Regno Unito, Galles: Raccolta firme per chiedere la fine del prelievo forzato di organi

(Minghui.org) L'8 ottobre 2016 i praticanti del Falun Gong del Galles hanno organizzato delle attività nel centro di Cardiff, per far conoscere i benefici della pratica e i fatti riguardanti la brutale persecuzione che dura ormai da diciassette anni in Cina.

Sono stati forniti diversi dettagli sul prelievo forzato di organi pianificato dallo Stato cinese a discapito dei praticanti del Falun Gong imprigionati; inoltre i praticanti hanno raccolto firme per la petizione che ne chiede l’immediata fine.

I praticanti del Falun Gong, a Cardiff nel Galles, hanno diffuso i fatti del prelievo forzato di organi e raccolto firme per la petizione

Un gruppo di studenti universitari condanna il PCC e firmano la petizione

I passanti sono rimasti particolarmente colpiti dopo aver appreso la persecuzione in corso in Cina; per molti era la prima volta che sentivano parlare del prelievo forzato di organi. Persone di ogni età e provenienza hanno firmato la petizione senza esitazione e un paio di giovani cinesi si sono mostrati interessati a imparare il Falun Gong.

Laila firma la petizione per fermare il prelievo forzato di organi dopo aver saputo della relazione d'indagine conclusiva recentemente rilasciata; ha firmato anche per la sua mamma e vuole pubblicare questo importante messaggio sul suo account Facebook

Daniel ha detto: "Il PCC calpesta i diritti umani per soldi! Il prelievo di organi è un crimine contro l'umanità!"

Martin era interessato a vedere il documentario sul prelievo di organi perché difficile da credere. Mentre guardava i praticanti durante la meditazione, ha detto: "Sono così calmi e tranquilli! È difficile immaginare che siano perseguitati! Le persone dovrebbero conoscere questi fatti"

Pamela, una dipendente in pensione del governo, ha firmato la petizione sostenendo la risoluzione recentemente approvata dal Congresso Americano e dal Parlamento Europeo che condanna il prelievo forzato di organi in Cina

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.