"Credere nella Falun Dafa compie davvero miracoli!"

(Minghui.org) Nel 2004 ho comprato, insieme a mia cognata, un appezzamento di terra sulla strada principale della città.

Nel 2009 abbiamo chiesto alla nostra impresa di costruzioni di iniziare i lavori. Mio padre si occupava della gestione e controllo qualità.

Quando abbiamo completato il terzo piano ed eravamo pronti a passare al quarto, mio padre, di 76 anni, ha improvvisamente deciso di tornare a casa. Ho pensato che fosse perché la responsabilità della supervisione fosse diventata troppo grande per lui.

Così ho assunto la responsabilitá di gestire i lavori di costruzione insieme a mio cognato. Dato che tutti e due lavoriamo in ospedale abbiamo dovuto modificare i nostri orari di lavoro per adeguarli alle rispettive disponibilità.

Come recitare "Falun Dafa è buona" ha aiutato una lavoratrice stagionale

Un giorno era il mio turno sul cantiere. Durante la pausa pranzo ho mangiato due panini freddi e ho trascorso il resto del tempo studiando gli insegnamenti della Falun Dafa.

Una delle lavoratrici stagionali si é avvicinata e ha chiesto: "Signora capo, so che sei un medico. Ho un dolore alla schiena che mi impedisce di dormire la notte. Che cosa mi consigli di fare?".

Ho risposto: "Prima dovresti andare all'ospedale per una TAC, per vedere se si tratta di un´ernia del disco e dopo ti potrò dire cos'altro potrai fare".

Lei ha sospirato: "Non posso permettermi di andare all'ospedale, devo lavorare tutti giorni. In ogni caso anche se dovessi scoprire qual'è il mio problema non potrei rimanere a casa per guarire, e fare una TAC sarebbe solo uno spreco di denaro".

Ho pensato alla Dafa e le ho detto: "Ti dico un ottimo modo per guarire che non ti costerà nulla, né tempo né denaro".

Le mie parole hanno suscitato il suo interesse e mi ha chiesto: "Qual'è il modo?".

Così le ho insegnato a recitare: "La Falun Dafa è buona. Verità, Compassione e Tolleranza sono buone".

Le ho consigliato di recitare queste nove preziose parole piú spesso e sinceramente possibile.

Lei è scoppiata a ridere e ha detto incredula: "Mi stai prendendo in giro!".

Le ho risposto con calma e serenamente: "È vero. Non sto scherzando. Hai sentito parlare del Falun Gong, giusto?".

"Sì, certo, in televisione... Tu non sei un medico... sei una di quelle persone?".

"Quello che senti dai media sono tutte menzogne, per ingannare la gente che non conosce la verità sul Falun Gong.

Il fatto che sia un medico non garantisce che non mi ammalo. L'unica differenza è che so come trattare la malattia quando mi ammalo.

Ho praticato il Falun Gong per 10 anni. Avevo tutti i tipi di problemi di salute possibili. Dopo aver praticato il Falun Gong per tre mesi sono guarita dalle malattie e da allora non mi sono più ammalata.

Ho 46 anni. Tutti voi potete vedere che lavoro tutto il giorno sotto il sole nel cantiere e mi siedo solo per un breve periodo durante la pausa pranzo di mezzogiorno.

Ora stiamo lavorando al settimo piano e io devo essere qui per assicurarmi che ogni lavoro sia fatto bene. È un lavoro arduo quando il sole batte forte dall'alto e quando il calore del calcestruzzo sale dal basso.

A volte scendo sette piani di scale per prendere dei ghiaccioli per tutti e salgo di nuovo, ma non mi sento mai stanca.

L'ultima volta si è fermata qui mia cognata. Lei partecipa economicamente al progetto ma dato che è molto impegnata con gli affari, difficilmente trova il tempo per venire qui. Quella volta è passata perché era stata al funerale di suo padre.

È stata qui poco più di due ore e poi ha iniziato a lamentarsi. Lei ha 10 anni meno di me e il suo stato di salute prima era migliore del mio. Ora si rende conto che le mie condizioni fisiche sono migliori delle sue perché pratico il Falun Gong.

Mio cognato mi ha anche detto che era disposto a pagare qualcuno per supervisionare i lavori, poiché è un lavoro duro e fa molto caldo.

Quindi, vedi, il Falun Gong è meraviglioso e porta benefici. Perché non vai a casa e non ci provi? Anche dei pazienti malati di cancro sono guariti dicendo queste parole".

Si è alzata per prendere la carta e la penna, dicendo: "Puoi scrivere quelle parole per me? Vado a casa per impararle e le ripeteró spesso".

Mentre stavamo parlando ci hanno circondati molti lavoratori che ascoltavano in silenzio.

Le ho detto: "Non ho bisogno di scrivere quelle parole. Darò a ciascuno di voi un amuleto della Dafa. Le due frasi sono scritte lì".

Tutti erano felici di averne uno.

La mattina seguente, appena sono arrivata, l'operaia è venuta da me e ha detto: "Signoara capo, quello che mi hai detto ieri funziona davvero!

La notte scorsa, quando ho finito tutte le faccende domestiche, ho cominciato a studiare e recitare le frasi. Non ho avuto nessun dolore per tutta la notte!

