SOS FALUN GONG: 200 PRATICANTI DA TUTTO IL MONDO OGGI A ROMA PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL FALUN GONG

Roma 25 settembre 2001: sono circa 200 i praticanti del Falun Gong oggi a Roma per richiamare l´attenzione su quanto sta accadendo in Cina. Tra loro il portavoce mondiale Erping Zhang e persone che sono state perseguitate e torturate in Cina. Tra questi: Kunlun Zhang, cittadino canadese, scultore, molto conosciuto, arrestato tre volte, rilasciato grazie all´intervento del governo Canadese, ha subito torture sia fisiche che mentali, come elettroshock, isolamento totale e lavaggio del cervello; Zhang Cuiying, 39 anni, pittrice di fama internazionale, è stata duramente perseguitata, torturata ed umiliata in Cina.; Lili Zhao, 35 anni, ingegnere elettronico, è stata detenuta perché praticante. In Italia ha ottenuto asilo politico; Man Yan, punto di riferimento europeo del movimento. Gli eventi della giornata sono:Ore 9 - 13, Piazza Montecitorio: raccolta firme su una mozione sul Falun Gong presentata al parlamento italiano. Dalle 10.30 pratica del Falun Gong in sette piazze romane: P.za Montecitorio; P.za S. Giovanni; P.za della Repubblica; atrio Stazione Termini; P.za Vittorio; P.za Campo dei Fiori; Pantheon.Ore 12.30, Piazza Montecitorio: Conferenza stampa con: Erping Zhang, portavoce mondiale del Falun Gong; Lili Zhao, Kunlun Zhang e Zhang Cuiying,; Sergio D´Elia, Segretario di Nessuno tocchi Caino;Emma Bonino, parlamentare europeo; Marco Pannella, parlamentare europeo; Alfredo Biondi, v. Presidente della Camera, primo firmatario della mozione sul Falun Gong; Gustavo Selva, Presidente della Commissione Esteri della Camera; Natale D´Amico, primo firmatario della mozione al Senato sul Falun Gong; Daniele Capezzone, Segretario di Radicali ItalianiOre 15 - 18: Marcia da Piazza Trinità dei Monti all´Ambasciata cinese Ore 18.30, sede del Partito Radicale (via di Torre Argentina 76): presentazione e domande al Falun Gong sui principi fondamentali e la pratica21.30 - 23: Ritrovo a Trinità dei Monti per pratica del Falun Gong e candlelight.Ha dichiarato Erping Zhang portavoce mondiale del movimento oggi a Roma: "La Cina sta usando i recenti attacchi terroristici contro gli Stati Uniti e l´imminente Festa Nazionale della Repubblica Popolare Cinese, il 1° di ottobre, come pretesto per intraprendere un´azione ancora più incisiva nei confronti del Falun Gong. Secondo fonti governative a Pechino, il capo del Partito Comunista Cinese Jang Zemin ha ordinato al Ministro della Sicurezza dello Stato e al Ministro della Pubblica Sicurezza di condurre a livello nazionale una retata di praticanti del Falun Gong. Questa nuova operazione, condotta in grande scala contro il Falun Gong è già in moto sotto il nome di "mantenere la stabilità sociale" per il 1° ottobre, Festa Nazionale della Repubblica Popolare Cinese. Pechino si è sentita incoraggiata nell´eseguire arresti in così larga scala perché crede che i paesi occidentali e i media attualmente sono troppo preoccupati con gli attacchi terroristici contro gli Stati Uniti per accorgersi questi abusi dei diritti umani. Oggi siamo grati agli onorevoli membri del Parlamento Italiano, a Nessuno Tocchi Caino, al Partito Radicale Transnazionale, e alle associazioni che hanno dato la loro adesione alla manifestazione, come le ACLI, i Boy Scouts della AGESCI e Movimondo, per cercare la giustizia e la libertà di coscienza per decine di milioni di pacifici cittadini cinesi che praticano il Falun Gong."Ufficio stampa: 06 68979202 - 335 8000577 - e mail: e.zamparutti@agora.it

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.