Rapporto Annuale 2005 della Commisione USA sulla Libertà Religiosa Internazionale

La Repressione del Falun Gong in Cina è Particolarmente Grave
 

La Commisione statunitense sulla Libertà Religiosa Internazionale l’11 maggio ha pubblicato il suo rapporto 2005. Nel rapporto la Cina compare nella lista degli 11 paesi dove più gravi sono le violazioni della libertà religiosa. Il rapporto sottolinea che gli abusi più gravi della libertà religiosa sono sperimentati da vari gruppi incluso il Falun Gong, abusi che comprendono reclusione, torture e altre forme di maltrattamento.
Secondo il resoconto di Radio Free Asia, l’11 maggio la Commissione USA per la Libertà Religiosa Internazionale ha divulgato il suo rapporto annuale presso il National Press Club di Washington DC. Il rapporto ancora una volta pone la Cina tra i paesi che violano questi diritti. Michael K. Young, delegato della commissione per la Cina, durante la conferenza stampa ha affermato che il governo cinese viola la libertà religiosa dei suoi cittadini. La sua repressione contro i gruppi religiosi non riconosciuti e contro il Falun Gong è particolarmente grave.

Michael Young ha detto, “Dal 1999 il Dipartimento di Stato ha rispettato le raccomandazioni della nostra commissione. Quest’anno ancora una volta poniamo la Cina tra i paesi che violano i diritti religiosi. La situazione della libertà religiosa in Cina non è ancora buona. Molti gruppi religiosi non registrati, inclusi cattolici romani, chiese locali e protestanti, e gruppi spirituali come il Falun Gong, stanno sperimentando varie forme di oppressione da parte del governo cinese. Gli abusi includono minacce, maltrattamenti e detenzione”.

Il rapporto dichiara, “Iniziando con la messa al bando del Falun Gong nel 1999, il governo cinese ha messo in campo una campagna contro ciò che chiama “culti malvagi” e “sette eretiche”. Migliaia di praticanti del Falun Gong sono stati reclusi in campi di lavoro senza processo o sono stati rinchiusi in ospedali psichiatrici per essere rieducati, solo perché praticanti del Falun Gong. I praticanti del Falun Gong affermano che da 1000 a 2000 praticanti sono stati uccisi a causa della brutalità della polizia. A causa dell’assoluta mancanza di trasparenza del sistema giudiziario, il numero dei praticanti reclusi e i trattamenti loro riservati sono difficili da confermare. Tuttavia, ci sono prove sostanziali della violenza e diffusione della repressione del Falun Gong provenienti da diplomatici stranieri, da gruppi internazionali impegnati nella difesa dei diritti umani e da attivisti dei diritti umani di Hong Kong. Inoltre il governo cinese ha fatto continue, e documentate, pressioni sugli investitori stranieri in Cina perché firmassero dichiarazioni contro il Falun Gong e perché ne discriminassero i seguaci nelle assunzioni. Ufficiali di paesi stranieri hanno anche affermato di essere stati avvertiti dai diplomatici cinesi che, se avessero continuato a prendere le parti del Falun Gong, questo avrebbe potuto causare la perdita di potenziali occasioni d’affari.”
Secondo Voice of America, questa lista di paesi che violano gravemente la libertà di religione sarà usata come base per la politica estera USA. Ad esempio, potrebbe aiutare a determinare se imporre sanzioni o misure di altro tipo.

Il testo integrale è disponibile su: http://www.uscirf.gov/countries/publications/currentreport/2005annualRpt.pdf#page=1

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a26513-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.