Non mi era mai successo prima! Avevo dolori ogni notte. Non mi aspettavo di incontrare qualcosa di così incredibilmente meraviglioso. Finalmente ho dormito bene tutta la notte!

Se non lo avessi sperimentato personalmente, anche se fosse stata in gioco la mia vita, non ci avrei creduto".

Gli operai che erano vicini e avevano sentito quello che aveva detto la signora, erano curiosi di scoprire che cosa fosse questo incredibile miracolo.

Abbiamo raccontato loro tutta la storia. Sono rimasti sorpresi e mi hanno chiesto se potevo dare l'amuleto anche a loro. Così ne ho consegnati un'altra dozzina.

L'amuleto della Dafa salva un'operaia

Nel pomeriggio è venuta da me un' altra operaia. Ha detto: "Capo, ho sentito da altri che hai degli amuleti incredibili che fanno miracoli. Potrei averne uno anch'io?".

"Certo", ho risposto. "Scusami, mi sono quasi dimenticata di te. Te ne dò uno subito".

Ho tirato fuori un amuleto e gliel'ho dato.

Cinque giorni dopo era di nuovo il mio turno di lavoro. Quando sono arrivata al cantiere, la stessa donna si é avvicinata con uno splendido sorriso disegnato sul volto: "Capo, il tuo amuleto è davvero una cosa meravigliosa. Lascia che ti spieghi.

Tre giorni fa, verso le 16:30, mi sono improvvisamente sentita molto a disagio. Ero perplessa. Continuavo a chiedermi quale fosse il motivo. Poi ho pensato che forse era perché avevo lasciato il mio casco a casa dopo la pausa pranzo.

Eppure, non era la prima volta che succedeva. Era quasi orario di fine lavoro, per cui pensai che non fosse un problema.

Ma il mio cuore era ancora in preda al panico. Non riuscivo a calmarmi. Ho avuto una sensazione come se qualcosa stesse per accadere. Ne ho parlato con il mio collega che fa il turno di notte e abita presso il cantiere.

Neanche lui aveva il casco, ma abitava lì e così il suo casco era sempre a portata di mano.

Pensava che quello che stessi provando potesse infatti essere un presagio, così mi ha suggerito di andare a prendere il suo casco e di indossarlo per il resto della giornata.

Circa 20 minuti dopo stavo caricando un carro di mattoni sul paranco, quando ho sentito un forte colpo che mi ha scosso il capo.

Tutti sono corsi subito a vedere come stavo. Mi faceva male la testa, così ho tolto il casco che avevo in prestito. Gli altri hanno notato un bernoccolo grande quanto un uovo sopra il mio orecchio destro, ma non c'era nessuna ferita.

Poi hanno guardato ilcasco. C'era una profonda incrinatura a forma di croce. A quanto pare un mattone era cascato giù dal settimo piano.

Che fortuna! Se il mattone avesse colpito la mia testa, anche se non mi avesse ucciso, sarei finita in uno stato vegetativo.

Tutti sono rimasti stupiti di quanto ero stata fortunata. Ho detto loro che era stato il tuo amuleto che mi aveva salvato la vita. In qualche modo mi aveva avvisato dell'assoluta necessità di indossare il casco.

Non mi sembrava di avere qualche problema, così ho anche rifiutato una TAC. Ho speso soltanto 70 yuan per una pomata antifiammatoria e sono tornata al lavoro due giorni dopo.

Capo, sono fortunata, tu sei fortunata, e anche l'impresario è fortunato. Se ci fosse accaduto qualcosa di brutto, tutti ne saremmo usciti male. In un altro cantiere è caduto qualcosa dal secondo piano che ha colpito un lavoratore stagionale sulla testa. Il padrone ha speso 10.000 yuan per sistemare la cosa!

Ero destinata ad imbattermi in un incidente molto pericoloso, e sono estremamente grata che il signor Li, il Maestro della Falun Dafa, mi abbia salvato.

Non chiedo niente in cambio, ma potresti darmi ancora altri amuleti? Li potró regalare ai miei parenti e cosí anche loro potranno avere la protezione del Maestro".

Abbiamo terminato la costruzione del nostro edificio a dieci piani. Quando l'intero progetto si è concluso ho trovato finalmente il tempo per una visita alla casa dei miei genitori.

Mia madre mi ha detto: "Mia cara figlia, sei assolutamente benedetta. Sono così felice e sollevata dal fatto che l'edificio sia stato completato e non ci siano stati grandi disastri. Per tutto questo tempo sono stata così preoccupata per te e per la tua sicurezza".

Mi ha confessato una cosa che mi aveva nascosto per tutti questi mesi: "Non te ne ho mai parlato prima, ma tuo padre ha lasciato il cantiere non a causa delle cattive condizioni di salute, ma perché ha scoperto che una delle nostre galline ha fatto un uovo con solo il tuorlo, senza l'albume. Quando accade una cosa del genere significa che la famiglia incontrerá disgrazie".

È stata la paura che ha allontanato mio padre dal cantiere!

Tutto ad un tratto ho capito che il Maestro mi aveva salvato da possibili disastri. Sono estremamente grata per la compassione e la protezione del Maestro.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.