54 Fatti che rivelano come la “Auto-Immolazione” di Piazza Tiananmen fu effettivamente messa in scena per scopi di propaganda – Parte 2

(*)Parte 1

11. Un microfono, chiaramente visibile, è di fronte a Wang

Quando osserviamo attentamente la scena di Wang Jindong che medita, è possibile vedere la luce di un microfono di registrazione nell'angolo sinistro della scena. Il microfono è di fronte a Wang Jindong. La ripresa è velocemente spostata a destra, per nascondere il microfono. Questa osservazione conferma che la telecamera era proprio di fronte a Wang Jindong – la posizione migliore per registrare. Ascoltando le chiare grida di Wang Jindong, il cameraman avrebbe dovuto essere molto vicino a lui, altrimenti sarebbe stato impossibile avere una buona qualità audio nella registrazione. Questo dimostra anche che sul posto c'era un'altra persona che registrava Wang Jindong, vicino alla persona che portava la videocamera e filmava la scena a distanza.

Le parole gridate da Wang Jindong nel momento dell’ “auto-immolazione”, e mandate in onda dalla CCTV furono registrate così chiaramente che la distanza di registrazione doveva essere entro i dieci metri. A meno che la telecamera non fosse già pronta e sul posto prima dell'incidente, il suono e i dettagli non avrebbero potuto essere catturati così perfettamente, dato che l'intero episodio durò non più di un minuto dall'inizio alla fine, secondo le fonti ufficiali.

Altra cosa da notare: Quando un reporter intervista una persona all'esterno, tiene il microfono proprio di fronte alla bocca di chi parla, in modo che la voce sia chiara. In Tv la voce di Wang era chiara e forte.

12. Diversi individui fanno la parte di Wang Jindong

Il “Wang Jindong” nel film della CCTV non è quello della foto. Nella foto di Wang i lobi delle orecchie sono vicini alla testa e la forma delle orecchie è lunga, invece le orecchie dell'auto-immolatore sono piccole e tonde. L'uomo che si diede fuoco era il vero Wang Jindong?

L'uomo ripreso nell'ultima intervista della CCTV non è uguale agli altri.

13. Tecnologie per il riconoscimento della voce provano che diverse persone hanno svolto la parte di Wang Jindong e di Liu Baorong durante le interviste.

Wang Jindong e Liu Baorong, due degli “auto-immolatori”, apparvero alla CCTV in molte interviste. L'Organizzazione Mondiale per le Indagini sulla Persecuzione del Falun Gong (WOIPFG) condusse uno studio con analisi computerizzate della voce. Conclusero che Wang e Liu nel primo video non erano gli stessi Wang e Liu del secondo video.

Secondo il portavoce della WOIPFG, una fonte affidabile dalla Cina rivelò che il Wang Jindong dell'”auto-immolazione” era un ufficiale dell'Esercito di Liberazione Popolare.

14. Il filmato video non proviene dalla CNN come la CCTV afferma

Il media Cinese affermò che furono dei giornalisti della CNN a registrare i filmati. Il capo esecutivo della CNN, Eason Jordan, disse al Washington Post che “il filmato usato nei reportage della televisione cinese non poteva arrivare da un videotape della CNN perchè i cameraman della CNN furono arrestati subito dopo l'inizio dell'incidente” La CNN non ebbe l'opportunità di girare alcun filmato.

Perchè la polizia impedì alla CNN di filmare l'incidente e confiscò la macchina fotografica? Il Governo cinese non avrebbe voluto scattare alcune foto dell'incidente in modo da mostrarle al mondo?

Quando guardiamo ancora la registrazione dalla TV Centrale Cinese possiamo vedere un uomo che porta una borsa da telecamera in scena. Sembra riprendere l'intero incidente da vicino. Perchè la polizia non lo fermò allo stesso modo in cui fermò i reporters della CNN?

Perchè il governo mente a riguardo della fonte della registrazione? Perchè non rivelano la fonte delle registrazioni, anche nel caso fossero state riprese da un poliziotto che si trovava là quel giorno?

15. Prima il CCP dichiara che 5 praticanti furono coinvolti, poi 7

Nel reportage iniziale della Xinhua, cinque persone furono coinvolte nell'incidente; la settimana successiva, riportò che sette persone si diedero fuoco e una era una ragazza di 12 anni. Significativamente, uno dei reporters della CNN, sulla scena, vide cinque persone e nessun bambino.

16. La bambina di dodici anni canta dopo una tracheotomia.

Li Chi, vicedirettore del reparto ustioni dell'ospedale Jishuitan di Pechino, dopo l'incidente disse: “Ricevemmo quattro pazienti. Avevano tutti ferite critiche alla trachea, causate da inalazioni. Furono in pericolo di morte per asfissia in ogni momento. Nello stesso tempo operammo le parti ustionate e praticammo immediatamente le tracheotomie.”

Durante la tracheotomia, un tubo è posizionato in gola sotto le corde vocali in modo che il paziente possa respirare. Il paziente non può usare la bocca per respirare e l'aria non arriva alle corde vocali e alla laringe, in questo modo il paziente non può parlare. Sono necessari molti giorni ad un adulto per riaversi da questa condizione, e più ancora ad un bambino. Se un paziente davvero vuole parlare, deve chiudere l'apertura del tubo, tuttavia la voce è intermittente e poco chiara. Di nuovo i reportage dell'Agenzia Notizie della Xinhua, presi da un'intervista ad una vittima di 12 anni, presentano un quadro differente.

