Il consiglio del Distretto Scolastico di Toronto pone fine alla collaborazione con l'Istituto Confucio

(Minghui.org) Il Consiglio del Distretto Scolastico di Toronto (TDSB), il più grande Consiglio Scolastico del Canada, ha deciso, alla fine di ottobre, di chiudere l'accordo con l'Istituto Confucio (CI). Ha deciso altresì di restituire 225.000 $ alla Cina e porre fine al problema che ha turbato Toronto per circa un anno e mezzo.

“Ci sono informazioni, accessibili pubblicamente, che affermano inequivocabilmente che Agenzie di Controspionaggio occidentali hanno identificato nell'Istituto Confucio una forma di agenzia di spionaggio usata dal governo [cinese] e da impiegati del governo [cinese]”, afferma Michel Juneau-Katsuya, ex capo di Asia-Pacific per il Security Intelligence Service del Canada, durante una riunione del comitato TDSB del 1° Ottobre.

“Una strategia comune usata dall'Istituto Confucio in molti paesi per molti anni è stata quella della manipolazione dei punti di vista e dei commenti politici mediante infiltrazioni politiche”, ha detto il Sig. Juneau-Katsuya a The Epoch Times in Canada. Inoltre a anche aggiunto che il CI ha reclutato spie per spionaggio commerciale mentre ospitava corsi di lingua cinese nelle aziende occidentali.

Lo stesso giorno, il Comitato ha votato contro l'Istituto Confucio. La decisione dell'intero consiglio si è avuta attorno al 29 ottobre.

“Che sollievo, che sollievo! Abbiamo fatto la cosa giusta” ha detto il membro del consiglio Irene Atkinson al termine dell'incontro.

“Quando abbiamo chiarito al TDSB la diretta connessione tra l'Istituto Confucio ed il Partito Comunista Cinese credo che loro fossero estremamente a disagio, ha detto Pamela Gough membro del consiglio.

“Erano molto dispiaciuti per la mancanza di libertà di parola degli insegnanti assunti in Cina per venire qui”, ha aggiunto la Sig.ra Gough.

Canadesi chiedono la fine del programma con l'Istituto Confucio di fronte al Distretto Scolastico Canadese di Toronto Canadesi chiedono la cessazione della cooperazione con l'Istituto Confucio

Michel Juneau-Katsuya, ex capo di Asia-Pacific per il Security Intelligence Service del Canada ha parlato alla riunione del comitato TDSB del 1° Ottobre

L'ex presidente di TDSB, Chris Bolton, ha iniziato i rapporti con il CI. Secondo la Sig.ra Gough i dettagli dell'accordo non sono mai stati resi pubblici.

Dopo la cerimonia di apertura del 22 maggio molti genitori e cittadini di Toronto hanno imparato a conoscere il contesto e le infiltrazioni ideologiche nella comunità a favore del Partito Comunista Cinese. Nel giro di due settimane, oltre 1.000 persone hanno sottoscritto una lettera di petizione al TDSB. Inoltre gli amministratori del TDSB hanno ricevuto molte telefonate ed email di reclamo.

Parecchie centinaia di cittadini hanno protestato all'esterno del TDSB prima della riunione dell' 11 giugno. Cris Bolton ha rassegnato le sue dimissioni due giorni dopo. Oltre 400 persone hanno partecipato ad una protesta prima dell'incontro del 18 giugno di TDSB.

Il console generale cinese Fang Li, il 25 ottobre, ha esortato la comunità cinese di Toronto ad “esercitare i suoi diritti”. Il 29 ottobre, il giorno del consiglio di amministrazione di TDSB, il consolato cinese ha organizzato degli autobus per trasportare i cinesi del luogo a protestare di fronte al TDSB e rivendicare la “reintroduzione” del CI.

Zhang Weiqun, che ha insegnato cinese nel distretto di Toronto per molti anni, ha detto: “l'Istituto Confucio promuove il Partito Comunista Cinese (CCP). Non ha niente a che vedere con Confucio. Il comportamento del diplomatico cinese dimostra nei fatti che il PCC è il vero manovratore dell'Istituto Confucio”.

Entrambi gli Istituti McMaster University e l' University of Sherbrooke in Canada hanno chiuso la loro collaborazione con l'Istituto (CI).

Negli Stati Uniti, la Pennsylvania State University e l' University of Chicago hanno cessato la collaborazione con il controverso programma nel corso degli ultimi mesi. La Facoltà di Dickinson State University nel North Dakota ha votato contro la fondazione di un CI, nonostante fosse stata approvata precedentemente dal Consiglio Statale dell'Educazione.

Lo scorso anno, anche l'Istituto Confucio di Lione in Francia ha cessato la sua attività.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.