‘Domande e risposte fra i monti’ di Li Bai e ‘Sera di Primavera’ di Du Fu
 

‘Domande e risposte fra i monti’ di Li Bai e ‘Sera di Primavera’ di Du Fu

Una traduzione interpretativa di poesia classica cinese dalla Dinastia Tang
 

“Un assaggio di Tang”

Un ritratto del maestro poeta Li Bai. (immagine di dominio pubblico)

Nota dell’editore: Questa è la traduzioni di una poesia cinese della dinastia Tang. Ogni opera è accompagnata dal suo originale cinese, da una traduzione interpretativa in inglese e da un piccolo saggio d’introduzione, contestualizzazione e valutazione.

C’è un poeta Tang il cui lavoro s’erge una spanna sopra a tutti gli altri. È il poeta Li Bai-Du Fu. Il suo lavoro è così grandioso che abbraccia tutte le stagioni, i terreni e gli stati d’animo, dal cupo ai poemi lirici pieni di solare serenità, a quelli pieni di rimpianto. La portata di questo poeta è tanto vasta che può tornarvi utile pensare che comprenda due identità ben distinte, tenendo comunque in mente che se davvero si vuol conoscere bene una di queste identità separate, si deve anche capire come si relazionano l’una con l’altra.

Di seguito spiego ulteriormente; Li Bai-Du Fu sono davvero due poeti diversi – Li Bai e Du Fu. Erano più o meno contemporaneti nel medio periodo Tang, anche se Li Bai salì per primo alla ribalta (durante l’ultima parte del primo periodo Tang) e Du Fu arrivò poco dopo (all’inizio del periodo Tang di mezzo), come un fratello più piccolo, con un certo qual tipo d’amore pieno di soggezione per il suo predecessore e mentore. Ma osservandoli insieme, sono i veri giganti gemelli di questo periodo incredibilmente creativo, e brillano ancora più fulgidi perché, stando in piedi come uno solo, come Castore e Polluce, t’afferrano e ti tengono viva l’attenzione nel cielo notturno.

E poiché è quasi sempre più facile raccontare una storia in ordine cronologico, inizierò con la traduzione di una poesia di Li Bai, che è venuto prima nel tempo, con un’esplosione di gloria risplendente. Fin dalla tenera età, il suo genio è stato ben riconosciuto. Ma seguì un percorso non ortodosso, come un vagabondo romantico rifiutò sdegnosamente il servizio nella burocrazia Imperiale. In effetti, è un punto dolente tra i tradizionalisti — per i quali il talento poetico è sempre stato fortemente associato al servizio allo stato — ma forse il più grande dei grandi poeti classici mai si prese la briga di dare l’esame per il servizio civile. Essendo privo di una nomina ufficiale o d’un titolo, ciò che Li Bai possiede è una pura voce lirica. Era un grande poeta della natura. E parla d’importanti materie spirituali con un tocco leggero e facile. Come spero possiate distinguere nella mia tradizione del suo poema qui sotto, era capace d’avvolgere insieme il naturale e lo spirituale in poche brevi strofe, bene o meglio di qualsiasi altro uomo del suo o di qualunque altro tempo.

* * * * *

Ora, dopo quella nota di passaggio di equilibrio ed appagamento, lasciate che vi dia una rapida introduzione al temperamento di contrappunto nella persona di Du Fu, che entra in azione con una voce che non potrebbe essere più diversa. Scusate se il contrasto è un po’ stridente, ma è così che andavano le cose nel periodo Tang, dal fratello maggiore Taoista, spirito libero, Li Bai, al fratello minore ansioso e di mentalità Confuciana, Du Fu. Dove Li Bai disprezzava il servizio nella burocrazia Imperiale, Du Fu arrancava attraverso una carriera burocratica, alle prese con una serie di nomine di basso livello, frustrato dalla sua mancanza di progresso e consumato dalla preoccupazione che il suo vero talento rimanesse nascosto. Ecco un poema che scrisse lavorando fino a tardi una notte di primavera, seduto al suo tavolo, di cattivo umore e a disagio.

Inserire “springmountain.png”

(*) Lan Hua è il nome d’arte di uno scrittore e traduttore che vive a New York. Il nome significa Fiore Blu, un tributo sia a Red Pine (che svetta sopra di lui come il maggior traduttore vivente dei Poemi dei Maestri) che alla più ampia tradizione lirica alla quale cerca di participare.

Versione inglese: http://www.theepochtimes.com/n2/china-news/tang-poetry-in-translation-li-bai-and-du-fu-60328.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.