La giovane ragazza, Liu Siying, era in gravi condizioni: la sua trachea era tagliata e aperta, ma riusciva ancora a cantare e a parlare con gli intervistatori a voce alta e chiara. Questo è impossibile a livello medico.

17. A Liu Siying furono negate le visite familiari e morì misteriosamente

Le autorità non permisero ad alcun reporter, eccetto quelli dell'Agenzia per le Notizie della Xinhua, di intervistare la dodicenne Siying. Non fu nemmeno permesso ad alcun membro della famiglia di farle visita. Inoltre minacciarono sua nonna, a tal punto che l'anziana signora era terrorizzata di essere intervistata da qualche reporter.

Lo staff medico dell'ospedale Jishuitan riferì che la causa del decesso di Liu Siying fu molto sospetta. Lei morì improvvisamente il 17 Marzo 2001, appena prima del rilascio dall'ospedale. Una persona dello staff medico, che curò Liu Siying all'ospedale di Jishuitan, disse: “Liu Siying morì improvvisamente, quando le sue ustioni erano quasi curate e la sua salute era fondamentalmente recuperata, era pronta per essere dimessa dall'ospedale. La causa della morte è molto sospetta.” Durante il periodo di tempo appena precedente la morte, incluso venerdì 16 Marzo 2001, il giorno prima della morte, l'elettrocardiogramma (EKG) e altri test, eseguiti su Liu Siying, mostrarono tutti risultati normali. Poi, durante Sabato 17 Marzo 2001, tra le 11:00 e le 12:00 di sera, i dottori improvvisamente scoprirono che Liu Siying era in condizioni critiche. Morì dopo poco. Inoltre, la mattina del 17 Marzo 2001, tra le 8:00 e le 9:00, il capo dell'ospedale di Jishuitan e il capo della Divisione per l'Amministrazione Medica di Pechino fecero una visita a Liu Siying, nella sua stanza dell'ospedale, e parlarono con lei per un tempo abbastanza lungo. “In quel momento, Liu Siying era ancora viva ed attiva,”, disse lo staff medico. L'autopsia di Liu Siying si svolse nell'ospedale di Jishuitan, ma il referto dell'autopsia fu prodotto dal Centro di Emergenza. Inoltre il reperto non risolse alcuna discussione a riguardo del caso. Fece solo una constatazione generale, secondo cui la morte fu probabilmente dovuta a problemi del miocardio.

Tra le persone accusate di essersi auto-immolate, Liu Siying è la persona che fu più vicina a divulgare segreti, era così giovane che le minacce non ebbero effetto come sugli adulti. Gli adulti possono essere condannati alla prigione o isolati dal mondo esterno, almeno temporaneamente. Ma Liu Siying era sotto il limite legale di età per la detenzione. Quindi, detenerla pubblicamente avrebbe avuto un impatto estremamente negativo, tuttavia il suo rilascio sarebbe stato pericoloso dato che lei poteva parlare e far conoscere la verità. Il solo modo di garantire il suo silenzio e di evitare la divulgazione di ogni segreto in pubblico fu quello di ucciderla.

18. L'equipaggiamento antincendio improvvisamente appare in Piazza Tiananmen il giorno dell'auto immolazione

Il Beijing Evening News riportò, il 16 Febbraio 2001, che “c'erano 3 o 4 poliziotti che spegnevano il fuoco di ogni auto-immolatore.” In tutto, avevano circa 25 pezzi di equipaggiamento antincendio.

Il racconto differì significativamente dalle trasmissioni dei programmi della TV Centrale Cinese. I programmi della CCTV mostrarono che c'erano solo due macchine della polizia sulla scena. Gli ufficiali di polizia che controllavano la Piazza non portavano normalmente l'equipaggiamento antincendio, e il filmato non mostra nessun equipaggiamento antincendio in Piazza Tiananmen. A Pechino, l'edificio più vicino al Monumento all'Eroe Nazionale è distante almeno dieci minuti a piedi. Dove prese l'equipaggiamento la polizia e come lo ottennero così velocemente? Perchè due veicoli della polizia stavano trasportando 25 pezzi di equipaggiamento antincendio per il controllo di Piazza Tiananmen? Stavano aspettando di spegnere un incendio durante quel giorno?

19. Gli estintori non furono del tipo normale in dotazione alla polizia

Nel filmato video, gli estintori usati durante l'incidente sono di tipo simile a quelli grandi, usati dentro gli edifici, hanno circa la lunghezza di un braccio di un adulto. Gli estintori usati nelle macchine di pattuglia IVECO dovrebbero essere di tipo più piccolo, circa della lunghezza di un avambraccio di un uomo adulto. Quindi è probabile che gli estintori usati furono portati in anticipo.

20. Una donna beve mezza bottiglia di benzina e rimane viva per raccontarlo

Un altro presunto auto-immolatore, Liu Baorong, non fu mai menzionato nel primo reportage dell'agenzia di informazioni, e non c'è alcun filmato che dimostri che era in Piazza Tiananmen. Disse di essersi preparata per auto-immolarsi ma di aver cambiato idea all'ultimo minuto, quando vide gli altri bruciare. In una intervista video, disse: “Ho bevuto circa mezza bottiglia, e mi sono versato addosso il resto”.

Bere 3 grammi di benzina ogni mezzo chilogrammo di peso corporeo causa la morte. Per qualcuno del peso di Liu, mezza bottiglia di benzina sarebbe bastata ad ucciderla.

(continua)

Versione inglese: http://www.clearharmony.net/articles/201110/57039.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.