Le arti marziali cinesi – una cultura impartita dalle divinità

Competizione Internazionale di Arti Marziali 2009
 

Li Youpu ha avuto molti maestri e ha praticato molte forme di arti marziali. Oltre al Tai-chi è anche maestro di Ba Gua (Otto Trigrammi)

Le arti marziali cinesi sono una cultura impartita dalle divinità. I praticanti autentici di una coltivazione interiore comprendono come la danza classica cinese e le arti marziali cinesi abbiano una origine comune; sono state impartite alle persone dalle divinità.

Nella lingua cinese i termini danza e arti marziali hanno lo stesso suono, ma sono scritti con caratteri diversi, hanno la stessa origine, ma caratteristiche diverse.

L’antico libro I Ching differenzia le arti marziali e la danza. Le arti marziali vengono definite come un’attività fisica attraverso la quale una persona può esporre potenza e forza, mentre la danza è una forma di espressione che genera gentilezza, goia e rispetto.

Le culture che sono state impartite dalle divinità hanno una storia molto lunga. La danza veniva insegnata già al tempo dell’Imperatore Giallo (circa 2400 anni A.C.). L’Imperatore insegnò anche alle persone come usare le armi. Secondo il libro Historic Records (scritto nel primo secolo avanti Cristo) la medicina, la musica, la danza e le arti marziali erano già presenti in Cina 5.000 anni fa.

Le spade erano molto popolari nei tempi antichi. Durante il periodo delle guerre tra gli Stati (476–221 A.C.), l’arte della creazione delle spade era già molto avanzata.

Le storie che narrano di spade come Ganjiang, Moxie, Zhanlu, Longquan, e Tai'e sono ancora oggi ben conosciute. Un articolo intitolato “Spade” di Zhuang Zi (IV secolo A.C.) descrive scene di pratica dell’uso delle spade in quel periodo. Zhuang Zi descriveva le “spade” come “il modo di governare”, forgiate con integrità e coraggio. Erano queste caratteristiche le “spade” dell’imperatore e della nobiltà.

Tali valori morali erano la fonte e l’ispirazione per la cultura tradizionale cinese. Vennero comunque impartiti dalle divinità. Nella cultura cinese le arti marziali e la letteratura sono connesse da una radice comune. La danza e le arti marziali sono forme differenti che originano dallo stesso principio.

Durante il periodo Han (206 A.C.–220 D.C.) e durante il periodo Tang (618–907 D.C.) le arti marziali erano persino più popolari. Xiang Yu (232–202 A.C.) era esperto in 18 tipi diversi di arti marziali. Li Bai (701–762 D.C.) era famoso sia per le sue poesie che per le sue abilità nel maneggiare una spada.

Durante la dinastia Song settentrionale (960–1127 D.C.), Yang Yanzhao migliorò le qualità della forma delle lance Yang. Durante la dinastia Song meridionale (1127–1279 D.C.), il maestro del generale Yue Fei, Zhou Tong, era conosciuto per le sue abilità nelle arti marziali. Oltre a Yue Fei, egli fu il maestro anche di Lu Junyi e di Lin Chong.

I praticanti di arti marziali accettano che Zhou Tong venne in questo mondo seguendo dei segnali celesti, per essere un grande maestro. Ci sono molte storie mistiche su di lui. Le lance Yue create dal generale Yue Fei sono ancora ben conosciute al giorno d’oggi.

Il Tai-chi è stato sviluppato da Zhang Sanfeng, un praticante taoista, durante la dinastia Ming (1368–1644 D.C.) il Tai-chi era parte integrante della scuola taoista per la coltivazione interiore. Ad ogni modo, con il passare del tempo la componente della coltivazione è andata persa, mentre la pratica diventava popolare.

Oggi il Tai-chi è in declino e non è più il Tai-chi della dinastia Ming. Viene praticato solamente per il benessere fisico e stare in salute.

Molte altre forme di arti marziali che provengono dalle vie di coltivazione sono state alterate profondamente. Durante gli anni passati NTDTV ha lavorato per riportare in vita la cultura tradizionale cinese e le arti marziali, così come i valori morali tradizionali.

NTDTV ha organizzato la Competizione di arti marziali proprio per riproporre al pubblico l’autentica cultura delle arti marziali.

Informazioni sulla competizioni sono disponibili su http://martialarts.ntdtv.com/en.

Versione inglese: http://www.theepochtimes.com/n2/content/view/16313/

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.