Perdere l’opportunità

Antica festa cinese
I “dieci amici di Weiyang” erano un gruppo di amici che erano ricchi e contenti della vita. Non avevano interesse nel ricercare posizioni di potere nel governo e non erano avidi riguardo ai possedimenti materiali. Ciò che piaceva loro, era riunirsi per discutere su metafore relative al Taoismo. I dieci amici erano come fratelli e organizzavano, a turno, feste nelle proprie abitazioni.

Un giorno un anziano signore arrivò a una di queste feste senza essere stato invitato. Era vestito di stracci ed era tremendamente magro. I dieci amici erano di buonumore e si dispiacquero nel vederlo. Così gli permisero di rimanere e condivisero il pasto con lui. Dopo che l’anziano finì di mangiare se ne andò.

Pochi giorni dopo l’anziano signore tornò nuovamente. Disse ai dieci amici, “sono un uomo povero e mi sono sentito onorato perché mi avete permesso di unirmi alla vostra festa e nessuno mi ha trattato male. Adesso è il mio turno di ospitarvi e farò del mio meglio per mostrare il mio rispetto verso di voi. Fissiamo una data, spero che tutti voi possiate partecipare.”

I dieci amici si dissero d’accordo e, nel giorno deciso, il pover’uomo arrivò di mattina presto per accompagnare i dieci amici a casa sua. Li condusse in un’area ad est della città e gli amici pensarono di non aver mai camminato tanto. Quando arrivarono a destinazione videro tre capanne: sembravano così instabili che non avrebbero potuto restare in piedi ad un soffio di vento. L’anziano li invitò all’interno. Alcune mendicanti, vestite con stracci sporchi e con lunghi capelli arruffati erano all’interno della capanna. Quando l’anziano entrò si alzarono, attendendo istruzioni. L’anziano disse loro di preparare il fuoco e di stendere un tappeto sul pavimento. Quindi chiese ai dieci amici di sedersi. Si stava facendo tardi e tutti erano affamati. Dopo un bel po’ alcuni mendicanti portarono dell’aceto, del sale e dei bastoncini per gli ospiti. Poi altre persone portarono una grande vassoio, posizionandolo in mezzo al tappeto, coperto da un panno. I dieci amici si guardarono l’un l’altro, pensando che finalmente sarebbe stato servito del cibo. L’anziano tolse il panno. Ciò che era sul vassoio era stato cotto al vapore e ci volle un po’ prima che i dieci amici potessero vedere cosa ci fosse. Rimasero stupefatti nel vedere che il cibo aveva la forma di un neonato. L’anziano chiese loro di servirsi, ma i dieci amici erano disgustati. Alcuni dissero di non avere fame, altri se ne andarono arrabbiati. Nessuno di loro voleva mangiare il cibo dell’anziano.

L’anziano signore iniziò a mangiare e, dopo aver finito, disse ai mendicanti di prendere gli avanzi e di finirli. Dopo che tutto il cibo era stato mangiato l’anziano disse ai dieci amici. “ciò che ho mangiato era in realtà del ginseng, vecchio di oltre 1.000 anni. È molto raro. L’avevo preso perché volevo condividerlo con voi, dato che mi avete trattato bene. Chiunque lo mangi raggiungerà il compimento e diventerà una divinità. Voi non l’avete voluto, probabilmente fa parte del vostro destino!” I dieci amici rimasero scioccati e profondamente rattristiti da ciò che avevano fatto.

Dopo poco i mendicanti si trasformarono in ragazzi d’oro e ragazze di giada, portando striscioni e ombrelli per l’anziano signore, volando su nel cielo assieme a lui. I dieci amici cercarono l’anziano dappertutto, ma non lo rividero mai più.

Tradotto da: http://talesofwisdom.com/2009/05/19/missing-the-opportunity/

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.