Belgio: Introdurre al pubblico i benefici del Falun Gong nella Giornata nazionale belga

(Minghui.org) Il 21 luglio 2017, nel corso della Giornata nazionale belga, si sono svolti diversi eventi celebrativi all'interno del Royal Park di Bruxelles. I praticanti del Falun Gong erano dislocati in un grande prato nei pressi di uno degli ingressi del parco; hanno mostrato gli esercizi della disciplina spirituale e introdotto la pratica al pubblico.

I praticanti del Falun Gong nella Giornata nazionale belga

Numerosi passanti si sono fermati a leggere i volantini e i manifesti del Falun Gong

I praticanti insegnano alle persone a fare i fiori di loto con la carta

Jennifer, una visitatrice che a insegnato storia dell'arte in un'università del Belgio, ha parlato con Nico, un praticante, per più di un'ora e ha sostenuto di essere interessata alla cultura cinese.

La donna ha detto: “La cultura cinese di cinquemila anni ha connotazioni molto profonde, specialmente i personaggi cinesi... Io adesso sono in pensione; mi piace vivere a Bruxelles ma sono nata a Londra, ho vissuto a New York con i miei genitori e sono poi venuta in Belgio con mio marito. Finalmente ho conosciuto il Falun Gong e ho intenzione di andare nel sito di pratica di Bruxelles per imparare gli esercizi”.

Jennifer ammira la perseveranza dei praticanti nel seguire i principi di Verità, Compassione e Tolleranza; ha poi aggiunto: “Ero predestinata a incontrare il Falun Gong e sono molto felice che sia successo”.

Bruma, una dottoressa, ha portato la sua giovane figlia all’evento e ha detto: “Ho letto l'introduzione del Falun Gong nel volantino e sono molto interessata alla pratica perché cambia la natura del cuore della gente. Desidero imparare il Falun Gong”.

Un praticante le ha dato l'indirizzo del luogo di pratica locale e lei ha detto che avrebbe portato con sé anche sua figlia.

Daniel, di professione insegnante, ha chiesto dove poter imparare il Falun Gong e ha detto che avrebbe scaricato da internet i libri della pratica.

Bruma (a sinistra), Jennifer (al centro) e Daniel (a destra)

I praticanti illustrano ai passanti il Falun Gong

Anche alcuni cinesi hanno assistito agli eventi. Un uomo che aveva vissuto in Belgio per oltre venti anni ha parlato a lungo con un praticante della persecuzione messa in atto dal Partito Comunista Cinese (PCC) e alla fine ha affermato: “La persecuzione del PCC è inumana”; ha poi dato le sue dimissioni dall'organizzazione comunista dei Giovani Pionieri.

Uno studente cinese che ha accettato il materiale informativo del Falun Gong si è dimesso dal PCC.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.