Shandong: Negato il rilascio per motivi di salute a praticante affetto da ictus

(Minghui.org) Un praticante del Falun Gong che al momento si trova in prigione, ha perso la capacità di parlare ed è paralizzato da un lato del corpo in conseguenza di un ictus; tuttavia, nonostante l'insistente richiesta dei suoi familiari, le autorità carcerarie hanno rifiutato di concedergli il rilascio per ragioni mediche.

Il signor Huang Min di 74 anni era un professore del Dipartimento di Ingegneria elettronica dell'Università di Jiamusi, nella provincia dell'Heilongjiang. Nel 2002 ha contribuito con successo all'intrusione nelle frequenze televisive statali per trasmettere dei programmi sul Falun Gong (una disciplina spirituale perseguitata dal regime comunista cinese); quello di sfruttare la rete televisiva è stato un espediente utilizzato nei primi anni della persecuzione da un piccolo numero di praticanti del Falun Gong per contrastare la propaganda di incitamento all'odio pubblico contro la disciplina spirituale attuata dal regime.

Da quel momento la polizia locale ha avviato una caccia all'uomo nei confronti del signor Huang, il praticante si è spostato continuamente da un posto all'altro fino a quando il 23 gennaio del 2003 è stato catturato nella provincia dello Shandong. Il 5 agosto dello stesso anno è stato condannato a venti anni di reclusione e il primo settembre successivo è stato trasferito nella prigione dello Shandong.

Per protestare contro la sua detenzione, dovuta al fatto di aver esercitato il suo diritto costituzionale alla libertà di credo, ha fatto vari scioperi della fame in più di quaranta circostanze. Dal momento che in Cina nessuna legge criminalizza il Falun Gong, l'uomo crede fermamente che la gente abbia il diritto di sapere che la persecuzione del Falun Gong manca di base giuridica.

In risposta le guardie carcerarie l'hanno torturato in svariati modi, tra i quali costringerlo a sedersi su un “piccolo sgabello”(*) per lunghi periodi di tempo; per impedirgli di addormentarsi lo colpivano sugli occhi, gli pizzicavano il naso e quando si appisolava facevano dei forti rumori per svegliarlo.

Il maltrattamento a lungo termine ha lasciato un segno sulla sua salute, ha accusato un forte aumento della pressione sanguigna e difficoltà a urinare; recentemente ha avuto un ictus e adesso sta lottando per vivere.

Articoli correlati:

Shandong: prigione provinciale interferisce con le visite familiari

Former College Professor Serving 20-Year Illegal Prison Term and Being Tortured

Mr. Huang Min, an Instructor at Jiamusi University, Sentenced to 20 Years in Prison

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.