Sperimentare il potere della Dafa dopo aver ripreso la coltivazione

(Minghui.org) Nell’estate del 1997, quando avevo circa 10 anni e vivevo con i miei nonni, ho sentito mio zio parlare della bontà della Falun Dafa. Mi è piaciuto ascoltarlo e volevo anch’io imparare questa pratica. Mio zio mi ha aiutato a trovare un sito di pratica vicino alla casa dei miei nonni.

Ogni mattina mi alzavo alle 5:00 e andavo al sito di pratica. Vedendo che ero serio nell’apprendimento, un assistente ha confezionato una custodia con un tessuto dorato per il mio libro della Dafa.

Sebbene leggessi raramente i libri della Dafa, tenevo a mente l’insegnamento del Maestro di Verità Compassione Tolleranza, e seguivo questi principi quando avevo dei conflitti con gli altri bambini.

Suggerimento di ritornare alla Dafa

Mia madre ha iniziato a praticare la Dafa nel 1999. Tuttavia, non molto dopo, Jiang Zemin, l’ex leader del regime comunista cinese, ha iniziato a reprimere e perseguitare la Falun Dafa. Molti praticanti vicino a me hanno visto confiscare illegalmente le loro proprietà, e sono stati condannati alla detenzione o imprigionati nei campi di lavoro.

Molti nostri parenti erano contro la Falun Dafa. Gli insegnanti nelle scuole diffamavano la Falun Dafa. Ho rinunciato alla pratica, ma non ho mai dimenticato la bontà della Dafa. Di fronte alla repressione e alla persecuzione, ero molto depresso.

Un giorno sono caduto dalle scale. Quando ho guardato in alto, ho visto una locandina sul muro con scritto “La Falun Dafa è buona”. Mi sono alzato in piedi emozionato e ho desiderato coltivare nuovamente nella Dafa.

Nel 2011, mia madre è stata condannata a cinque anni di prigione. Molti praticanti della Dafa che hanno saputo la notizia su mia madre sono venuti a trovarmi e consolarmi. Alcuni mi hanno dato dei vestiti, alcuni mi hanno dato dei soldi per aiutare mia madre e altri mi hanno aiutato a trovare un avvocato. Mi hanno trattato come un loro parente e il loro impegno altruista mi ha commosso. Tutto questo mi ha anche aiutato a riprendere la coltivazione con determinazione.

Da allora, ho iniziato a leggere diligentemente i libri della Dafa. Mi sono reso conto di non aver studiato la Fa seriamente in precedenza. Ho insistito a fare gli esercizi. Sono diventato ottimista e allegro, la mia memoria è migliorata e potevo pensare più chiaramente. Non ero più depresso.

La Dafa mi ha cambiato

Quando avevo smesso di praticare, mio padre ha avuto una relazione con un’altra donna e spesso non tornava a casa. Non mi dava nessun insegnamento, ma mi sgridava. Odiavo mio padre e avevo pochi contatti con lui quando ero nel college. Per anni non sembrava interessarsi a me, e anche io non avevo niente da dirgli. Mentre i miei compagni di stanza parlavano con i loro padri, pensavo che sarei dovuto stare lontano da mio padre.

Quando tornavo a casa per le vacanze, a volte mi lamentavo con le mie zie, sperando che fossero solidali con me e parlassero con lui. Ma si schieravano con mio padre e gli dicevano che parlavo male di lui alle sue spalle. Da allora, li ho odiati tutti e non ho voluto più avere nessun contatto con loro.

Dopo aver ripreso la coltivazione, ho lasciato andare gradualmente il mio odio verso mio padre e le mie zie. Sapevo che il Maestro voleva che fossimo compassionevoli e che considerassimo prima di tutto i bisogni degli altri. Indipendentemente da come essi mi trattassero, avrei dovuto essere buono con loro e comportarmi come un praticante.

Ho iniziato a prendermi cura di mio padre. Nei cinque anni in cui mia madre è stata detenuta illegalmente, parlavo spesso con mio padre in modo che non si preoccupasse. Gli ho chiesto di bere meno e di stare più attento alla sua salute, e ho pagato per le sue cure mediche. Gli ho detto che era stata la Dafa a cambiarmi.

Sperimentare il potere della Dafa

Nel 2015, quando pensavo al rilascio di mia madre, avevo programmato di licenziarmi per stare con lei per un anno. Tuttavia, mia sorella mi ha detto che il governo della nostra città natale stava assumendo delle persone e che non era necessario essere membri del Partito Comunista Cinese (PCC) o dimostrare il proprio sostegno al partito. Serviva solo una laurea o un diploma, ma la scadenza era due giorni dopo.

I miei diplomi erano a casa di un mio amico. Avevo paura di non essere in grado di riceverli e ho scartato mentalmente quest’opportunità di lavoro. Con mia grande sorpresa, il mio amico mi ha portato a casa i diplomi quella sera stessa.

Ho deciso di tornare alla mia città d’origine il giorno seguente per presentare domanda per il lavoro. Dieci giorni dopo ho dato l’esame per l'assunzione e ho fatto molto bene nell’esame scritto. Una ragazza nella sala d’attesa mi ha dato qualche suggerimento utile sul come superare il colloquio di lavoro. Alla fine, ho superato il colloquio con il punteggio più alto.

Però dovevo ancora superare l’esame fisico e consegnare una dichiarazione a sfondo politico. La dichiarazione creata dall’archivio conteneva parole diffamatorie contro la Falun Dafa. Ciò mi ha rattristato e ho deciso di non consegnarla. Sapevo che sarei stato disponibile a rinunciare all’opportunità di lavoro piuttosto che fare qualcosa contro il Maestro e la Dafa.

Poi mi è venuto in mente che potevo chiedere alla stazione di polizia di rilasciare una dichiarazione sul mio conto.

L'ufficio di polizia della mia città mi ha rilasciato una dichiarazione che non conteneva nulla contro la Falun Dafa. L’ho consegnata e sono diventato un impiegato governativo.

Mio padre e gli altri parenti erano molto sorpresi. Sapevano che la Dafa è buona, ma avevano paura del PCC. Temevano che la detenzione di mia madre avrebbe distrutto la mia carriera e che non avrei mai avuto l’opportunità di avere un lavoro buono.

Ho spiegato a mio padre il potere della Dafa, e ho parlato molto della Dafa. Ha ascoltato attentamente. Da allora, mio padre ha sempre recitato nel suo cuore: “La Falun Dafa è buona; Verità-Compassione-Tolleranza sono buone” quando non si sente bene.

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.