Agente dell'Ufficio 610: “Ogni giorno leggiamo gli articoli sul sito Minghui e tutti sappiamo che la Falun Dafa è buona”

(Minghui.org) Mi sono imbattuta nel marito di una mia amica, che è un agente di lunga data dell'Ufficio 610. Abbiamo avuto una bella conversazione sulla Falun Dafa (nota anche come Falun Gong) e sono rimasta sorpresa nel constatare che era molto ben informato sulla pratica. Mi ha detto che nell'Ufficio 610 della città tutti leggono regolarmente gli articoli sul sito Minghui e tutti sanno che la Falun Dafa è buona.

L'Ufficio 610 è un'agenzia extralegale creata il 10 giugno 1999 da Jiang Zemin, l'ex leader del Partito Comunista Cinese, al solo scopo di attuare la persecuzione del Falun Gong. Sin dalla sua fondazione sono stati istituiti dei distaccamenti a ogni livello amministrativo in tutta la Nazione.

Non appena il marito della mia amica si è seduto accanto a me a un banchetto, sapevo che volevo parlargli della Dafa. Dopo esserci salutati e aver parlato un po', sono andata dritta al punto.

Gli ho chiesto: “Sai che sono una praticante del Falun Gong, giusto?”.

Lui ha risposto: “Si. L'ho sentito dire”.

Ridacchiando ho aggiunto: “Come potresti non saperlo. Alcuni anni fa sono stata denunciata dal mio capo alla polizia della città”.

Ha replicato: “Lui non è stato colpito dalla retribuzione [karmica]? È morto che era così giovane. Lo stesso è capitato a Li Dongsheng [l'ex capo dell'Ufficio 610 nazionale]”.

Sono rimasta sorpresa e ho chiesto: “Sì. Come lo sapevi?. Zhou Yongkang [l'ex capo dell'Ufficio 610] e Bo Xilai [l'ex governatore della provincia del Liaoning che, a quanto si dice, è coinvolto nel prelievo forzato di organi dai praticanti imprigionati del Falun Gong] hanno entrambi ricevuto ciò che meritavano. Molti agenti di polizia che hanno partecipato alla persecuzione sono stati colpiti dalla retribuzione karmica. Ascolta il mio consiglio, non lasciarti coinvolgere”.

Ho continuato e gli ho parlato di come ho iniziato a praticare, di ciò che è realmente la pratica e del motivo per il quale la persecuzione è sbagliata.

Ha detto: “Non mi faccio mai coinvolgere nel perseguitare il Falun Gong, e quando posso proteggo persino i praticanti. Una volta ero stato incaricato di arrestarne uno ad Harbin. L'ho catturato, gli ho detto di firmare la documentazione in modo da poter essere rilasciato e di fingere semplicemente di non praticare più”.

Ho replicato: “Ma anche questo è sbagliato. Pensaci. Se sei una persona buona e qualcuno mi ha detto di dire che sei cattivo e mi ha persino persuasa a mettere per iscritto che sei cattivo, allora sono una brava persona? Nei tempi antichi la gente avrebbe preferito morire piuttosto che dire una bugia, ma al giorno d'oggi le persone non si preoccupano assolutamente di fare la cosa giusta”.

Lui ha fatto un cenno con la testa e ha detto: “Vero. È vero”.

Ho continuato: “Il regime comunista ha avuto una tale cattiva influenza sul popolo cinese e sul nostro pensiero. La gente non è in grado di distinguere il giusto dallo sbagliato o la bontà dalla malvagità”.

Ha affermato: “Beh, va bene che pratichi a casa. Semplicemente non riunirti con gli altri”.

Ho detto: “Ci incontriamo solo per parlare dei conflitti che abbiamo a casa o delle discussioni che abbiamo avuto con qualcuno, cercando di capire dove abbiamo sbagliato e quali sono gli attaccamenti che abbiamo ancora. Se comprendiamo che è colpa nostra, discutiamo su come possiamo fare meglio la prossima volta. Questo è tutto”.

Lui ha detto: “Ah, la coltivazione”.

Gli ho parlato della pietra gigante nella provincia del Guizhou sulla quale si è formata una scritta in caratteri cinesi, che recita: “Il Partito Comunista della Cina andrà in rovina”, e del perché dimettersi dal Partito Comunista potrà portargli pace e sicurezza. Gli ho consigliato di non prendere parte ai crimini del regime. Gli ho spiegato che la Dafa è praticata dalla gente di tutto il mondo e gli ho parlato del fatto che in futuro le persone saranno benedette o punite rispettivamente per le loro buone o cattive azioni.

Abbiamo parlato per molto tempo. Alla fine ha accettato di dimettersi dal Partito. Ha dichiarato: “Ho scoperto che molti praticanti della Dafa hanno un elevato status sociale e che svolgono lavori come capostazione, segretario nel settore dell'ispezione disciplinare, direttore di ufficio postale, e rivestono i più elevati ruoli dirigenziali nelle società private”.

Gli ho chiesto: “Chi è il tuo direttore nell'Ufficio 610 della città?”.

Ha risposto: “Non preoccuparti di lui. Ogni giorno guardiamo il sito Minghui.org e sappiamo tutti che la Dafa è buona. Anche se prima non lo facevamo, adesso lo facciamo tutti”.

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.