Il dipartimento di giustizia della città di Qingdao tenta di impedire ad un avvocato di difendere il praticante sig. Cui Luning

(Clearwisdom.net) Dopo l'utilizzo di minacce per impedire ad avvocati di difendere i praticanti del Falun Gong Min Huirong e Sun Hong, il Dipartimento di Giustizia della città di Qingdao è ricorso a misure ancora più maligne per raggirare la legge. Ha minacciato l'avvocato del praticante sig. Cui Luning ed ha tentato di forzarlo ad annullare il suo incarico di difendere il sig. Cui al suo secondo processo.

La corte Distrettuale di Licang della città di Qingdao aveva condannato, al primo processo, il sig. Cui ad una pena detentiva di cinque anni. I membri della sua famiglia hanno provato a fare appello a suo nome, ma la corte ha rifiutato la loro richiesta. La famiglia del sig. Cui ha quindi fatto ricorso ad un avvocato. Il Dipartimento di Giustizia della città di Qingdao ha interferito apertamente con il lavoro dell'avvocato.

Sin dall’inizio, il dipartimento di giustizia ha regolarmente fatto pressione sull'avvocato e gli ha richiesto di annullare la sua difendere nei confronti del sig. Cui.

Sulle basi dell'etica professionale, delle disposizioni di legge, e della sua moralità personale, l'avvocato ha rifiutato di essere il complice di questa richiesta. Un funzionario del dipartimento di giustizia ha quindi chiamato l'ufficio dell'avvocato ed ha provato ad intimorirlo allo scopo di farlo ritirare dalla causa. Questo funzionario, ha anche detto all'avvocato di non intraprendere nessuna azione in nome del suo cliente e di annullare qualunque accordo. Inoltre, il funzionario disse all’avvocato che non avrebbe avuto bisogno di restituire l’acconto dell’onorario e che il dipartimento di giustizia si sarebbe preso tutta la responsabilità.

Tuttavia, questo funzionario, senza scrupoli, era costantemente timoroso che le sue azioni fossero rese pubbliche. Anche mentre minacciava l'avvocato, per indurlo a ritirarsi da questa causa, diceva a quest’ultimo di non riferire al suo cliente che agiva su ordine del dipartimento di giustizia. Il funzionario metteva costantemente l'accento sul fatto che, lui stesso, era sotto la pressione delle "alte autorità." Naturalmente, queste "alte autorità" erano i funzionari dell’Ufficio 610 (*) della città di Qingdao e delle organizzazioni governative del più alto livello.

(*) GLOSSARIO

Versione inglese: http://clearwisdom.net/emh/articles/2006/5/8/73009.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.