Australia: "Non abbiamo scuse per tacere su ciò che sta accadendo in Cina"

(Minghui.org) L'avvocato di fama internazionale per i diritti umani David Matas ha partecipato alla presentazione e alla conferenza stampa per il nuovo libro: State Organs: abuso di trapianti in Cina nel Nuovo Galles del Sud (NSW) nella Camera dei Rappresentanti in Australia, il 13 novembre 2012. Il libro, a cura di David Matas e Torsten Trey, espone le atrocità del Partito Comunista Cinese (PCC) nel prelievo di organi su prigionieri di coscienza.

David Matas firma il libro State Organs: Abuso di trapianti in Cina

Il parlamentare Jamie Parker

Il deputato dei verde Jamie Parker ha organizzato la conferenza. Ha detto che il significato di questa conferenza non era solo per il Nuovo Galles del Sud, ma per tutto il mondo. Ha introdotto il libro State Organs e ha detto che, quando un certo numero di membri nel Nuovo Galles del Sud firmeranno per sostenere un dibattito pubblico sulla questione, si terrà un forum sul tema del prelievo di organi.

Matas ha ampiamente studiato l'Olocausto degli ebrei. Ha detto che l'espianto di organi del PCC su persone vive è un genocidio. Matas e David Kilgour, ex Segretario di Stato canadese per la regione Asia-Pacifico, co-autori del libro Bloody Harvest , hanno condotto delle indagini approfondite sulle denunce della raccolta di organi da parte del PCC ai danni dei praticanti del Falun Gong. Hanno raccolto 62 prove a sostegno delle accuse che il PCC è impegnato nella raccolta organi su praticanti del Falun Gong imprigionati e su altri prigionieri di coscienza. Da quanto hanno svolto l'indagine, Matas e Kilgour hanno visitato più di ottanta città in più di cinquanta paesi per far conoscere tali atrocità.

Il signor Matas ha detto che lui e il signor Kilgour hanno raccolto una grande varietà di elementi di prova. Per esempio, i ricercatori indipendenti hanno contattato gli ospedali cinesi per informazioni sui trapianti di organi e in particolare hanno chiesto di poter ricevere organi di praticanti del Falun Gong in salute. Sia i praticanti del Falun Gong che i non praticanti che erano stati imprigionati in Cina sono stati intervistati. Le interviste hanno rivelato che ai praticanti del Falun Gong sono stati fatti degli esami approfonditi e sistematici, chiaramente non per motivi sanitari anche perché erano stati brutalmente torturati nelle carceri cinesi. Matas ha dichiarato: "La Cina ha il più alto numero di trapianti di organi in tutto il mondo, dopo gli Stati Uniti, ma non anno un sistema di donazione. Allora, da chi provengono questi organi? In origine il PCC ha detto che provenivano dalle donazioni. Poi hanno dichiarato che erano di prigionieri condannati a morte. Ma il volume dei trapianti era così astronomico che non era una affermazione valida".

State Organs è una raccolta di articoli da parte di autorità di fama internazionale e medici del settore del trapianto di organi.

La professoressa Maria Fiatarone Singh, docente di Scienze Motorie presso l'Università di Sydney e collaboratrice del libro, ha fatto un intervento alla conferenza. Ha dichiarato che, indipendentemente dall'urgenza della salute del destinatario, la raccolta di organi su prigionieri vivi è "ingiustificata e contro tutto ciò che ci rende umani".

La professoressa Maria Fiatarone Singh, docente di Scienze Motorie presso l'Università di Sydney

Il Professore Fiatarone Singh ha detto, "ho appreso del prelievo forzato di organi nel 2007 a un incontro mattutino in cui parlava David Matas, ospitato dalla Società dei Trapianti dell'Australia e Nuova Zelanda. Come medico, il mio giuramento di Ippocrate è stato 'non nuocere.' È ovvio che uccidere qualcuno per vendere i suoi organi per il trapianto ... Si tratta di una violazione del diritto umano più basilare - il diritto alla vita stessa.

"È un crimine che non si limita ai leader del PCC che lo hanno ideato. Il senso di colpa è sostenuto da molte più persone, dai medici che fanno le iniezioni letali alle vittime, la colpa è anche a carico delle aziende farmaceutiche che svolgono le attività di ricerca clinica e che forniscono i farmaci anti-rigetto, la colpa è a carico dei redattori di riviste che pubblicano tali dati degli studi clinici, la colpa è a carico degli infermieri che partecipano alle operazioni stesse di espianto, il senso di colpa è a carico degli agenti di viaggio che prenotano i voli ai turisti per i trapianto; la colpa è a carico dei medici che non dissuadono i pazienti a recarsi in Cina per un intervento di trapianto o condannano le pratiche in Cina, il senso di colpa è sostenuto dai Ministri e parlamentari che non si oppongono, anche se tali obiezioni offendono il gigante partner commerciale.

"Quando ho raccontato ai miei amici medici degli espianti di organi, la maggior parte di loro non ne avevano mai sentito parlare, molti in realtà non ci credevano. Tutti si sentivano incapaci di fare qualcosa per influenzare il cambiamento.

"Quando ci fu l'Olocausto, c'erano molti modi che avremmo potuto attuare in quella situazione. Ora, nell'era dei mezzi di comunicazione, dei social media, ecc., è possibile mobilitare milioni di persone nel giro di pochi giorni e influenzare una rivoluzione. Non abbiamo scuse per tacere su ciò che sta accadendo in Cina.

"Chiedete a qualsiasi persona di cinque anni, e vi dirà che è sbagliato uccidere qualcuno, rubare i suoi organi e venderli, non importa di quale paese o cultura si tratti".

Il programma mattutino di Radio Macquarie ospita Gareth McCray

Durante la sessione di domande e risposte presso Radio Macquarie, il signor Gareth McCray, ospite del programma 2CH, ha dichiarato che è necessaria una soluzione a livello internazionale. Ha detto che essere seduto lì e non fare nulla sarebbe l'equivalente di estendere il reato. Ha esortato la gente a uscire e a mostrare la loro preoccupazione, aggiungendo che la raccolta di firme per sostenere un dibattito nel Nuovo Galles del Sud sarebbe un primo passo.

Il parlamentare Jamie Parker ha osservato che un buon numero di parlamentari hanno partecipato alla conferenza e hanno ascoltato in merito alla questione del prelievo di organi in Cina. Ha concluso l'incontro con un invito ad agire: "L'atrocità deve essere fermata".

versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.