Olanda: Articolo di un giornale olandese: “L’altra faccia dell’arte Cinese:arresti, torture e uccisioni

Sabato, 5 Novembre 2005

Nello scorso festival cinese di Amsterdam non è stato fatto il punto sulla situazione dei diritti umani in Cina. È stata quindi organizzata una esibizione nel municipio della città per parlarne. Il nome della esibizione è stato: Verità, Compassione e Tolleranza. Sono stati mostrati i metodi di tortura usati sui praticanti: iniezione di sigarette, sigarette spente sui corpi, attacchi da parte di cani e donne denudate.

Tutti gli artisti della esibizione praticano la Falun Dafa, una disciplina che migliora il corpo e la mente. Un movimento attaccato brutalmente in Cina. Dopo l’introduzione nel 1992 da parte del signor Li Hongzhi, l’insegnamento è diventato immensamente popolare con dieci milioni di praticanti.

Vedendo che il movimento rischiava di diventare più importante del Partito Comunista, nel 1999 il governo ha preso misure velocemente e crudelmente così come era avvenuto durante la massiva protesta degli studenti nel 1989. Da allora i praticanti del Falun Gong sono sistematicamente perseguitati, torturati e uccisi. L’esibizione è stata organizzata dallo stesso Falun Gong.

Lo scorso mese dozzine di siti ad Amsterdam erano dedicati al Festival Cinese ed sono stati supportati dall’Ambasciata e dei Ministri cinesi e olandesi. Non erano state espresse critiche nei confronti della situazione politica e non è stata menzionata la persecuzione del Falun Gong. È stato un evento dedicato alla cultura del passato e nemmeno la famosa rivoluzione studentesca del 1989 è stata nominata.

All’esibizione del Falun Gong è stato messo l’accento sulla situazione dei diritti umani in Cina. Alcuni artisti avevano subito personalmente la persecuzione. Le pitture avevano come soggetti le loro esperienze, le torture, gli arresti e i morti. È stato detto “Esprimono un trionfale spirito di compassione, tolleranza e il principio universale che sta tra la sofferenza e il dolore”.

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a31282-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.