Pechino: arrestati sette praticanti

(Minghui.org) L'8 marzo 2017 sono stati arrestati sette praticanti del Falun Gong nel posto di blocco Huairou di Pechino. La polizia ha sequestrato loro 500 yuan (*) in moneta cartacea, con stampate sopra informazioni sul Falun Gong, decine di portafortuna del Falun Gong e tre telefoni cellulari.

I praticanti arrestati sono le signore Zhao Ping, Li Shuyun, Chen Chunhua, Tu Xiaomin, Cui Guomei e i signori Tan Shouli e Wang Rusheng.

I sette praticanti sono stati portati ai Centri di detenzione di Huairou e di Shunyi.

Zhao e Chen sono state poi rilasciate. Mentre Li è detenuta nel Centro di detenzione di Shunyi. Non è noto il luogo in cui sono imprigionati gli altri.

Casa della signora Li Shuyun saccheggiata, la famiglia molestata

In data 9 marzo gli agenti delle Stazioni di polizia di Heyi e di Huairou, hanno saccheggiato la casa della signora Li Shuyun, confiscando tra l'altro un calendario da parete e altri effetti personali.

Hanno chiesto alla praticante di firmare una dichiarazione, ma lei ha rifiutato. Se ne sono poi andati senza fornire un elenco degli oggetti confiscati.

Quando i familiari di Li sono andati al Dipartimento di polizia di Huairou per sporgere denuncia, non hanno ottenuto notizie riguardanti gli oggetti. Sono stati inoltre interrogati da un ufficiale che voleva sapere se praticavano il Falun Gong. Ha minacciato: “ Se siete praticanti sarete immediatamente arrestati.”

La famiglia è in procinto di avanzare una denuncia contro la Procura(*) del Distretto di Huairou.

Perquisita la casa della signora Zhao Ping

Il 9 marzo gli ufficiali della Divisione di Sicurezza Nazionale di Huairou e della stazione di polizia locale hanno saccheggiato la casa della signora Zhao Ping e hanno confiscato quattro libri del Falun Gong.

Zhao ha accusato gli ufficiali di aver violato le procedure legali, fabbricato prove, e di averla gravemente traumatizzata.

Abusi nel Centro di detenzione di Shunyi

Le guardie del Centro di detenzione Shunyi hanno ordinato ai detenuti criminali di diffamare il Falun Gong. Il signor Tan Shouli ha protestato facendo uno sciopero della fame di tre giorni.

Una guardia ha detto: “Vedete che i detenuti imprecano contro il Falun Gong. Non posso garantire che non intraprendano azioni più aggressive.” La signora Zhao ha protestato contro queste minacce e ha chiesto di poter incontrare il procuratore, il quale ha rifiutato di rispondere.

Zhao insieme alle praticanti Ma, e Cui sono state ammanettate e incatenate.

Secondo la testimonianza di un detenuto criminale Cui è stata legata a un letto. Era poco vestita, nonostante fosse un freddo giorno d’inverno e non le hanno dato una coperta. Non le è stato permesso di alzarsi dal letto né di usare il bagno.

La signora Chen alimentata forzatamente al centro di detenzione di Huairou

Chen Chunhua è stata condotta al Centro di detenzione di Huairou. Ha rifiutato di dichiarare il suo nome e indirizzo e ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro la detenzione illegale(*). Le guardie l'hanno alimentata forzatamente per tre volte, lasciandole inserito il tubo dell’alimentazione.

Dopo 10 giorni di sciopero della fame, quando la sua pressione sanguigna è risultata essere estremamente elevata, è stata rilasciata.

Strutture coinvolte nella persecuzione dei sette praticanti:

Stazione di Polizia Tanghekou: +86-10-81671124
Centro di detenzione di Huairou: +86-10-61697828
Ufficio pre-processuale del Centro di detenzione di Shunyi : +86-10-61697669

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.