Fede, sacrificio e premio: la storia di mia madre
 

Fede, sacrificio e premio: la storia di mia madre

(Minghui.org) Nonostante la repressione del regime comunista nei confronti del credo spirituale tradizionale, mia madre ha sempre avuto fede nell'esistenza delle divinità e dei Budda. Credeva che la bontà fosse premiata e che le cattive azioni fossero punite con la retribuzione karmica, e ha trasmesso questa convinzione a mia sorella, a mio fratello e a me.

Abbiamo visto questo principio verificarsi davanti ai nostri occhi un paio di anni fa, quando mia madre è uscita sana e salva da un grave ictus. Questo è diventato il punto di partenza della sua pratica della Falun Dafa.

Dopo molti anni di sacrifici nel sostenere me e le mie sorelle nell'affrontare la persecuzione incessante a causa della nostra fede, mia madre ora arrivava a provare pienamente le meraviglie della Falun Dafa, che l'hanno aiutata a superare qualsiasi tribolazione.

Sostenermi durante anni di persecuzione

Nella mia famiglia, sono stata la prima ad iniziare a praticare la Falun Dafa. In pochi giorni, tutti i miei sintomi di malattia se ne sono andati. Poi, le mie sorelle hanno seguito l'esempio e hanno iniziato a praticare gli esercizi e a studiare gli insegnamenti.

Dopo che il Partito Comunista Cinese (PCC) ha cominciato a perseguitare la Falun Dafa nel 1999, io e le mie sorelle siamo state molestate, arrestate e imprigionate. La polizia è venuta a casa dei miei genitori diverse volte, chiedendo loro di consegnare i nostri libri della Falun Dafa. I miei genitori si sono rifiutati.

Quando sono stata arrestata, il mio ex marito, che aveva ceduto alle pressioni del regime affinché divorziasse da me, non ha voluto prendere in carico nostro figlio, che aveva solo pochi anni. Così mia madre ha chiesto a mio padre di portarlo a casa. Per i successivi 16 anni, si sono presi cura di mio figlio, dalla scuola materna fino all'università, mentre sono stata più volte arrestata e imprigionata. Non avevano molto denaro, ma hanno pagato tutte le spese scolastiche di mio figlio e gli hanno dato una famiglia accogliente.

Una volta, subito dopo il mio rilascio, una dozzina di poliziotti si è recata a casa dei miei genitori per arrestarmi di nuovo. Mi hanno trascinata in una macchina della polizia. In quel momento mia madre stava ricevendo un’iniezione endovenosa. Ha tirato fuori l'ago e si è precipitata fuori, in piedi davanti alla macchina per fermarli. Alcuni poliziotti l'hanno spinta da parte. Le auto della polizia sono sfrecciate via, lasciando i miei genitori straziati e mio figlio che piangeva in mezzo alla strada.

Mentre le famiglie di altri praticanti spesso li accusavano di creare guai, mia madre non mi ha mai accusata per la mia fede. Ha capito che non c'era niente di sbagliato nella pratica della Falun Dafa, e che la repressione spietata del PCC era sbagliata.

Esco spesso a distribuire volantini sulla Falun Dafa e sulla persecuzione. Mia madre, pur avendo pochi soldi da parte, mi offre il denaro che ha risparmiato in modo che io possa stampare più materiali.

Una volta ero in ritardo per una riunione di famiglia per festeggiare il compleanno di mio padre. Mio fratello si è lamentato: "Mamma, mia sorella non aiuta con i lavori di casa e passa tutto il suo tempo a distribuire materiali del Falun Gong. Non dobbiamo permetterle di venire in questa casa. Se lei rimane, me ne andrò io!"

La mamma ha detto con calma: "Allora puoi andartene”.

Mio fratello è uscito, ma è ritornato subito dopo. Mia madre poi lo ha aiutato a capire l'importanza di quello che stavo facendo nel resistere alla persecuzione ingiusta.

Recupero notevole

Quando la mamma ha avuto un ictus pochi anni fa, era completamente debilitata.
Le ho detto: "Anche se ti fai fare le iniezioni e prendi le medicine, non saresti in grado di recuperare pienamente. La Falun Dafa può aiutarti, se veramente ci credi".

La mamma ha avvolto un amuleto della Falun Dafa in un fazzoletto e lo ha messo in una tasca vicino al suo corpo. Quando non riusciva a dormire la notte, giaceva recitando: "La Falun Dafa è buona! Verità, Compassione e Tolleranza sono buone!"

Pochi giorni dopo, abbiamo visto un miracolo.

Non aveva più bisogno dell’iniezione endovenosa. Ogni volta che riceveva un’iniezione o prendeva una medicina, si sentiva male. Quando ha smesso, la brutta sensazione scompariva immediatamente.

Così ha smesso con tutte le cure, e ha chiesto a mia sorella e a me di leggerle i libri della Dafa, dato che è analfabeta.

Molto presto, ha buttato via le stampelle ed è completamente tornata alla normalità.

Una nuova studentessa della Falun Dafa

La mamma ha voluto che io e mia sorella continuassimo a leggerle lo Zhuan Falun. Dato che non abbiamo sempre tempo per farlo, le ho dato una copia di Hong Yin.

Qualche giorno dopo, le ho chiesto se avesse letto il libro.

"Sì. Ho letto tutto il libro ogni giorno".

Ero sorpresa. "Riesci a capirlo?"

"Sì! Lo capisco!"

Le ho dato anche un dispositivo altoparlante che trasmette le lezioni del Maestro Li Hongzhi. Le ho mostrato solo una volta come farlo funzionare e lei ha capito. Sono rimasta stupita perché in passato, nonostante avessi provato ad insegnarle ad usare un telefono cellulare, non era mai riuscita ad imparare.

Da allora in poi, ogni giorno, mamma ascolta sempre le lezioni.

Quando hanno iniziato a citare in giudizio Jiang Zemin, l'ex capo del PCC che ha lanciato la persecuzione della Falun Dafa, mia madre e mio padre volevano presentare una querela. Ho detto loro che potevano firmare sia con il loro vero nome o utilizzare uno pseudonimo per evitare le ritorsioni da parte del PCC.

La mamma ha detto con convinzione: "Perché usare uno pseudonimo? Voglio firmare con il mio vero nome!"

Quando il Capodanno cinese si avvicinava, le mie sorelle e io abbiamo pensato di inviare una cartolina elettronica al Maestro.

La mamma ci ha chiesto di includere anche lei: “Auguriamo al Maestro un felice Anno Nuovo! Grazie al Maestro per avermi salvato la vita!"

Le ho chiesto: "Come vuoi firmare? Una familiare di una praticante della Falun Dafa o una studentessa della Dafa?"

La mamma ha risposto: "Sono una nuova studentessa”.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.