli. C'è davvero la necessità di porre domande al governo cinese e di fare pressione per ottenere le risposte... non dovreste essere perseguitati in alcun modo e dovreste essere liberi di praticare i vostri pacifici esercizi meditativi”.

Il candidato indipendente al Senato, David Bundy della regione di Lockyer Valley, ha detto di sostenere il diritto alla democrazia di qualunque gruppo di cittadini.

Egli ha dichiarato: “Se sarò eletto, gli altri senatori dovranno fare attenzione. Sarò un moderno Davide contro Golia e non sarò messo a tacere dai finanziatori dei politici o dai grandi costruttori cinesi. Ho molta familiarità con il prelievo di organi che si sta verificando in Cina e in altre parti del mondo, e sono deluso nell'apprendere che i media Fairfax e News Limited hanno permesso al China Daily di riempire i giornali con la propaganda del PCC senza ragioni commerciali”.

I candidati al Senato dell'Animal Justice Party, Paul Bevan e Zade Watson per Brisbane, hanno lavorato per molti anni sulle questioni dei diritti umani riguardanti i praticanti della Falun Dafa in Cina.

“Anche noi sosteniamo fermamente le questioni di giustizia sociale riguardanti gli esseri umani ed abbiamo certamente supportato la mozione del Senato con la quale si richiede al governo australiano di sollevare la questione della detenzione continua dei praticanti del Falun Gong con stretti legami familiari in Australia”, hanno affermato Bevan e Watson.

Il candidato independente al Senato, Terry Jorgensen dell'area della città di Longreach, ha espresso una forte opposizione alla persecuzione.

Il signor Jorgensen ha affermato: “Io sono contro coloro che in Cina stanno utilizzando le strutture per la salute mentale per perseguitare i praticanti della Falun Dafa... Sono anche preoccupato per il trattamento di elettroshock utilizzato sui praticanti della Falun Dafa, che è in qualche modo simile alla sedia elettrica. Viene fatta passare della corrente continua attraverso il cervello che ne frigge le sezioni. Il fatto che lo stanno facendo in questa epoca è semplicemente una barbarie”.

Il candidato indipendente al senato, Greg Beattie della Sunshine Coast, è stato molto “disturbato” nell'apprendere della persecuzione in corso.

“Questa è una questione che deve toccare il cuore di ogni persona rispettabile”, ha detto il signor Beattie.

Il candidato del Nick Xenophon Team per la divisione elettorale di Groom, Josie Townsend, ha detto che la Falun Dafa, dopo essersi diffusa la notizia che il gruppo aveva vinto due premi alla parata annuale del Carnevale primaverile dei Fiori, sembra stia ricevendo un forte sostegno nell'area di Toowoomba.

Il pastore Andrew Evans, fondatore del Family First Party, che attualmente si è ritirato dalla politica, ha detto che il PCC gli ricorda molto l'ex Unione Sovietica che è crollata da un giorno all'altro senza preavviso. Il pastore prevede che quando la stessa cosa accadrà in Cina, quello sarà anche il momento in cui finirà la persecuzione della Falun Dafa e degli altri gruppi spirituali.

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.