Liaoning: Donna in sciopero della fame nonostante le gravi condizioni di salute, la prigione sospende le visite dei familiari

(Minghui.org) Dal 2015 la signora Xing Dan sta facendo uno sciopero della fame nella prigione femminile di Liaoning, come protesta per la sua condanna a cinque anni di detenzione perché praticante del Falun Gong.

Nel mese di novembre del 2016 la prigione ha informato i familiari che non avrebbero più consentito le visite trimestrali alla signora Xing, poiché non collaborava con la direzione e non smetteva di fare lo sciopero della fame.

I genitori di Xing hanno entrambi settanta anni. Il padre al quale era stato diagnosticato un cancro esofageo, era così preoccupato per lei che quando ha saputo che non gli sarebbe stato permesso di farle visita, ha rinviato la sua operazione chirurgica per il tumore e ha intrapreso il viaggio fino alla prigione, ma dopo essere arrivato è stato lasciato fuori al freddo per diverse ore.

Nel frattempo la prigione ha incaricato lo psichiatra Li Yan di organizzare una sessione di lavaggio del cervello di tre mesi per la signora Xing, nel tentativo di costringerla a rinunciare al suo sciopero della fame.

Nel mese di gennaio 2017 Li Yan ha trovato il fratello minore di Xing e l’ha invitato per due volte in prigione. Con le guardie in piedi a sorvegliarli, Li ha lasciato che il fratello parlasse con lei di persona per oltre sei ore, per cercare di convincerla a terminare lo sciopero della fame.

Inoltre ha detto all’uomo che la sorella era anoressica e ha suggerito di somministrarle dell’olanzapina, chiededogli di coprire il costo del farmaco. Il fratello non ha acconsentito ed è andato a casa per fare delle ricerche a riguardo.

Ha così scoperto che il farmaco è utilizzato principalmente per il trattamento di disturbi mentali, tra cui la schizofrenia e il disturbo bipolare. Tra i suoi effetti collaterali sono inclusi astenia, morbo di Parkinson indotto da farmaci, cambiamenti nella vista, difficoltà a camminare, ecc.

Dopo che le autorità carcerarie non sono riuscite a convincere il fratello a farle prendere il farmaco, si sono rivolte ai genitori. Con diverse telefonate tra la metà di febbraio e l’inizio di marzo 2017 hanno chiesto ai familiari, che non sono professionisti nel settore, di fornire un piano di trattamento medico e di discuterne con l'amministrazione penitenziaria, sostenendo che Xing era in condizioni critiche e non collaborava.

I genitori sono molto preoccupati per lei e sospettano che il carcere stia cercando di evitare di essere ritenuto responsabile per la salute della loro figlia.

La signora Xing Dan è un insegnante di lingua russa di scuola superiore di quarantasei anni. Il 21 luglio 2014 è stata arrestata per non aver rinunciato alla pratica del Falun Gong. È stata processata due volte, il 14 novembre 2014 e il 23 gennaio 2015 dal Tribunale distrettuale di Tiedong e il 13 febbraio 2015 è stata condannata a cinque anni.

Nonostante fosse già molto debole, nel centro di detenzione ha iniziato uno sciopero della fame. Alta quasi 170 cm, è divenuta emaciata e pesava solo circa 39 chili. Ha sofferto di un grave problema al cuore, la pressione si è abbassata e alcuni dei suoi organi hanno cominciato a mostrare segni di cedimento.

Il 2 giugno 2015 nonostante le attuali condizioni, la prigione l’ha accettata e ha rifiutato di rilasciarla quando ha continuato a fare lo sciopero della fame per protesta.

10 giugno, dopo solo otto giorni di detenzione, una guardia ha contattato la famiglia dicendo che la donna era in condizioni critiche e che poteva morire in qualsiasi momento. I familiari hanno più volte richiesto il rilascio per motivi di salute, ma è sempre stato negato con la scusa che Xing era in sciopero della fame e non aveva rispettato le regole del carcere.

In prigione hanno alimentato forzatamente la praticante. A causa del frequente inserimento del tubo d’alimentazione, il naso le è diventato gonfio e infetto, come cura le hanno somministrato delle infusioni di glucosio.

Informazioni e contatti dei persecutori:
Jia Fujun (贾福军), capo della prigione: + 86-24-31236001 (ufficio), + 86-15698808121
Xu Min (徐 敏), vice capo della prigione: + 86-24-31236002 (ufficio), + 86-15698806633 (cellulare) (responsabile della persecuzione del Falun Gong)
Yao Bin (姚 彬), vice capo della prigione: + 86-24-31236007 (ufficio), + 86-15698805885 (Cell)
Shi Yingchun (史迎春), direttore politico: + 86-24-31236011 (ufficio), + 86-15698807010 (Cell)


(*) GLOSSARIO

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.