Pechino: Praticante detenuta illegalmente per oltre 8 mesi dopo aver citato in giudizio Jiang Zemin

(Minghui.org) Sempre più praticanti corrono il rischio di molestie e detenzioni perché esercitano il loro diritto costituzionale, citando in giudizio l'ex capo del Partito Comunista Cinese (PCC ) Jiang Zemin.

Il 27 ottobre 2015, la signora Kang Lijun proveniente da Huangcun, una città nel distretto di Pechino, è stata illegalmente arrestata (*) e la sua casa saccheggiata.

Il 6 novembre 2015 la signora Li Guanglan dello stesso distretto è stata anch'essa arrestata. Entrambe per aver citato in giudizio l'ex dittatore del PCC Jiang Zemin, incriminato di aver iniziato la persecuzione dei praticanti del Falun Gong.

Per oltre otto mesi le due donne sono state trattenute nel centro di detenzione di Daxing. Il caso della signora Li Guanglan è stato restituito alla polizia da parte della Procura (*) per insufficienza di prove. La signora Kang Lijun invece è stata processata dalla Corte ed è in attesa di giudizio.

In quanto praticanti del Falun Gong, sono state entrambe arrestate diverse volte in passato, detenute e condannate ai lavori forzati.

I numerosi arresti della signora Li Guanglan

Nel maggio 2011 la donna è stata arrestata e la sua casa perquisita da Li Xuejun e da altri dodici ufficiali di polizia della sicurezza nazionale del distretto di Daxing. È stata detenuta nella stazione di polizia di Qingyuan e poi trasferita a Pechino al centro di lavaggio del cervello della polizia di Daxing. Per convincerla a lasciare il Falun Gong è stata minacciata e detenuta per quindici giorni.

Il 4 maggio 2013 ha pubblicato informazioni sulla persecuzione del Falun Gong ed è stata nuovamente arrestata dagli agenti della stazione di polizia di Guanyinsi. È stata detenuta per 10 giorni nel centro di detenzione di Tuanhe in Daxing per "disturbo dell'ordine sociale".

La sera del 6 novembre 2015 è stata arrestata dagli agenti della stazione di polizia stradale di Qingyuan a Daxing, per aver presentato una denuncia penale contro Jiang Zemin. La polizia le ha perquisito la casa e le ha preso il computer, la stampante e altri effetti personali, il tutto senza un mandato di perquisizione.

I suoi familiari hanno sottolineato che saccheggiare la casa di un cittadino senza un mandato è illegale. La polizia, il giorno successivo ha emesso il mandato di perquisizione e la famiglia della praticante si è rifiutata di firmarlo.

La signora Kang Lijun sopporta due anni di lavori forzati

L’8 marzo 2012 anche la signora Kang Lijun e suo marito sono stati arrestati e la loro casa saccheggiata dalla polizia di sicurezza nazionale di Daxing, dall’ufficio 610 locale (*) e dagli ufficiali della stazione di polizia di Lucheng.

La polizia prima ha preso la coppia alla stazione e poi ha mandato la signora Kang al centro di detenzione di Daxing. Qui è stata costretta a subire controlli della pressione sanguigna e ingerire farmaci sconosciuti. Un mese dopo è stata trasferita al centro di detenzione di Haidian. In detenzione ha perso più di 20 chili e in molte occasioni le hanno prelevato campioni di sangue senza motivo.

L'8 maggio 2012 è stata inviata al campo di lavoro forzato femminile di Tiantanghe per due anni. Nel campo di lavoro forzato è stata torturata regolarmente e costretta tutti i giorni al lavoro forzato. È stata anche obbligata a stare seduta su una piccola panca per lunghi periodi di tempo.

I suoi familiari sono stati fortemente influenzati dalla sua prigionia. I genitori sono stati sotto stress e il marito malato non aveva nessuno a prendersi cura di lui. Oltre a questo i suoi due bambini sono stati traumatizzati.

Il 15 agosto 2015 è stata nuovamente arrestata dalla polizia di sicurezza nazionale di Daxing, dall’ufficio 610 locale e dalla stazione di polizia di Lucheng, per la presentazione di denunce penali alla procura e alla suprema corte di cassazione contro l'ex dittatore cinese Jiang Zemin. È stata detenuta per 15 giorni.

Il 27 ottobre 2015 è stata arrestata e la sua casa perquisita nuovamente dagli agenti della stazione di polizia di Huangcun. Senza alcun mandato di perquisizione hanno preso il suo computer, la stampante, il masterizzatore DVD, dei dischi DVD e altri oggetti personali. Da allora è ancora detenuta nel centro di detenzione di Daxing.

Informazioni sulla signora Li e la signora Kang

La signora Li Guanglan ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1998. Seguendo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza ha imparato ad essere una brava persona e con il tempo è diventata sana e felice.

Anche la signora Kang Lijun ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1998. Prima di allora, aveva molti problemi di salute, soffriva di pressione alta, mal di testa, dolori articolari, speroni ossei nel ginocchio, contrazioni ventricolari premature e di emorroidi. Dopo aver iniziato a praticare il Falun Gong tutti i suoi problemi di salute sono scomparsi

(*) GLOSSARIO

 

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.