Rifiutare le richieste insensate da parte delle autorità

(Minghui.org) Ho 60 anni e ho iniziato a praticare la Falun Dafa nel 1998. Recentemente ho formato una squadra insieme ad altre due praticanti anziane per andare in campagna a parlare con le persone del Falun Gong e a distribuire volantini e DVD.

Abbiamo incontrato molte situazioni pericolose, ma abbiamo evitato l'arresto ricordando che il Maestro ci protegge e inviando pensieri retti.

Un giorno di maggio 2015 siamo andate in un villaggio. Le case erano sparse e così abbiamo deciso di dividerci. Ho finito il mio percorso e sono tornata al punto di incontro. Una delle altre due praticanti mi ha raggiunto presto.

Poco dopo, ha detto che non voleva aspettare e ha continuato in un'altra strada.

Ho chiamato l'altra praticante che non avevo ancora visto. Ha detto qualcosa a voce molto bassa che non sono riuscita a sentire. Ho riattaccato il telefono. Quando mi sono girata, ho visto due poliziotti in piedi a circa 10 metri di distanza come se fossero alla ricerca di qualcuno.

Ho subito intuito il pericolo e ho pensato che fosse possibile che alcuni abitanti del villaggio avessero chiamato la polizia.

In un primo momento avevo un po’ paura, ma poi mi sono ricordata che il Maestro ci protegge e ho inviato pensieri retti. Così mi sono calmata.

Ho visto una casa molto vicina a me, così subito sono andata dietro la casa. Ho nascosto la mia borsa di DVD e i volantini in un fosso asciutto e li ho coperti con la paglia.

Dopodiché, ho girato l'angolo e mi sono imbattuta in un poliziotto con un telefono in mano .Mi ha chiesto: "Che ci fai qui?".

Non avevo paura e con un sorriso ho risposto: "Lavoro nel campo. Qual è la tua attività qui?".

La tensione si è allentata. Pensavano che fossi un'abitante del villaggio locale e così mi hanno chiesto se avessi visto due vecchie signore passeggiare con in mano dei DVD del Falun Gong.

Sapevo dove erano dirette le altre praticanti, così li ho indirizzati verso un'altra strada.

Mi hanno chiesto: "Che aspetto avevano? Di che colore erano i vestiti che indossavano?".

Ho detto:"Mi dispiace ma non ho prestato attenzione".

Sono tornati alla loro auto di pattuglia e si sono diretti verso la strada che avevo indicato loro.

Dopo che la macchina della polizia è scomparsa dalla mia vista, sono tornata a recuperare la mia borsa di DVD.

Una delle altre praticanti mi ha presto raggiunta. Vedendo gli agenti di polizia, si era nascosta per proteggere i materiali e se stessa.

Abbiamo completato la nostra missione nel villaggio e siamo tornate a casa tranquillamente.

Molte volte abbiamo incontrato situazioni simili di pericolo, ma non ci hanno mai arrestate perché ci siamo ricordate di essere discepoli della Dafa e abbiamo chiesto al Maestro di rafforzare i nostri pensieri retti.

“I pensieri retti dei discepoli sono forti
Il Maestro ha il potere di rovesciare la marea”.
(La Grazia tra Maestro e Discepolo da Hong Yin II)

Vi prego di correggere compassionevolmente qualsiasi cosa inappropriata.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.