Irlanda: I praticanti del Falun Gong protestano contro la visita del Segretario Provinciale del PCC

(Minghui.org) La delegazione cinese capeggiata da Hu Chunhua, membro del Partito Comunista Cinese (PCC) e segretario provinciale del Guangdong, è arrivata a Dublino l'8 giugno 2017. Il giorno dopo, i praticanti del Falun Gong hanno organizzato una protesta pacifica di fronte al l'Hotel InterContinental dove i delegati alloggiavano.

I praticanti hanno mostrato degli striscioni chiedendo che il PCC interrompa i diciotto anni di persecuzione dei praticanti in Cina, imprigionati per la loro fede e uccisi per vendere i loro organi. Diversi praticanti hanno eseguito l’esercizio di meditazione di fronte alle agli striscioni, attirando l’attenzione di passanti e passeggeri in auto, che si sono fermati per conoscere meglio gli avvenimenti.

I praticanti del Falun Gong in Irlanda protestano pacificamente di fronte al InterContinental Dublin Hotel

Sensibilizzare sulla persecuzione

I passanti hanno accettato i volantini offerti dai praticanti e in molti hanno voluto sapere di più sulla pratica e il motivo della persecuzione. 

Circa otto agenti di polizia, che pattugliavano la zona vicino all'hotel, hanno ascoltato un praticante che ha chiarito loro i fatti relativi all’illecita persecuzione; gli agenti erano storditi dopo aver appreso che il PCC preleva gli organi dai praticanti vivi, anche senza anestesia.

Riconoscimenti per le attività svolte dai praticanti

Louis Walsh, un noto personaggio televisivo irlandese, è passato con la sua auto davanti ai praticanti e mentre attendeva il semaforo, un praticante gli ha parlato della persecuzione. Walsh ha detto che stavano facendo qualcosa di magnifico e molto importante: “Ben fatto”.

Un uomo si è fermato con la sua auto nei pressi dei praticanti, chiedendo cosa stesse succedendo; dopo aver saputo della persecuzione, ha detto che il governo cinese agisce nell’ombra sfoggiando una superficie gloriosa; ha citato gli avvenimenti avvenuti durante la Rivoluzione Culturale quando è stato soppresso il confucianesimo mentre ora il partito promuovere il comunismo in altri paesi attraverso l'Istituto Confucio.

Durante la conversazione il praticante gli ha detto che vi sono molte prove che avvalorano i sospetti che il PCC venda gli organi prelevati dai praticanti imprigionati; l’uomo, incredulo, ha detto di essere un giornalista per un notiziario web e che avrebbe scritto quanto appreso.

Ambasciata cinese mobilita dei mezzi per bloccare la protesta

Nel pomeriggio del 9 giugno, prima che la delegazione cinese lasciasse l'hotel, l'ambasciata cinese ha inviato due furgoni che hanno parcheggiato davanti agli striscioni, tentando di limitare la visibilità a passanti e auto. La polizia è intervenuta immediatamente chiedendo agli autisti dei due veicoli di spostarsi.

Durante la sera, l'ambasciata ha inviato nuovamente tre auto che hanno parcheggiato davanti al luogo della protesta, bloccando metà della strada. I praticanti hanno chiamato la polizia e l’ufficiale intervenuto ha imposto agli autisti di spostare immediatamente le vetture.

Furgone usato per nascondere gli striscioni, nel tentativo di evitare che i passanti vedessero la protesta

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.