Musica, educazione prenatale e moralità

Studi scientifici condotti in Spagna hanno scoperto che il feto ha una forte preferenza per la musica. Anche se si trova ancora nel ventre materno, un feto di 28 settimane preferisce la musica armoniosa, delicata e squisita, composta da Mozart e Verdi, piuttosto che la musica heavy metal. Lo studio sembra provare il cosiddetto “effetto Mozart” che afferma che “ascoltare la musica di Mozart può aumentare l’intelligenza del feto.”

I risultati dello studio mi hanno ricordato la cristallizzazione dell’acqua che avviene negli esperimenti condotti dal dottor Masaru Emoto in Giappone. In uno di questi esperimenti un campione d’acqua è stato esposto alla canzone natalizia “Silent Night”, dalla melodia armonioso e dai testi pacifici. Un altro campione d’acqua è stato invece esposto a una canzone heavy metal. Poi entrambi i campioni furono ghiacciati, il che provocò la cristallizzazione dell’acqua, osservabile in maniera chiara tramite un microscopio. L’acqua esposta alla canzone di natale formò degli esagoni molto belli (foto 1), mentre l’acqua esposta alla musica heavy metal formò dei cristalli molto brutti, senza alcuna forma o motivo (foto2).

Foto 1 (cortesia dell’I.H.M.) Foto 2 (cortesia dell’I.H.M.)

Sembra che esporre cose belle a un bambino, quand’è ancora un feto, porterà dei grandi benefici verso lo sviluppo futuro del bambino stesso. In effetti, l’antico popolo cinese dava molta importanza all’ambiente al quale sarebbe stato esposto il feto così come al carattere morale della madre in attesa.

Nel Libro sulla Storia, Sima Qian annotò come Tairen, la madre dell’Imperatore Wen della dinastia Zhou, si comportava durante la sua gravidanza. “…Tairen evitava di vedere cose oscene, di ascoltare rumori, di dire cattive parole, di mangiare cibo strano (cibo dal sapore pungente o piccante o amaro o astringente)” L’Imperatore Wen della dinastia Zhou divenne uno dei più capaci e benevolenti tra gli imperatori cinesi. Per questo Wang Xiang, uno specialista nell’educazione dei bambini durante la tarda dinastia Ming e la dinastia Qing scrisse che “Quando una donna è incinta non dovrebbe appoggiarsi a niente mentre sta seduta, dovrebbe fare attenzione a non inciampare mentre cammina, non dovrebbe vedere cose oscene, né ascoltare forti rumori, non dovrebbe dire cattive parole, né mangiare cibo strano. Dovrebbe fare buone azioni e promuovere la lealtà, l’affetto e la carità. In questo modo il bambino nascerà con abilità eccezionali, con saggezza e con molta virtù. Questa si chiama educazione prenatale.”

Più tardi, nel libro Importanti Annotazioni Sui Tre Caratteri Classici He Xingsi di Hengyang della dinastia Qing, riprese i commenti di Wang Xiang in un carattere: “Zhen” (virtuoso). Secondo il suo pensiero tutte le madri che sono virtuose avranno naturalmente dei bambini virtuosi.

Nel libro Sintomi e Fonti di Ogni Malattia Chao Yuanfang, un famoso dottore della dinastia Sui disse: “dopo tre mesi di gravidanza l’apparenza del feto inizia a formarsi. Ma non è permanente e può cambiare in base alle sensazioni… se volete che il bambino sia bello dovreste vestire giada bianca; se volete che il bambino sia virtuoso e capace dovresti leggere poesie e libri; questa viene chiamata ‘l’apparenza esterna è determinata dai sentimenti interiori’”.

Nel libro La Pediatria di Qian, Qin Yi, un famoso dottore della dinastia Song scrisse: “se volete che il vostro bambino sia delicato vivete in un posto con una bella vista, se volete che il vostro bimbo sia intelligente e attraente leggete libri e guardate spesso opere d’arte”

Quindi non è difficile vedere come il livello della moralità nella società corrente abbia un ruolo di primo piano delle vite delle generazioni future.

Tradotto da: http://www.pureinsight.org/node/3138

Versione cinese: http://www.zhengjian.org/zj/articles/2005/6/9/32680.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.