Bi Sheng - L'inventore della tecnica di stampa a caratteri mobili

(Kiyoka Chu/Epoch Times)

Bi Sheng (circa 990 – 1051 d.C) fu un inventore della dinastia Song del Nord. Secondo un libro scritto da un funzionario erudito, Bi Sheng, un cittadino comune, inventò la prima tecnica nota di stampa a caratteri mobili. I suoi metodi di stampa sono stati dettagliatamente registrati nel libro, mentre le sue storie di vita si ritrovano solo in varie storie popolari.

Le antiche tecniche di stampa possono essere fatte risalire alla Cina e all'Egitto. In Cina, prima dell'avvento della stampa con inchiostro su tela nella dinastia Han (206 a.C-220 d.C) o su carta nella dinastia Tang, si scolpivano i personaggi e la grafica su blocchi di legno. Questa cosiddetta tecnica di stampa a blocchi è rimasta in uso fino a poco tempo fa.

Prima di questa si usava la stampa a tenuta e il monotipo che potrebbero essere legati alla civiltà mesopotamica prima del 3000 a.C. Nella dinastia Tang, la stampa a blocco diventò popolare e si diffuse ad altri Paesi dell'Asia orientale come la Corea, il Giappone, il Vietnam e le Filippine.

Secondo le storie popolari della dinastia Song, Bi Sheng venne assunto come calligrafo dal proprietario di un negozio di stampa a blocchi. Avendo stampato da sé il manoscritto della vita del padre adottivo, Bi Sheng cominciò a imparare la stampa xilografata da un suo collega, un noto ed esperto incisore. L'anziano incisore venne licenziato a causa della sua vista deteriorata dagli anni di lavoro; questo episodio fece stare male Bi Sheng a tal punto che decise di riformare la tecnologia di stampa. Bi Sheng lavorò molto duramente con il pieno supporto della moglie, inventò così una nuova tecnica di stampa e aprì la tipografia di Bi con alcuni altri artigiani. Il suo successo attirò molte gelosie, soprattutto dal suo ex datore di lavoro, la cui gelosia presto si trasformò in odio. I racconti ci dicono che Bi Sheng venne in seguito imbrogliato e perse tutto, infine, tutta la sua famiglia morì in miseria .

La tecnica che inventò però venne registrata con grandi dettagli nella letteratura. Essa dimostra che Bi Sheng utilizzò vari tipi di argilla, un modello per ogni personaggio, induriti dalla cottura sul fuoco, per creare il primo tipo di stampa mobile. Questi modelli venivano poi conservati in sacchetti di carta per ordine di rima. Amalgamava insieme la cera e la cenere di carta e li posava su di un piatto d'acciaio incorniciato, per preparare la composizione tipografica. I caratteri mobili venivano poi messi sul piatto d'acciaio in ordine. La piastra veniva poi messa su un fuoco per fondere leggermente la cera, in modo che dopo essere stata premuta da un pannello, i modelli sulla piastra avrebbero aderito alla lastra piana di acciaio.

Ora i modelli venivano stampati su lastre scolpite. Dopo la stampa, la lastra piana di acciaio veniva nuovamente riscaldata dal fuoco e veniva lasciata sciogliersi la cera colofonia. I caratteri mobili venivano quindi rimossi dalla piastra ed immagazzinati e utilizzati la volta successiva. La moderna stampa tipografica è basata su migliori attrezzature e condizioni tecniche, ma il suo principio di base e il metodo sono gli stessi.

In quel periodo, l'invenzione di Bi Sheng utilizzava molto meno manodopera e risorse, ma con alta efficienza e buona qualità di stampa. Si trattava di una tecnica di gran lunga superiore a quelle consentite dalla precedente stampa a blocchi. Si è visto come la più grande rivoluzione nella storia della stampa abbia gettato le basi per l'industria della stampa moderna.

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.