I Cambiamenti in Me Durante la Mia Coltivazione

Presentata durante la Conferenza di Condivisione delle Esperienze di Melbourne 2006
 

Comincerò dall’inizio -- Lunyu:

"La Fa di Budda è la cosa in assoluto più profonda; tra tutte le teorie nel mondo è la scienza più mirabile e straordinaria”

Anche se ho il dono dell’intelligenza, soprattutto nel campo delle scienze umane, la maggior parte della Fa, degli insegnamenti del Falun Gong, è al di là della mia comprensione. Questo solo a causa dei miei attaccamenti e delle nozioni che ho formato durante la vita. Nel tempo in cui ho coltivato, specialmente nell’ultimo anno, ho sperimentato molte cose. La maggior parte di esse sono molto ordinarie e impercettibili, ma ciascuna di esse ha portato sia al mio miglioramento che alle mie cadute. A questo riguardo posso dire che la mia coltivazione sta andando bene, dal momento che faccio sempre dei progressi e imparo sempre nuove cose – anche se lungo il percorso faccio degli errori. Nelle lezioni recenti, il Maestro ci ha ricordato in modo compassionevole che gli errori sono parte della coltivaizone, e io gli sono immensamente grata per la sua clemenza.

Il cambiamento più grande che ho sperimentato recentemente è la mia capacità di accettare le critiche. Ho combattuto con questa cosa per molto tempo. Durante la maggior parte della vita, ho cercato l’approvazione e le lodi degli altri, e quando le critiche mi sconvolgevano dentro di me, se non esteriormente. Essere capaci di accettare le critiche è per me uno dei principi fondamentali per essere capaci di lavorare bene con gli altri. Lo ho compreso subito non appena ho iniziato a scrivere per uno dei nostri media. All’inizio mi alteravo se il mio articolo veniva cambiato e per me diventava un problema, e probabilmente anche per altri membri del gruppo. Ho ammesso che ero persino imbarazzata nel vedere il mio nome sull’articolo. Gradualmente, sono giunta ad uno stato in cui ho smesso di pensare al mio punto di vista e a ‘salvare la faccia’ e ho iniziato a pensare prima agli altri, inclusi i lettori del giornale, e allo scopo di quest’ultimo di salvare esseri senzienti. Ora ho pensieri molto positivi riguardo al giornale e posso contribuire con tutto il cuore. Gli ultimi articoli che ho scritto non sono stati cambiati quasi per nulla.
Un’altra prova che ho affrontato è venuta da mio marito. Di solito mi infastidiva quando mi diceva cosa avrei dovuto o non avrei dovuto fare, anche se sapevo che aveva ragione. Dopo aver letto la lezione del Maestra a Los Angeles dove il Maestro dice, “Sto eliminando per voi la sostanza fisica che si è formata” ho vermante pensato che si trattava proprio di questo caso.

Inoltre, prima avevo cattivi pensieri sugli altri praticanti e li giudicavo e criticavo con leggerezza, nella maggior parte dei casi senza che ce ne fosse il fondamento. Quelle critiche riflettevano invece le mie mancanze e i miei attaccamenti. Riflettendo e coltivando il mio carattere ho imparato a vedere gli altri praticanti non solo come altre persone, ma come amici preziosi sulla strada verso il Compimento. La mia speranza per il futuro è che tutti noi prenderemo seriamente il tempo prezioso in cui studiamo insieme e condividiamo le nostre esperienze, e che avremo sempre la mente concentrata sulla Fa.

Ho imparato per esperienza l’importanza degli esercizi e dello studio della Fa. Quando stavo terminando il mio dottorato, lavoravo moltissimo dalle 9 o 10 del mattino fino alle 3, 4 o 5 del mattino seguente. È stato così ogni giorno per quasi un mese. Sono stata in grado di farcela solo grazie all’aiuto del Maestro. Ma non ho restituito la sua gentilezza: ho mancato nello studiare la Fa e ho praticato gli esercizi molto raramente. Una sera stavo lavorando e ho iniziato a sentire molto freddo. In poco tempo si è manifestata una febbre con fasi calde e gelide, e sudavo in modo incontrollabile. Il mio intero corpo doleva e avevo anche la diarrea. Non potevo dormire né mangiare, anche solo un po’ d’acqua mi faceva correre in bagno. Durante la seconda notte il dolore era molto forte e ho pensato a cosa fare. Ho recitato la Fa nella mia mente – anche se ho memorizzato solo la prima frase del “Lunyu” – in continuazione e questo mi ha aiutata a evitare il dolore. Se fossi stata una persona comune avrei preso un antidolorifico, ma sapevo che non si trattava di una malattia comune, perché la mia mente era ancora abbastanza lucida, non era annebbiata come prima che diventassi una praticante. Ho compreso che dovevo alzarmi e fare gli esercizi, così alle tre di mattina, ho iniziato il primo esercizio, anche se potevo stare in piedi e alzare le braccia a fatica. Dopo la prima ripetizione, la febbre se ne è andata, mi sono coricata sul divano e mi sono addormentata. Il giorno seguente ho fatto tutti gli esercizi in piedi con difficoltà, ma ero determinata a completarli. Il quarto giorno ho cominciato a sentirmi molto meglio, ma avevo ancora una grave diarrea. Questa è durata per due settimane, durante le quali ho potuto mangiare e bene poco, ma non ho perso assolutamente peso! Penso che questa situazione si sia prolungata per così tanto tempo perché, anche se avevo sperimentato tutto questo, mettevo ancora il mio lavoro prima dello studio della Fa.

Penso ancora di non essere abbastanza diligente nel fare le tre cose e lavoro duro per migliorarmi in questo. Incontro molte resistenze della mia stessa mente, ma ho compreso che se sarà determinata tutto può essere superato.

Riguardo al chiarire la verità, sono sempre stata pronta a partecipare agli eventi e ai festival e a parlare con le persone, ma per qualche ragione mi era molto difficile ricordarmi di essere un discepolo della Dafa in ogni momento e di chiarire la verità alle persone attorno a me nella vita di tutti i giorni. In due occasioni mi è stata data l’opportunità di chiarire la verità a due cinesi e ho fallito a causa della paura. In seguito ho provato un grande rammarico, sono scoppiata in lacrime, e ho chiesto al Maestro per favore di dare loro un’altra opportunità di ascoltare la verità dal momento che io avevo fallito nel compiere il mio dovere. Dopo il secondo episodio ho promesso solennemente che non mi sarei lasciata scappare un’altra opportunità. Da allora ho chiarito la verità ai cinesi e agli studenti occidentali che venivano a casa mia per acquistare degli oggetti, ad un corso di giornalismo a cui ho partecipato, a un incontro con l’Australian Tibet Council, e a un amico cristiano e ai miei supervisori universitari. Prima, non riuscivo a chiarire la verità a qualcuno senza che accadesse qualcosa o senza il supporto di altri praticanti. Ora, con pensieri retti, molti opportunità mi si presentano naturalmente. Spero di essere in grado di migliorarmi di più sotto questo aspetto, così da poter salvare più esseri senzienti, soprattutto coloro che potrebbero avere un’unica opportunità di sentire la verità.

Grazie a tutti e soprattutto grazie al Maestro. Vi prego di farmi notare qualsiasi cosa ci sia di scorretto.

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a34202-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.