Yang Yanzhao - Un generale illustre a guardia del confine a Nord

(Jane Ku/Epoch Times)

Yang Yanzhao (958-1014 d.C.) era un noto generale della dinastia Song del Nord. Protesse il confine nord della dinastia Song per più di quindici anni dalle invasioni da parte dei Khitai.

Quando suo padre, un generale militare, riconobbe lo straordinario interesse del figlio nel giocare a giochi da tavolo militari, ne fu molto contento e iniziò a portarlo con sé nelle vere campagne militari. Quando Yanzhao crebbe, fu la punta di diamante dell'esercito di suo padre. In una battaglia il suo braccio fu trafitto da una freccia nemica, ma lui non si ritirò e continuò a combattere con maggior vigore. Vinse numerose battaglie nei suoi servizi militari. Molti anni più tardi, quando il padre morì in una battaglia contro i Khitai, Yanzhao assunse un grado militare superiore e portò avanti la campagna.

Coraggioso guerriero, Yanzhao era conosciuto dalle sue truppe come un nobile generale. Come suo padre, evitava il lusso e visse una vita semplice nell'esercito. Era ben disciplinato, molto severo con i suoi ufficiali militari anche se li aveva in gran stima. Sopportò le stesse difficoltà delle sue truppe negli ambienti difficili e sempre li incitava di fronte alle battaglie e premiava i suoi subordinati dopo la vittoria. Non mise mai se stesso prima dell'imperatore e sempre si assicurava che i suoi subordinati ricevessero i riconoscimenti che meritavano. Così venne ampiamente rispettato dai suoi soldati e anche dai nemici.

Una volta, in un inverno precoce, la piccola città che stava sorvegliando con una piccola truppa fu assediata e posta sotto pesante attacco da parte di una frazione molto più grande dell'esercito dei Khitai supervisionato dalla loro imperatrice. Yanzhao rimase calmo e convocò tutti i giovani civili maschi per unirsi alla difesa, ma erano in così evidente inferiorià numerica rispetto al nemico che tutti erano consapevoli che non avrebbero resistito a lungo. Una notte, in cui Yanzhao vide che la temperatura era scesa notevolmente, ordinò immediatamente a tutti di versare acqua verso il basso lungo le mura della città durante la notte. L'acqua si congelò molto rapidamente. La mattina dopo, l'esercito dei Khitai rimase stordito dallo spesso strato di ghiaccio apparso durante la notte. La parete era diventata estremamente scivolosa per arrampicarsi e attaccare e i blocchi di ghiaccio potevano essere utilizzati anche come rocce per difendersi. Il freddo perdurò e infine l'esercito Khitai dovette ritirarsi.

Yanzhao è ricordato anche per il suo "esercito di tori". Ordinò di acquistare un gran numero di tori e fece molti manichini vestiti con l'uniforme dell'esercito dei Khitai. I tori vennero addestrati a credere che il loro pasto quotidiano veniva nascosto dentro gli spaventapasseri e che avrebbero dovuto incornarli per strappargli i vestiti. Prima della battaglia principale con i Khitai, Yanzhao non diede da mangiare ai tori per qualche giorno. Quando la battaglia iniziò, lasciò che i tori caricassero verso la parte più importante dell'esercito dei Khtai. L'esercito dei Khitai subì una grande perdita e Yanzhao si garantì effettivamente la vittoria.

Yang Yanzhao protesse la frontiera nord per quindici anni e ridusse significativamente le evasioni dai Khitai. Nel 1014, quando morì, all'età di 57 anni, l'imperatore lo pianse con grande dolore e ordinò agli inviati di scortare la bara che faceva ritorno alla città natale. Mancò profondamente alle persone che aveva protetto dall'invasione dell'esercito dei Khitai e molte lacrime vennero versate dalle contee che vedevano passare la sua bara. Anche i suoi nemici di sempre, i Khitai, piansero la sua morte per rispetto, e lo considerarono come la reincarnazione della stella che regola il lato nord nell'universo.

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.