Scozia: Introdurre il Falun Gong al Festival di Glasgow

(Minghui.org) Nel mese di giugno, l'annuale Festival di Glasgow offre alla comunità la possibilità di riunirsi e interagire con i vari gruppi etnici e culturali.

L’11 giugno 2017 ai praticanti del Falun Gong in Scozia è stato assegnato uno stand in occasione della manifestazione che si è svolta a Kelvingrove Park, Glasgow. Gli organizzatori hanno autorizzato di buon grado una raccolta firma per fermare la persecuzione dei praticanti del Falun Gong in Cina, imprigionati e uccisi per la vendita dei loro organi.


I praticanti del Falun Gong introducono la pratica ai visitatori

Diverse persone si sono fermate per guardare l’esecuzione degli esercizi o per ricevere maggiori informazioni sui prossimi seminari gratuiti per imparare la pratica.

Le persone colpite nell’apprendere che il PCC preleva organi dai prigionieri di coscienza ancora in vita, hanno chiesto: “Perché una pratica così pacifica è perseguitata in Cina? Perché il PCC vuole uccidere le persone che seguono i principi di Verità, Compassione e Tolleranza?”

Molti visitatori hanno firmato la petizione promossa dalla DAFOH, (Doctor's Against Forced Organ Harvesting https://dafoh.org/). Un giovane ha detto che avrebbe postato le informazioni su Facebook.

Un agente di polizia in servizio ha condannato le atrocità del prelievo forzato di organi, dicendo: “Una cosa del genere non può essere tollerata”. Lui e altri ufficiali hanno poi firmato la petizione.

Gli agenti di polizia firmano la petizione che condanna il prelievo forzato d’organi in Cina. Oltre ottocento visitatori hanno firmato la petizione della DAFOH contro il prelievo forzato d’organi.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.