Fare gli esercizi all'aperto in Cina

(Minghui.org) Sebbene la Falun Dafa sia praticata in più di 100 Paesi, questa pratica spirituale è perseguitata in Cina dal 1999. Ciò rende difficile per i praticanti in Cina svolgere gli esercizi all'aperto.

Diversi anni fa avevo sentito che i praticanti stavano praticando all'aperto, ma non ne avevo visto nessuno. La questione del fare gli esercizi all'aperto è stata anche menzionata dal Maestro nelle sessioni di domanda e risposta durante gli insegnamenti della Fa. Speravo veramente di poter vedere i praticanti fare gli esercizi all'aperto.

La sicurezza è la maggior preoccupazione quando si pratica all'aperto. Infatti quest'ultima costituisce un serio rischio a causa della repressione, tanto che i praticanti spesso sono contrari anche solo a provarci. Ciò è particolarmente vero da quando, tre anni fa, praticanti provenienti da altre città sono venuti nella nostra città e poi dozzine di praticanti hanno partecipato ad una sessione di pratica all'aperto tutti insieme. In quell'occasione molti furono arrestati. Uno di loro è morto in seguito alle torture durante la custodia da parte della polizia, mentre altri sono stati condannati dai tre ai quattro anni di carcere.

Per questi motivi ho evitato di praticare all'aperto ma, con il passare del tempo, mi sono chiesto se fossi preoccupato per la sicurezza degli altri praticanti oppure se il mio pensiero nascesse principalmente da una mia paura.

Quando mi sono recato per lavoro in un'altra città, ho trovato difficile prendere contatti con altri praticanti e non ho neppure fatto molto bene nel chiarire la verità sulla Falun Dafa. Un giorno ho deciso di fare gli esercizi all'aperto per conto mio. Volevo capire se ero veramente preoccupato per la sicurezza degli altri oppure per me stesso. Alle ore 16:00 circa del giorno successivo sono andato in un piccolo parco per fare gli esercizi. Era un luogo tranquillo e poco visibile; così dopo la prima parte di esercizi ho aperto gli occhi per controllare se ci fosse qualcuno nelle vicinanze e poi ho continuato con il terzo esercizio.

Dopo una settimana sono ritornato al parco e ho ripetuto gli esercizi fino al quarto. Con l'occhio celeste ho visto fioriture attorno a me, una cosa che non mi era mai capitata prima. Potevo vedere che ero seduto su un fiore di loto dai petali dorati. Ѐ stato stupefacente e ho capito di aver fatto la cosa giusta.

Da allora ho fatto gli esercizi all'aperto molte volte. La mia comprensione è che le cose andranno bene purché la nostra mente sia retta e che si lascino andare le proprie paure. Però, non dovremmo ancora organizzare grandi gruppi di pratica in Cina visto che stiamo ancora vivendo in un ambiente di persecuzione.

Ho compreso che se abbiamo la volontà di praticare all'aperto, il Maestro ci aiuterà. Recentemente ho fatto un viaggio di lavoro e sono andato anche a Changchun, la città nella provincia di Jilin da cui proviene il Maestro.

Un pomeriggio mi sentivo molto stanco probabilmente per il grosso carico di lavoro, così ho deciso di praticare gli esercizi in un piccolo parco vicino alla strada. Inizialmente ero un po' titubante, ma appena ho chiuso gli occhi e cominciato il primo esercizio, ho visto un gigantesco Fashen del Maestro che mi osservava da vicino mentre facevo gli esercizi. Al suono della sirena ho visto molti studenti che andavano a casa dopo la scuola e molte auto passare accanto. Ho capito che non era sicuro praticare in quel modo e così me ne sono andato.

Secondo la mia comprensione, il Maestro ci aiuta in ogni momento e dovremmo avere pensieri retti. D'altro canto non dobbiamo essere attaccati alle nostre nozioni ed ignorare la sicurezza. Credo che ognuno di noi come praticante possa trovare il proprio sentiero da solo e fare bene.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.