Liaoning: 120 praticanti arrestati e torturati nella prigione di Dongling

(Minghui.org) 120 praticanti del Falun Gong sono attualmente detenuti nella prigione di Dongling, in provincia del Liaoning.

La prigione è conosciuta per le orribili torture fisiche e mentali. I metodi utilizzati includono la privazione del sonno, le scosse elettriche, il far ingerire forzatamente urina e persino la tortura ai genitali.

I funzionari della prigione promettono riduzioni della detenzione in cambio della rinuncia al Falun Gong.

Il signor Jin Junbo parzialmente paralizzato, sull'orlo della morte

Il praticante del Falun Gong Jin Junbo, 56 anni, è stato torturato nella prigione di Dongling prima di essere stato portato in un ospedale per le cure d'emergenza e poi trasferito all'ospedale della prigione. In questo momento è parzialmente paralizzato.

È imprigionato nel carcere di Donglind da quasi tre anni. Ha avuto un ictus e un sanguinamento gastrointestinale. Non è in grado di ingerire cibo.

Per concedergli cure mediche i funzionari della prigione vogliono circa 30.000 yuan(*) dalla sorella.

L'uomo lavorava presso la Benxi Steel Group Corporation ed è stato arrestato nel febbraio 2014. Inizialmente condannato a 12 anni di carcere, la condanna è stata ridotta a nove anni e mezzo dopo un nuovo processo.

Il signor Pei Zhenbo giace privo di coscienza

Il signor Pei Zhenbo, un praticante inizialmente in salute della città di Dalian, dopo esser stato imprigionato nel 2014 ha sofferto costantemente di pressione sanguigna alta. Ha perso coscienza il 5 dicembre 2016.

Il carcere lo aveva assegnato ai lavori forzati per più di 14 ore al giorno.

Il signor Zhang Yuyang imprigionato nel 2014

Il signor Zhang Yuyang della città di Bexi, è stato portato nel carcere di Dongli nel 2014. È stato brutalmente torturato fino a che non ha cominciato ad urinare sangue.

I funzionari della prigione avevano deciso di rilasciarlo nell’aprile 2014, ma in seguito hanno cambiato idea. Adesso è assegnato ai lavori forzati per più di 14 ore al giorno.

Il praticante Han Baolai Torturato

Il praticante Han Baolai della città di Haicheng è stato anch’esso torturato nella prigione di Dongling.

Partecipanti alla persecuzione dei praticanti

Prigione di Dongling: 88 Dongli Road, distretto di Hunnan, città di Shenyang

Guardie carcerarie:Chen Xiaohan, Huo Guang e Yao (cognome sconosciuto), il capo della 7ˆ divisione Ju Chuanzai: n. cell. + 86-13940493246, la guardia Yang Ming

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.