Liaoning: Famosa insegnante sottoposta ad alimentazione forzata in un centro di detenzione

(Minghui.org) Il 28 giugno 2016 la signora Sun Min è stata arrestata. La donna è ancora detenuta nel carcere femminile di Ashan, dove giornalmente le viene inflitta l'alimentazione forzata.



La signora Sun Min

Braccia e gambe contuse

La signora Sun Min è un'insegnante di scuola media del distretto Tiedong. Tra il 1991 e il 2000 ha più volte avuto dei riconoscimenti a livello nazionale e provinciale per il suo insegnamento, i suoi articoli e le sue ricerche. La donna è stata perseguitata senza sosta dal 2000 per la sua ferma fede nella Falun Dafa.

Il 28 giugno 2016 la praticante è stata arrestata, la sua casa saccheggiata dal dipartimento di polizia del distretto di Lishan e poi portata alla stazione di polizia. In seguito gli agenti hanno perquisito l'altra sua casa, anch'essa nel distretto di Lishan, dove le hanno confiscato 60.000 yuan (circa 8.000 euro) senza esibire alcun mandato.

La donna ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro il suo arresto, ma Zhao Hongbo (direttore del centro di detenzione) ha ordinato ai prigionieri Li Nan, Zhang Huili e Song Fuli, di nutrirla con la forza otto volte al giorno per 10 giorni. I prigionieri non soddisfatti hanno aggiunto urina ed escrementi nel cibo, non gli hanno permesso di andare in bagno e l'hanno torturata privandola privandola del sonno.

Il 12 luglio 2016 la procura del distretto di Lishan ha approvato il suo arresto e il 27 luglio 2016 l'avvocato le ha fatto visita nel centro di detenzione, vedendola ha notato molti lividi sulle braccia e sulle gambe.

Zhao, il direttore del centro di detenzione, ha sostenuto che hanno alimentato forzatamente la signora Sun per salvarle la vita. Quando l'avvocato ha contestato Zhao, quest'ultimo ha affermato che i lividi erano dovuti ad un basso numero di piastrine nel sangue della praticante. A quel punto l'avvocato della donna ha avvertito il direttore di non maltrattare la sua cliente.

Perseguitata dal 2000

La signora Sun è stata arrestata dagli agenti della stazione di polizia di Changdian nel distretto di Tiedong e nell'ottobre del 2000 è stata portata al noto campo di lavoro forzato Masanjia.

Spesso la donna è stata torturata. Costretta a restare in piedi o ad accovacciata per lunghi periodi di tempo, le guardie si sedevano sulla sua schiena o la sollevavano e la gettavano sul pavimento di cemento. Le hanno sbattuto la testa contro il muro tirandola per i capelli, creandole due fratture nel cranio per via del violento impatto; inoltre le hanno impedito di dormire per più di un mese, l'hanno picchiata con un bastone elettrico e infilzata con degli aghi.

Nel settembre del 2012 è stata arrestata di nuovo nella città di Liaoyang, portata nel centro di detenzione di Liaoyang e anche qui la donna è stata sottoposta ad alimentazione forzata e ad iniezioni di droghe sconosciute. Dopo queste iniezioni la praticante ha sofferto di mal di stomaco, visione offuscata e grave perdita di memoria.

I partecipanti alla persecuzione della signora Sun Min:

Wei Xiaoxuan (魏晓轩), capo della stazione di polizia di Lingshan, distretto di Lishan, città di Anshan: + 86-412-6211115, + 86-15698906078, + 86-15941297926
Xie Rongfang (谢荣芳), direttore dell'Ufficio 610(*) della città di Anshan: + 86-412-2225062, + 86-13644200338
Jia Haijun (贾海军), segretario del partito del distretto politico e della commissione giuridica di Lishan: + 86-412-6636699, + 86-412-5231799, + 86-13304128800
Shen Min (沈 民), capo del dipartimento di polizia del distretto di Lishan, città di Anshan: + 86-412-6614358, + 86-15242203111, + 86-15702425777
Sun Jubo (孙巨博), procuratore generale della procura del distretto di Lishan: + 86-412-6613333, + 86-412-5987777, + 86-18241287777

(*)GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.