Jiang Zemin ed i suoi seguaci negano i diritti umani fondamentali ai praticanti della Falun Dafa

(Clearwisdom.net) La Costituzione Cinese garantisce ai cittadini della Repubblica Popolare Cinese (RPC) molti diritti fondamentali. Comunque, la persecuzione di Falun Gong nega i diritti fondamentali umani (elencati qui sotto).

1. Il Diritto all’Uguaglianza: l'Articolo 33 della Costituzione -- "Tutti i cittadini della Repubblica Popolare Cinese sono uguali di fronte alla legge. Lo stato rispetta e protegge i diritti umani."

2. La libertà di Parola: l'Articolo 35 -- "i Cittadini della Repubblica Popolare Cinese godono della libertà di parola, stampa, di formare associazioni, riunioni e dimostrazioni."

3. La libertà di Credo: l'Articolo 36 -- "i Cittadini della Repubblica Popolare Cinese hanno la libertà di professare il loro credo religioso."

4. La libertà personale: l'Articolo 37 -- " Il diritto della libertà personale non deve essere violata. La detenzione illegale, le privazioni, o l'uso di altri mezzi per limitare la libertà personale dei cittadini sono vietate. La perquisizione illegale di una persona è proibita."

5. Il Diritto alla Dignità Umana: l'Articolo 38 -- "La dignità personale dei cittadini non può essere violata. Qualunque mezzo per umiliare, diffamare o falsamente accusare o ricattare i cittadini della Repubblica Popolare Cinese è vietato."

6. Il Diritto all’Inviolabilità della Residenza: l'Articolo 39 -- "La residenza del (PRC) cittadino non può essere violata. La ricerca illegale o l'intrusione illegale nella residenza di un cittadino è vietata."

7. La Libertà di Comunicazione: l'Articolo 40 -- "la Libertà e l'intimità delle comunicazioni dei cittadini della RPC sono protette dalla legge."

8. Il Diritto di Appellarsi, Reclamare e Riferire: l'Articolo 41 -- "Per la violazione della legge o per la negligenza di qualunque membro del governo o funzionario, i cittadini della RPC hanno il diritto di appellarsi, reclamare, e denunciare presso l'ufficio reclami governativo. L'ufficio reclami deve investigare chiaramente i fatti ed è responsabile per il trattamento dell'appello, del reclamo, e del rapporto. Nessuno può sopprimere o fare rappresaglie contro la persona che presenti appello, reclamo, o rapporto.

9. Il Diritto al Lavoro: l'Articolo 42 -- "i Cittadini della RPC hanno il diritto e l'obbligo di prestare la loro mano d'opera."

10. Il Diritto all’Istruzione: l'Articolo 46 -- i Cittadini della RPC hanno il diritto e l'obbligo di ricevere l’istruzione."

La versione cinese è disponibile a:http://www.minghui.ca/mh/articles/2004/8/26/82643.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.