Gao Zhisheng ha mandato un’altra lettera aperta protestando i trattamenti ingiusti

Hu Jintao e Wen Jiabao: Per Favore Rispondete alle Seguenti Domande
 

L’altro ieri, quando sono tornato a Pechino, sono arrivati anche due miei amici – la signora Kong Shan e il signor Newark dell’Ufficio dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite.

Sono andato a fare loro visita. Mentre andavo all’albergo, mentre guidavo sulla Strada del Secondo Anello, un ufficiale ha strisciato la mia macchina guidando a 80 chilometri all’ora. Un rappresentante del signor Newark ha visto questo episodio, e si è spaventato al punto da coprirsi gli occhi. Quando abbiamo scattato una fotografia di gruppo a pranzo, un ufficiale si è lamentato di essere ripreso nella fotografia e ha detto che stavamo violando i suoi diritti umani.

Il rinnomato avvocato cinese Gao Zhisheng

Ai due leader cinesi He Jintao e Wen Jiabao:

dalla mattina del 20 ottobre, una ventina di poliziotti in borghese dell’Ufficio della Pubblica Sicurezza di Pechino e del Dipartimento di Polizia di Pechino hanno sorvegliato la mia famiglia e me. Almeno nove veicoli circondano l’entrata di casa mia ogni giorno. Il 18, 19 e 20 ottobre il numero di veicoli parcheggiati fuori da casa mia è salito a più di 20. Come leader nazionali cinesi, vi chiedo cordialmente di rispondere alle seguenti domande:

Primo, siete stati veritieri in ciò che avete detto a quelle giovani facce stanche che mi sorvegliano giorno e notte riguardo a ciò che io, Gao Zhisheng ho fatto? Avete ingannato anche loro?

Secondo, quei giovani poliziotti sono stati informati del fatto che i metodi che usate violano la Costituzione Cinese e i Principi Basilari della Legge in Cina! Sanno che è illegale?

Terzo, avete mai detto a questo gruppo di giovani che i metodi che usate contro cittadini innocenti sono sporchi e immorali?

Quarto, avete detto a quelle persone innocenti che di notte tremano per il freddo quanto bassi sono i vostri metodi? Sanno che minacciare e limitare la libertà personale della mia intera famiglia è tra i più disonorevoli e incivili atti del mondo odierno?

Quinto, avete mai spiegato a queste persone lo scopo o il significato del sorvegliare la mia famiglia 24 ore su 24?

Sesto, avete detto a quei giovani poliziotti che agli occhi dei cinesi il vostro progetto è un comportamento meschino e umiliante?

Non sono andato a fare jogging ormai per due giorni consecutivi, perché non posso sopportare di tormentare 20 giovani ufficiali di guardia di fronte a casa mia! Per dirvi la verità, mi è estremamente difficile stare a letto di notte pensando a quei poliziotti. Anche loro hanno una famiglia – genitori, mogli e figli – e dovrebbero avere il diritto e l’opportunità di passare queste notti gelide confortevolmente a casa con loro. Mia moglie ed io ci sentiamo male quando, al mattino presto, guardiamo dalla finestra e li vediamo saltare su e giù per scaldarsi. Oggi, abbiamo anche parlato di dare loro dell’acqua calda da bere. Queste persone sono miei amati concittadini, non miei nemici. Mi sento così addolorato quando evitano il mio sguardo! Percepisco la loro gentilezza, tanto quanto la loro paura. Devo chiarire che, per loro, ho solo compassione, ma non apprezzamento.

Signori, quando i diritti legali e gli interessi di un cittadino vengono violati in un paese civilizzato, scrivere una lettera di lamentele ai leader nazionali è considerato ridicolo. Tuttavia, questa è l’unica risorsa che i cittadini della nostra nazione hanno in tali circostanze. Non c’è modo che uno di voi possa comprendere quanto dolore io stia soffrendo!

Il 18 ottobre, ho espresso il mio dispiacere a voi due in una lettera aperta. Ho raccontato che cosa accade ai nostri concittadini che insistono nella loro libertà di credo. Le autorità locali calpestano le leggi della nostra nazione e li perseguitano crudelmente. La mia intenzione era quella di trasmettere questa informazione così che questi ostacoli dannosi allo sviluppo della Cina potessero essere prontamente eliminati. In questo modo l’armonia potrebbe prevalere in Cina. Sono rimasto sconvolto e scoraggiato, tuttavia, quando la risposta che ho ricevuto da voi è stata esattamente opposta.

Il 19 ottobre, ho ricevuto delle telefonate di minacce contro di me e la mia famiglia. Il 20 ottobre, la mia famiglia era scioccata scoprendo che due uomini non identificati hanno seguito ogni giorno mia figlia di 12 anni nel suo tragitto per e dalla scuola. Poi a partire dal 15 novembre, hanno cominciato a seguire me. Dal 20 novembre almeno tre ufficiali si sono dati il turno per sorvegliare l’entrata di casa mia e dello studio legale. Il secondo giorno dopo il loro arrivo, la bicicletta che mia moglie usa abitualmente per portare a scuola e per andare a riprendere nostra figlia è misteriosamente scomparsa. Ieri sera, sotto gli occhi vigili di più di 20 ufficiali, due valvole della nostra bicicletta nuova sono state rimosse e sono stati fatti dei segni sulla mia macchina.

