Monaco folle spazza via Qin Hui

Perchè il monaco spazzò Qin Hui?

La Statua del Monaco folle

Nella Sala dell'Arhat del Tempio Jiechuang a Xiyuan, Suzhou, vi è una statua scolpita con il fango. Questa statua è unica, specialmente la cinta. Raffigura il ben noto monaco Feng Bo.

Si dice che questo monaco pazzo fosse un povero studente a cui piaceva commentare sulla politica. Prima di diventare un monaco, criticò spesso i malvagi dei suoi giorni durante gli esami. Gli esaminatori ne erano risentiti e il povero studente non potè passare l'esame imperiale al livello della contea, nemmeno all'età di 30 anni. Dopo ciò, vide la vanità del mondo e lasciò casa sua per diventare monaco in un tempio. Lì, si occupò della cucina e sembrava sempre dissennato. Quindi, la gente lo chiamò "Monaco Folle".

Ma il 'Monaco Folle' Feng Bo mostrò la sua importanza più avanti.

L'esercito di Jin invase la dinastia Song del Sud. L'esercito di Jin usò la tattica chiamata "la catena di cavalli" e respinse l'esercito della Song del Sud. Con la guida di Yue Fei, alcune persone trovarono il modo di sconfiggere la "catena di cavalli" e scacciarono l'esercito di Jin.

Jin non potè battere l'esercito di Yue Fei e quindi corruppe l’autoritario ministro della dinastia Song, Qin Hui, che comandò che Yue Fei si ritirasse e poi lo arrestò.

Qin Hui spesso discuteva di cose con sua moglie, Wang Shi. Lei disse a Qin Hui: "É facile rilasciare la tigre, ma catturarla di nuovo è difficile". Quindi, Qin Hui decise di uccidere Yue Fei.

Qin Hui temeva molto che venisse scoperto ciò che aveva fatto a Yue Fei. Per questo non riuscì a dormire nè a mangiare. Un giorno, andò presso il Tempio Ling Yin per offrire incenso e pregò. Vide una poesia sul muro: "Rilasciare la tigre fu facile, ma catturarla ancora fu difficile. Il malvagio piano ha sorpassato la catena dei cavalli. Ciò che tua moglie ti ha detto era così agghiacciante e mi ha reso addolorato". Qin Hui era esterrefatto. Pensò: "la prima linea della poesia era ciò di cui ho parlato con mia moglie, e nessuno lo sapeva. Perché è scritto qui?"

Chiamò l'abate fuori e chiese a lui riguardo quella cosa. Quando seppe che la poesia era stato scritta dal Monaco Folle, Qin Hui corse dentro e lo chiamò.

Qin Hui fissò la kasaya logora del monaco e rimproverò il Monaco Folle: "Guardati! Che kasaya sporca! É così indecorosa". Il Monaco Folle sorrise e replicò: "Ciò che vesto può essere logoro e vecchio, ma ciò che è nella mia mente è giusto e onorabile. Semplicemente non sono come qualcuno che indossa magnifici abiti e accessori, ma ha cose sinistre e diaboliche nella sua mente".

Qin Hui pensò che ciò che il Monaco Folle aveva detto implicasse qualcosa, e disse: "Guardati! Hai davvero scritto tu la poesia sul muro?"

"Non dirmi che qualcuno può FARE UNA CERTA COSA, ma IO NON POSSO SCRIVERLA!" rispose il Monaco Folle.

Qin Hui allora chiese: "A che serve quella scopa?"

"É per spazzare via i ministri falsi e furbi di tutto il mondo" rispose ancora il Monaco Folle, e alzò la scopa per spazzare il corpo di Qin Hui. L'aria era densa di polvere. Qin Hui non ebbe scelta che schivare. Il monaco lo inseguì e continuò a spazzare.

Sporco a causa del monaco, Qin Hui era intimorito e teso. Strinse la cintura del monaco e ordinò alla sua scorta di arrestarlo. Improvvisamente la cintura nella mano di Qin Hui si trasformò in un lungo serpente. Il serpente, con la lingua fuori dalla bocca, si allungò verso Qin Hui. Qin Hui era impaurito a morte, e perse coscienza. Quando si riprese, il monaco era già scomparso.

Più tardi, Qin Hui soffrì di una grave malattia alla schiena e morì poco dopo.

La gente ammirò il Monaco Folle così tanto che lo considerarono un Bodhisattva e gli costruirono la statua, custodendola gelosamente. La storia è chiamata "Monaco Folle spazza via Qin Hui". Hanno messo la statua nella Sala dell'Arhat del tempio perché le persone nei periodi successivi potessero venerarla.

Versione inglese: http://en.kanzhongguo.com/culture_history/4358.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.