Commissione USA sulla libertà religiosa internazionale: I praticanti del Falun Gong affrontano ancora la tortura

(Minghui.org) Nella sua relazione annuale 2013, la Commissione degli Stati Uniti sulla Libertà Religiosa Internazionale (USCIRF) afferma: "La scarsa condizione della libertà religiosa in Cina è notevolmente peggiorata".

Nella relazione annuale 2012 sulle condizioni religiose internazionali, USCIRF ha anche dichiarato: "La scarsa condizione della libertà religiosa in Cina è notevolmente peggiorata, in particolare per i buddisti tibetani e gli uiguri musulmani. Per arginare la crescita di gruppi cattolici e protestanti indipendenti, il governo ha fermato e arrestato i leader, chiuso chiese forzatamente e nominato vescovi cattolici senza l'approvazione del Vaticano. Il Falun Gong e altri gruppi, ... affrontano detenzione a lungo termine, rinunce forzate alla fede e la tortura durante la detenzione".

Il membro del Congresso degli Stati Uniti, Chris Smith del New Jersey, che ha introdotto la relazione, ha sottolineato che gli Stati Uniti non possono ignorare le violazioni dei diritti religiosi e umani in paesi come la Cina che hanno un consistente record negativo su questo tema.

Human Rights Without Frontiers ha pubblicato un rapporto globale sulla libertà di religione o di credo prima della relazione annuale dell'USCIRF nel 2012. L'organizzazione ha evidenziato Armenia, Corea del Nord, Cina e Iran come paesi con un eccezionale record negativo. Secondo la relazione, oltre ai cristiani e a gruppi di credo minoritari, i praticanti del Falun Gong sono stati il ​gruppo che è stato sottoposto alla persecuzione più brutale.

L’avvocato Jitian Tang, che ha rappresentato praticanti del Falun Gong in tribunale molte volte, ha detto a "Voice of America" che la situazione dei diritti umani in Cina non è cambiata dopo il cambiamento di leadership dello scorso anno. Ha aggiunto, "Penso che il Partito Comunista Cinese non è cambiato. Continuano a perseguitare i praticanti del Falun Gong che non rinunciano al loro credo, inviandoli in campi di lavoro o imprigionandoli".

Il rapporto annuale USCIRF 2013 indica che gli avvocati dei diritti umani sono stati molestati e perseguitati in Cina.

Il signor Tang fa riferimento ad alcuni casi specifici: "Per esempio, l’avvocato Wang Quanzhang è stato detenuto dalla Corte di Jingjiang, nella provincia di Jiangsu, dopo aver difeso praticanti del Falun Gong. Il 12 aprile, gli avvocati Cheng Hai e Liang Xiaojun sono stati picchiati dalla polizia per aver difeso praticanti del Falun Gong... Per quasi 14 anni, il Partito Comunista Cinese non ha mai interrotto la persecuzione del Falun Gong".

Il signor Tang ha osservato che i praticanti del Falun Gong e le loro famiglie in Cina hanno persistentemente resistito alla persecuzione, guadagnando sempre più simpatia e sostegno da parte del pubblico.

Versione iglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.