Jiangsu: Praticante di settantuno anni imprigionata nonostante le sue gravi condizioni di salute

(Minghui.org) Il 17 gennaio 2017 la praticante del Falun Gong Pan Xiaoqin, 71 anni, è stata chiamata al dipartimento di polizia del distretto di Qinhuai a Nanchino, provincia del Jiangsu. Appena arrivata è stata immediatamente arrestata e portata al quinto reparto della prigione femminile della città.

Al marito Zhang Dachun è stato permesso di vederla solo dopo che era stata imprigionata.

È stato riferito che la signora Pan è affetta da ipertensione e coronaropatia, così come da malattie cardiovascolari e cerebrovascolari, inoltre soffre di diabete e di artrite traumatica a causa di una lussazione della spalla destra. Ora è in condizioni precarie e a rischio d’infarto.

Processata nel settembre 2015

Il 23 marzo 2015 la donna è stata arrestata insieme ad altre tre praticanti, tuttavia considerate le sue condizioni di salute è stata rilasciata su cauzione in attesa del processo. La polizia ha comunque saccheggiato la sua abitazione. Il primo maggio 2015 l'arresto della signora Pan è stato approvato illecitamente dalla procura (*) del distretto di Qinhuai e il 12 agosto 2015 il pubblico ministero Sun Yue ha presentato l'accusa.

Il 17 settembre 2015 tutte e quattro le praticanti sono state processate dal tribunale distrettuale di Qinhuai. I loro avvocati hanno dichiarato l'innocenza delle loro assistite e hanno richiesto al giudice di ritirare i casi. L'udienza è terminata senza un verdetto.

Verdetto emesso nell'ottobre 2016

Il 9 ottobre 2016, più di un anno dopo il processo, il tribunale distrettuale di Qinhuai ha emesso il verdetto. La signora Pan è stata condannata a una pena detentiva di due anni e al pagamento di una multa di 20 mila yuan (*).

Dopo il ricorso presentato dalla praticante, la Corte Intermedia di Nanchino ha confermato la sentenza originale senza un secondo processo e il 17 gennaio 2017 è stata portata nel carcere femminile della città.

La precedente persecuzione

Dopo l'inizio della persecuzione del Falun Gong (il 20 luglio 1999), la signora Pan è stata arrestata illegalmente (*) otto volte dagli agenti dell'Ufficio 610 e del dipartimento di polizia. È stata detenuta per due volte nella prigione di Nantong, per cinque volte in un centro di lavaggio del cervello e condannata a un anno e tre mesi di lavori forzati.

Detenuta nella prigione di Nantong è stata ripetutamente ustionata nelle parti sensibili del corpo con un manganello elettrico ad alta tensione. Questo calvario l'ha ridotta in fin di vita.

La donna, una pensionata della casa di cura di Zhongshan nella provincia del Jiangsu, è stata anche privata della pensione per oltre dodici anni.

Parti coinvolte nella persecuzione della signora Pan:

Lei Zhuren (雷主任), direttore dell'Ufficio 610 (*) del distretto di Qinhuai: +86-13611510033

Che Weidong (车卫东), vice direttore dell'Ufficio 610 del distretto di Qinhuai : +86-13851701582

Wu Xiaofeng (吴晓凤), guardiano della prigione femminile di Nanchino: +86-25-52890543; +86-25-52353911; +86-25-52894434; +86-25-52353933

Qian Hong (钱虹), direttore del quinto reparto della prigione femminile di Nanchino: +86-25-52890543; +86-25-52353911; +86-25-52894434; +86-25-52353933

Articolo correlato:

Jiangsu: Dieci donne di Nanchino arrestate e condannate

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.