Il 4 novembre l’Ufficio Giudiziario di Pechino ha sospeso la licenza del mio studio legale per un anno. Quando sono partito per la provincia di Xinjiang il 15 novembre per partecipare a una udienza, gli stessi poliziotti che avevano seguito mia figlia hanno seguito me fino all’aeroporto. Dopo il mio arrivo, ufficiali locali hanno continuato a sorvegliarmi. La cosa che ho trovato più inconcepibile è che gli ufficiali del Ministero della Giustizia hanno contattato la divisione di Xinjiang per indagare sul background della mia famiglia, sul loro credo politico, sulla loro storia comportamentale e gli studi in legge. Speravano di raccogliere materiale per potermi etichettare come un “cattivo elemento”. Mi pare davvero ironico che usino gli stessi spregevoli mezzi usati durante la Rivoluzione Culturale.

L’altro ieri quando sono tornato a Pechino, sono arrivati anche due miei amici – la signora Kong Shan e il signor Newark dell’Ufficio dell’Alto Commissariato della Nazioni Unite per i Diritti Umani. Sono andato a trovarli. Mentre andavo all’albergo, mentre guidavo sulla Strada del Secondo Anello, un ufficiale ha strisciato la mia macchina guidando a 80 chilometri all’ora. Un rappresentante del signor Newark ha visto questo episodio, e si è spaventato al punto da coprirsi gli occhi. Quando abbiamo scattato una fotografia di gruppo a pranzo, un ufficiale si è lamentato di essere ripreso nella fotografia e ha detto che stavamo violando i suoi diritti umani.

Il loro comportamento maleducato e violento ha scioccato gli impiegati delle Nazioni Unite. Tutti i presenti hanno considerato il loro comportamento come uno “spettacolo di scimmie”. Erano così fuori controllo e sono diventati così insistenti che la signora Kong è stata costretta a cancellare la fotografia. Gli ufficiali dei diritti umani hanno semplicemente scosso il capo. Abbiamo concluso velocemente il nostro pranzo e ce ne siamo andati con un gruppo di poliziotti che ci seguivano da vicino.

In questi due giorni i miei vicini sono stati sommersi da almeno 20 veicoli con targhe diverse che hanno circondato la mia residenza. Da quando sono arrivato a casa il 20 novembre casa mia è diventata un ritrovo di poliziotti. Hanno anche staccato il mio telefono. Non siamo ancora stati in grado di usarlo.

Hanno ordinato al gruppo dei servizi di comunità di trasferirsi in hotel così possono pernottare. Le dozzine di poliziotti che mi sorvegliano giorno e notte non temono di essere visti né di disturbare la nostra tranquillità. Le persone che vivono attorno a me e che mi conoscono bene non comprendono l’insensato comportamento del governo. La scorsa notte, dopo che ho parcheggiato la mia auto, mia moglie ha guardato fuori dalla finestra e ha visto sette o otto poliziotti che hanno frugato intorno alla mia macchina per un’ora. Nessuno ha potuto capire che cosa stessero facendo. A mezzanotte, hanno cominciato a muoversi furtivamente nei pressi dell’ingresso del mio appartamento. Non ho potuto dormire a causa del rumore di passi che andavano avanti e indietro. Pensano forse che la mia famiglia stia tramando di attentare alla sicurezza della nostra nazione nel buio della notte? Anche qualcuno dei poliziotti ha convenuto che qualcuno di loro è andato agli estremi e ha fatto cose da matti.

Adesso che scrivo a voi due, voglio domandarvi nell’interesse di mia figlia: Perché consentite che questo gioco politico continui? Credo che non tutti i giovani poliziotti abbiano un cuore cupo, ma credo davvero che gli ufficiali al comando che istigano tutto questo devono proprio avere un’anima corrotta. Nostra figlia, mia moglie ed io abbiamo il diritto di chiedervi: Chi sta realmente dando gli ordini di fare queste cose malvagie? Il nostro paese non è ricco. Novecento milioni di contadini vivono ancora in povertà. A causa della loro povertà, innumerevoli giovani non possono permettersi di continuare gli studi. Invece, i denari duramente guadagnati dai contribuenti sono stati dissipati nella persecuzione di nostri concittadini, al comando di un’organizzazione politica saldamente disciplinata e senza scrupoli. Come potete affrontare la vostra coscienza, i vostri concittadini o il mondo civilizzato?

Mentre vi sto scrivendo, ho ricevuto la chiamata di un professore del nordest della Cina. Crede che non siate voi ad ordinare queste cose da folli, e io sono d’accordo. Il nodo del problema, tuttavia, è che una tale situazione indecente potrebbe accadere in ogni luogo, in qualunque momento e a chiunque sia sotto il vostro dominio. Vi prego di non sottovalutare l’abilità analitica del popolo cinese. Vi prego di osservare razionalmente la realtà della Cina di oggi. Questa questione di lunga data non può essere portata avanti oltre. L’oppressione contro di me potrebbe non essere abbastanza significativa, la testardaggine di continuare ad agire contro i principi celesti dovrà avere a che fare con la forza distruttiva del Cielo.

Prima della conclusione di questa persecuzione illegale e indecente contro di me e la mia famiglia, continuerò a fare due cose. Primo, solleciterò voi e il vostro governo ogni giorno, nella forma di una lettera aperta a tutte le società civili, per sostenere le leggi cinesi. Secondo, sto progettando di citare in giudizio i due gruppi che hanno imposta questa persecuzione alla mia famiglia e a me.

Di nuovo i miei migliori saluti

Gao Zhisheng

22 novembre 2005

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.